6 Bullets/ Trailer del film con Jean-Claude Van Damme in onda su Canale Nove

- La Redazione

6 Bullets, il film in onda su Canale Nove oggi, venerdì 30 settembre 2016. Nel cast: Jean-Claude Van Damme e Joe Flanigan, alla regia Ernie Barbarash. Il dettaglio della trama

canale_nove_R439
film seconda serata

?6 Bullets? è un film d’azione del 2012, interpretato dal grande Jean-Claude Van Damme. L’appuntamento con questa pellicola è previsto su Canale Nove alle ore 21:15 di oggi, venerdì 30 settembre 2016. Il trailer (che potete vedere cliccando qui) ci mostra una famiglia in viaggio che si trova a dover vivere un terribile dramma: la giovanissima figlia viene rapita da spietati trafficanti di esseri umani che la vogliono vendere al miglior offerente. Dato che la Polizia si rende incapace di ritrovare la fanciulla, il padre della piccola (famoso lottatore di fama mondiale) decide di rivolgersi ad un professionista, specializzato in faccende di questa delicatezza. Il mercenario non ha mezze misure: chiunque sia implicato nel traffico di bambini dovrà morire in modo doloroso. Sul sito dell’emittente (?www.nove.tv?), invece, non è al momento consentito nessun servizio di diretta streaming. 

6 Bullets è il film che andrà in onda sul Nove oggi, venerdì 30 settembre 2016, in prima serata. Una pellicola dal genere azione e thriller che è stata diretta dalla sapiente regia di Ernie Barbarash, con la sceneggiatura estesa da Evan Law e Chad Law. La produzione è stata eseguita da Justin Buesch, Brad Krevoi e Patrick Newall con i produttori esecutivi Mike Callaghan, Francisco Gonzàlez, Reuben Liber e Roman Viaris-de-Lesegno. La casa di produzione porta il marchio di Rodin Entertainment e Motion Picture Corporation of America, mentre la distribuzione in Italia è stata gestita dalla Sony Pictures Entertainment. La fotografia è stata sviluppata da Phil Parmet ed il montaggio è stato realizzato da Peter Devaney Flanagan con gli effetti speciali lavorati da Liviu Lungu e Adrian Nica e le musiche della colonna sonora che sono state composte da da Neal Acree. Il trucco è stato invece gestito da Gabriela Gociu. Il film è stato prodotto negli Stati Uniti d’America nel 2012 in lingua inglese e moldava e la sua durata è pari a 93 minuti. Kristopher Van Varenberg, giovane attore che prende parte al film, è in realtà figlio del grande Jean-Claude Van Damme (all’anagrafe Jean-Claude Camille François Van Varenberg), Kristopher è nato dal terzo matrimonio dell’attore con Gladys Portugues.

6 Bullets è il film in onda sul Nove oggi, venerdì 30 settembre 2016 alle ore 21.15. Una pellicola d’azione del 2012 dove dietro la macchina da presa sarà possibile ritrovare Ernie Barbarash, il regista statunitense di Cube Zero, They Wait, Meteor – Distruzione finale, Hardwired – Nemico invisibile, Ticking Clock, Assassination Games e Pound of Flesh. Per quanto riguarda il cast, invece, il personaggio principale di 6 Bullets è stato interpretato da Jean-Claude Van Damme, re degli action movie anni Novanta. Gli altri attori che hanno preso parte a questa produzione, invece, sono Joe Flanigan, Anna-Louise Plowman, Kristopher Van Varenberg, Steve Nicolson, Uriel Emil Pollack, Louis Dempsey, Mark Lewis, Bianca Van Varenberg, Lia Sinchevici e Charlotte Beaumont. Ma vediamo nel dettaglio la trama del film.

Il protagonista del film è Samson Gaul (Jean-Claude Van Damme), conosciamo l’uomo mentre passa la serata in un club privato molto esclusivo. L’uomo riceve il permesso di entrare nel privée del locale, dimostrando di avere con sé un’ingente somma si denaro. Non appena mette piede al suo interno, ci rendiamo contro che nel locale si fissano incontri illeciti tra adulti facoltosi e ragazzini molto giovani. A Samson viene accordato il permesso di passare un’ora con Sasha, nonostante si tratti solo di un bambino. Proprio mentre stanno per chiudere l’accordo, il gestore di questo orribile locale riceve una telefonata in cui gli viene comunicato che un ricco parente del piccolo ha assoldato un mercenario professionista perché possa riportare a casa il bambino, sottraendolo alla vita di abusi a cui i suoi rapitori lo costringono. Samson è in pericolo e cerca di trattare, vuole solo il bambino e se ne andrà in modo pacifico. I rapitori, però, non possono accettare che l’uomo se la cavi così facilmente dato che ora conosce i loro volti. Lasciarlo andare significa mettere a rischio tutta l’organizzazione. Nel minacciarlo, però, commettono un tragico errore, Samson è un killer professionista che, nonostante sia in grave inferiorità numerica, riesce a mandare al tappeto tutti i suoi avversari. Dopo averli uccisi, riesce a ritrovare il piccolo Sasha (che in realtà si chiama Victor), cerca di rassicurarlo e lo conduce fuori dalla villa degli orrori in cui era segregato da troppo tempo. Prima, però, fa saltare in aria il maggior numero possibile di trafficanti di bambini affinché il loro orribile crimine abbia fine. La mattina dopo, l’uomo viene svegliato da una telefonata che gli intima di precipitarsi immediatamente sulla scena del crimine, compiuto la sera precedente, a chiamarlo è stato l’amico poliziotto che gli aveva fornito le informazioni necessarie per salvare Victor. Samson deve così scoprire che gli altri bambini che si trovavano nella villa sono morti, i trafficanti, per coprire le proprie malefatte, li avevano nascosti tra le intercapedini e così, a causa dell’incendio che si era sviluppato, erano morti soffocati. Il mercenario valuta seriamente di ritirarsi e di non accettare altri incarichi, si dedica quindi attivamente alla sua attività di macellaio (il suo lavoro di copertura). Quando in Moldavia viene rapita la graziosa figlia adolescente di un popolare lottatore di arti marziali, Samson decide di tornare in attività nella speranza che i fantasmi che lo perseguitano possano finalmente lasciarlo riposare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori