L’IMPERO DEI LUPI/ Diretta streaming e trailer del film con Jean Reno e Laura Morante

- La Redazione

L’impero dei lupi, trama e cast: questa sera, giovedì 1 settembre 2016, su Iris va in onda il film diretto da Chris Nahon con Jean Reno e Laura Morante.

iris_logo
film prima serata

Oggi, Giovedì 1 settembre 2016 alle ore 21,00 viene trasmesso il film azione L’impero dei Lupi (L’empire des Lups) diretto da Chris Nahon e con Jean Reno, Arly Jover e Laura Morante. Una pellicola il cui trailer (che potete vedere cliccando qui) è ambientato nella città di Parigi. Un particolare quartiere multietnico della città francese deve fare i conti con un’ondata di criminalità che porta alla morte di una serie di donne. Le autorità pensano ad un serial killer ma in realtà dietro tutto c’è la mafia turca ed una pista che riporta ad una donna parigini di origini turche e con un passato decisamente misterioso alle spalle del quale neppure lei era al corrente. Il film, visitando il sito di Mediaset, può anche essere visto in diretta streaming cliccando qui.

Il regista de “L’impero dei lupi” Chris Nahon ha ottenuto diversi riconoscimenti per questa pellicola. Nella sua carriera ha anche diretto altre pellicole molto buone come “Kiss of the Dragon” e “The Last Vampire – Creature nel buio”. Il principale protagonista è Jean Reno, attore molto conosciuto ed amato anche in Italia per aver preso parte a diverse pellicole di livello internazionale come “Nikita”, “Leon” di Luc Besson, “Mission: Impossible” di Brian De Palma, “Godzilla” di Roland Emmerich, “La tigre e la neve” di Roberto Benigni, “Il codice da Vinci” di Ron Howard e tanti altri fino ad arrivare all’ultimo “The Last Face”, prodotto nel 2016 con la regia di Sean Penn.

La prima serata televisiva di Iris per giovedì 1 settembre prevede un imperdibile appuntamento con il mondo del thriller grazie alla pellicola, coprodotta in Italia e Francia, “L’impero dei lupi”. Film del 2005 diretto da Chris Nahon e con protagonisti il grande attore francese Jean Reno, la nostra Laura Morante, Jocelyn Quivrin Philippe Bas, Donatienne Dupont, Sandra Moreno e tanti altri. Il soggetto e la sceneggiatura sono stati scritti da Jean Christophe Grangè (autore dell’omonimo romanzo), lo stesso regista, Franck Ollivier e Christian Clavier con il montaggio di Mrco Cavè. La pellicola è stata prodotta dalla Gaumont in collaborazione con la TF1 Films e la Kairos. 

Ci troviamo in Francia e per la precisione negli affascinanti e pericolosi sobborghi della capitale Parigi. Una zona nella quale diverse cultura e gente di razza differenti, si mischia dando vita a intrecci che in alcuni casi possono diventare pericolosi per l’ordine pubblico. In questa zona vive una donna di nome Anna Heymes (Arly Jover). Poco più che trentenne, Anna può essere considerata una massaia, dedita ai quelli che sono i lavori domestici e alla crescita dei propri figli. Anna da un po’ di tempo a questa parte è alle prese con dei problemi di sonno che le vengono puntualmente creati da un incubo ce continua a fare con una certa costanza. Si tratta di incubi nei quali la donna ha delle strane visioni poco chiare e che sembrano castamente portare a delle situazioni di crimini compiuti. La cosa strana è che questi strani incubi che rendono Anna piuttosto inquieta sembrano avere un preoccupante e drammatico collegamento con quanto sta accadendo negli ultimi giorni a Parigi. In particolare nei pressi del quartiere dove Anna vive, sono stati commessi degli efferati omicidi. Nello specifico hanno perso la vita tre giovani ragazze tutte accumunate dall’essere di origini turche. Si tratta di una coincidenza oppure è la strada giusta per riuscire a scoprire il nome di colui che ha commesso tali crimine? Una risposta che tocca dare al poliziotto francese Schiffer (Jean Reno) e il suo compagno di lavoro Nerteaux (Jocelyn Quivrin). Le indagini vengono gestite da loro due in maniera scrupolosa e seria. Inizialmente si brancola nel buio più completo ma sarà proprio Anna a dare ai due tutori della legge la pista giusta da seguire per arrivare alla soluzione de caso. La donna per sua grande sorpresa scoprirà di essere di origini turca e di essere legata suo malgrado a questa serie di omicidi che porteranno le indagini fino alla lontana Cappadocia, arrivando a capire che dietro tutto questo vi sia una potente organizzazione criminale turca. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori