Allacciate le cinture/ Diretta streaming e trailer del film con Kasia Smutniak e Francesco Arca

Allacciate le cinture, il film in onda su Rai 3 oggi, venerdì 16 settembre 2016. Nel cast: Kasia Smutniak e Francesco Arca, alla regia Ferzan Özpetek. La trama del film nel dettaglio

16.09.2016 - La Redazione
logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

?Allacciate le cinture? è un film drammatico del 2014 che si caratterizza per la regia di Ferzan Özpetek e per la recitazione di Kasia Smutniak. Tale pellicola andrà in onda su Rai Tre alle ore 21:05 di oggi, venerdì 16 settembre. Il trailer (che potete vedere cliccando qui) ci mostra a ritroso la straordinaria e al contempo comune storia d’amore tra Elena e Antonio, una coppia di giovani coniugi nella bellissima Lecce. La loro sarà una storia lunga, felice, tormentata e, in fin dei conti, troppo breve: come, però, ci ricorda la voce narrante alla fine delle splendide e commoventi immagini che ci vengono proposte nel corso dello spezzone, un grande amore non avrà mai fine qualunque sia la sua conclusione. Sul sito ?www.rai.tv?, invece, avrà luogo la sua diretta streaming, cliccando qui

Allacciate le cinture è il film che andrà in onda su Rai 3 oggi, venerdì 16 settembre 2016, in prima serata. Una pellicola dal genere drammatica che è stata diretta da Ferzan Ozpetek che ha esteso anche il soggetto e la sceneggiatura con Gianni Romoli, quest’ultimo anche produttore con Tilde Corsi. La casa di produzione porta le firme R&C produzioni e Faros Film in collaborazione con Rai Cinema, la distribuzione in Italia invece è stata gestita dalla 01 Distribution. Il montaggio della pellicola è stato effettuato da Patrizio Marone con la fotografia di Gian Filippo Corticelli e le musiche composte dal musicista Pasquale Catalano. La scenografia è stata realizzata da Marta Maffucci e i costumi firmati da Alessandro Lai. Le riprese sono state effettuate in Italia nel 2014 e la durata è di circa 110 minuti. Le riprese sono state svolte in due fasi precise, intervallate da una lunga pausa di più di un mese. Gli attori, infatti, per esigenze di copione hanno dovuto acquistare o perdere peso: Kasia Smutniak si è dovuta sforzare per smaltire la bellezza di otto chili mentre Francesco Arca ha dovuto acquistarne tredici. Oltre alle musiche di Catalano, nella colonna sonora è compreso il brano di Riccardo Cocciante A mano a mano in versione cantata da Rino Gaetano, At Last di Etta James e una versione di It’s Raining Men dei Dolapdere Big Gang. 

Allacciate le cinture è il film in onda su Rai 3 oggi, venerdì 16 setembre 2016 alle ore 21.05. Una pellicola drammatica del 2014 affidata alla regia del cineasta turco Ferzan Özpetek, molto noto in Italia per aver prodotto film del calibro di Il bagno turco, Le fate ignoranti, La finestra di fronte, Cuore sacro, Saturno contro, Un giorno perfetto, Mine vaganti e Magnifica presenza. Anche il cast che ha preso parte a questa pellicola si rivela per essere amato dal grande pubblico cinematografico, tra i principali interpreti che sarà possibile apprezzare ricordiamo Kasia Smutniak, Francesco Arca, Filippo Scicchitano, Carolina Crescentini, Elena Sofia Ricci, Francesco Scianna, Carla Signoris, Paola Minaccioni, Giulia Michelini e Luisa Ranier. Vediamo la trama del film nel dettaglio.

Il film è ambientato nella bella e barocca Lecce, Elena (Kasia Smutniak) è una cameriera che gestisce un piccolo bar assieme a Silvia (Carolina Crescentini) e a Fabio (Filippo Scicchitano), il suo coinquilino omosessuale. Il gruppo di amici è piuttosto armonico ed affiatato, il loro equilibrio viene sconvolto dal coinvolgimento che si viene lentamente a creare tra Elena e Antonio (Francesco Arca), prestante operaio della zona che frequenta il loro bar. Inizialmente il giovane sembra essere interessato alla bella Silvia, Elena, invece, lo disprezza in modo aperto. Antonio è un ragazzo estremamente attraente ma si rivela rozzo ed omofobo, la cameriera non può sopportare questo tipo di atteggiamento. Un giorno i due giovani, però, si ritrovano a parlare in modo più confidenziale e l’uomo rivela alla ragazza di essere dislessico e di aver sempre sofferto molto della sua problematica. Inoltre, Antonio inizia a trattare il dolce Fabio con maggior rispetto ed amicizia, i due si ritrovano persino a progettare di aprire un locale insieme. L’antipatia di Elena, piano piano, inizia a trasformarsi in attrazione e apprezzamento, nonostante la giovane sia fidanzata da svariati anni con Giorgio (Francesco Scianna), di nascosto la fanciulla inizia a lasciarsi andare e frequenta di nascosto il bel meccanico. Passano circa quindici anni, la linea narrativa riprende nel momento in cui Elena e Fabio festeggiano l’inaugurazione del locale che, finalmente, sono riusciti ad aprire in società. Ben presto gli spettatori verranno a scoprire che la ragazza anni addietro ha rotto il suo fidanzamento con Giorgio ed ha deciso di sposarsi con Antonio, la sua scelta, anche se il loro matrimonio ha portato alla nascita di due bellissimi e amati bambini, non può essere definita propriamente azzeccata. L’uomo continua ad avere un pessimo carattere e i due coniugi si ritrovano a litigare spesso in modo piuttosto acceso. La situazione è destinata a peggiorare quando alla donna viene diagnosticato un tumore al seno che deve essere trattato ricorrendo a chemioterapia, i suoi parenti, tra cui spiccano la madre Anna (Carla Signoris) e la bizzarra zia Viviana (Elena Sofia Ricci), ed i suoi amici si dimostrano molto partecipi del suo dramma e disposti a fornirle qualsiasi tipo di aiuto. Antonio, invece, si dimostra distaccato ed indifferente, provocando una sofferenza molto marcata nella povera Elena, la donna non riesce a capire come il marito sia, in realtà, terrorizzato alla sola idea di perderla ed incapace di ammettere questo dolore invincibile.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori