GIULIO BERRUTI / L’attore di Squadra Antimafia 8 ospite nel salotto di Silvia Toffanin (Verissimo, prima puntata 17 settembre 2016)

- La Redazione

Giulio Berruti, il noto attore italiano è ospite nel salotto di Silvia Toffanin, in onda questo pomeriggio su Canale 5 (Verissimo, prima puntata sabato 17 settembre 2016).

Silvia_Toffanin_r439_Verissimo
Verissimo

Riparte questo pomeriggio sulle frequenze di Canale 5, dopo la lunga pausa estiva, il programma Verissimo condotto da Silvia Toffanin. Tanti gli ospiti di questo appuntamento tra cui uno dei nuovi interpreti della fiction Squadra Antimafia 8. Stiamo ovviamente parlando del giovane ma già affermato attore Giulio Berruti. In attesa di ascoltare le sue parole nel salotto della Toffanin, scopriamo qualcosa di più sul conto di Berruti, ripercorrendo le tappe fondamentali della sua carriera.

Nato a Roma il 27 settembre 1984, Giulio Maria Berruti per i propri fan semplicemente Giulio Berruti dopo aver conseguito il diploma scientifico si iscrive all’università ottenendo la laurea in odontoiatria e protesi dentaria ma nel frattempo aveva già dato inizio alla sua carriera di attore. Infatti, l’esordio avviene nell’anno 2003 nell’ambito della pellicola Lizzie McGuire – Da Liceale a pop star di Jim Fall. Nel 2005 la sua fama cresce grazie al film Melissa P tratto dall’omonimo libro. Nel corso degli anni partecipa a tante altre pellicole di buon livello tra cui spiccano 10 regole per fare innamorare di Cristiano Bortone, L’amore è imperfetto per la regia di Francesca Muci e Tutte lo vogliono di Alessio Maria Federici. Inoltre, l’attore è stato molto attivo nel prendere parte a progetti televisivi recitando nei cast di ottime fiction come La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa, La ragazza americana, I Segreti di Borgo Larici, Matrimoni e altre follie ed ora è tra i principali interpeti di Squadra Antimafia 8 – Il ritorno del boss. Infine, nel 2014 è stato tra i concorrenti di quella edizione del talent Ballando con le stelle, condotto da Milly Carlucci su Rai Uno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori