LAURA TROSCHEL / E’ morta l’attrice ex moglie di Pippo Franco: domani i funerali. Un passato anche nella musica (Oggi, 30 settembre 2016)

- La Redazione

Laura Troschel: è morta l’attrice ex moglie di Pippo Franco, domani i funerali. Gli inizi della sua carriera. Le ultime notizie di oggi, 30 settembre 2016, e gli aggiornamenti in diretta.

laura-troschel-wikipedia
Laura Troschel in "Tutti a squola" (Wikipedia)

E’ morta l’attrice Laura Troschel che era stata moglie di Pippo Franco. La donna in carriera aveva raggiunto davvero molti successi e oltre al cinema e alla televisione si era fatta notare anche come cantante. Insieme proprio a Pippo Franco ha inciso il suo primo album nel 1977 dal titolo ”Il bello e la bestia” per l’etichetta Cinevox. Sull’ondata di successo di questo nel 1979 Laura Troschel era tornata nuovamente in scena per un altro album insieme sempre a suo marito Pippo Franco. Passano ben nove anni per la pubblicazione del terzo album e nel frattempo la Troschel pubblica diversi singoli tra cui Scacco Matto e La Sua Mano nel 1980, Per una donna e Vite di plastica nel 1985 e Ma la domenica e A pensarci bene non mi piace il brasile nel 1986. Nel 1988 infine esce l’album per la Yep, Laura Troschel.

Laura Troschel è morta oggi dopo aver lottato contro la malattia. Protagonista di molti film e soap televisive, l’attrice, che è stata star del Bagaglino, verrà salutata dai suoi cari nella Basilica di San Lorenzo fuori le mura, dove si terranno i funerali domani alle ore 12. Laura Troschel, ex moglie di Pippo Franco, è morta all’età di 71 anni dopo una carriera tra cinema, tv e soprattutto teatro. E’ arrivata giovanissima al cabaret ed è diventata primadonna del Bagaglino nello storico Salone Margherita, poi ha deciso di recitare il ruolo di protagonista in due commedie musicali al teatro Brancaccio. Successivamente Laura Troschel ha partecipato in commedie cinematografiche: A mosca cieca (1966), 4 mosche di velluto grigio (1971), Quel maledetto giorno della resa dei conti (1971), Nerone (1976), La prima notte di nozze (1976), Scherzi da prete (1978), Tutti a squola (1979), L’imbranato (1979), La gabbia (1985), Diritto uccidere (2005).

Laura Troschel, morta oggi all’età di 71 anni, oltre ad aver avuto una carriera da attrice, ne ha avuta anche una da conduttrice televisiva. Nel 1979 ha, infatti, condotto “C’era una volta Roma”, mentre l’anno successivo le è stato affidato “Scacco Matto”, programma in prima serata abbinato alla Lotteria Italia. Ha partecipato anche a serie televisive, come “I ragazzi del muretto” e la soap opera “Un posto al sole”, ma il teatro è stato il suo vero amore. Laura Troschel ha interpretato commedie brillanti e ruoli di grande spessore, affrontando i temi della famiglia e dell’amore. Ha partecipato a “La bottega del caffè” con Arnoldo Foà, “Le Barzotte” con Martello, Max Tortora e Lorenza Guerrieri, “Last Minute” con Sandra Milo e Guido Polito. La sua ultima interpretazione da protagonista è in “Incanto di Natale” di Paola Nicoletti. Immediato il grande cordoglio e l’affetto mostrato nei confronti della famiglia, in particolare al figlio Simone, a sua moglie Gaia e alle nipotine, da parte di amici e colleghi per la morte di Laura Troschel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori