Attacco al potere/ Diretta streaming e trailer del film con Denzel Washington e Bruce Willis

- La Redazione

Attacco al potere, trama e cast: questa sera, mercoledì 7 settembre 2016, Su La7 va in onda il film con protagonisti Denzel Washington e Annette Bening.

la7_logo_R439
film prima serata

Oggi, Mercoledì 7 settembre 2016 alle ore 21,10 sulle frequenze di La7 viene trasmesso il thriller Attacco al potere (The Siege), diretto nell’anno 1998 dal regista Edward Zwick e con la presenza di un cast di primissimo livello composto da Bruce Willis, Denzel Washington e Annette Bening. Nel trailer della pellicola (che potete vedere cliccando qui) viene raccontato un attacco terroristico nel cuore di Brooklyn a New York con una serie di esplosioni in pieno centro che mettono in difficoltà le forze di pubblica sicurezza. Per cercare di gestire questa situazione decisamente al limite, vengono messe in campo alcuni esperti del settore come una valente agente della Cia, un generale dell’esercito abituato a rispondere al fuoco di un nemico pronto a tutto ed un detective della polizia di New York e membro dell’FBI. Un vero attacco al potere. Il film può essere visto anche in streaming sul sito di La7 nella sezione live, cliccando qui.

Lawrence Wright, lo sceneggiatore di Attacco al potere, ha dichiarato nel 2007 che il suo film è stato un vero e proprio flop al botteghino: il film ha incassato 40.981.289 in Nord America e 75.691.623 in atre zone, con un budget di 70 milioni di dollari. In compenso, dopo i tragici avvenimenti occorsi l’11 settembre del 2001 a New York, è diventato uno dei titoli più noleggiati del periodo successivo. Bruce Willis, che nel film interpreta il Generale William Devereaux, ha ricevuto due premi per il suo ruolo: ai Razzie Awards come peggior attore protagonista e ai Blockbuster Entertainment Award come miglior attore non-protagonista.

Attacco al potere è un thriller del 1998 che andrà in onda in prima serata mercoledì 7 settembre su La7. Dietro la macchina da presa di tale pellicola troviamo Edward Zwick, regista statunitense piuttosto noto al grande pubblico: tra le sue opere più famose citiamo “A proposito della notte scorsa”, “Glory – Uomini di gloria”, “Vento di passioni”, “Il coraggio della verità”, “L’ultimo samurai”, “Blood Diamond – Diamanti di sangue” e “Defiance – I giorni del coraggio”. Anche il cast di “Attacco al potere” è di ottimo livello, gli attori che hanno preso parte al film sono: Denzel Washington, Annette Bening, Bruce Willis, Tony Shalhoub, Sami Bouajila e Mark Valley.

Una base militare americana in Medio Oriente viene bombardata dai terroristi: il governo statunitense decide di catturare il mandante di tale attacco. Si tratta dello Sceicco Ahmed bin Talal, uno degli uomini più ricercati del mondo. Nel frattempo, a New York l’agente speciale dell’FBI Anthony Hubbard (Denzel Washington), assieme al suo partner di origini libanesi Frank Haddad (Tony Shalhoub), viene incaricato di indagare riguardo il caso di un bus di linea dirottato. La vicenda è molto particolare e l’attenzione dei due detective viene stimolata immediatamente: il veicolo, pieno di passeggeri, è stato assaltato da un gruppo di terroristi che ha spaventato i viaggiatori millantando la presenza di un ordigno esplosivo che si è rivelato per essere falso. La richiesta del commando è una sola: il governo degli Stati Uniti d’America deve rilasciare lo Sceicco bin Talal. Fin da subito Hubbard entra in conflitto con Elise Kraft (Annette Bening), agente della CIA: l’agente arriva ad arrestare la donna per intralcio alle indagini. La situazione si complica quando un altro bus viene preso di mira dai terroristi. Questa volta l’esplosivo è reale: il veicolo viene distrutto dopo aver fatto scendere tutti i bambini che erano a bordo. L’FBI cattura Samir Nazhde (Sami Bouajila), ritenendo che l’uomo sia coinvolto nella strage e lo interroga lungamente. Il detenuto alla fine ammette di aver conosciuto uno dei dinamitardi. Il suo lavoro è quello di tradurre le richieste di visto per ragazzi che non parlano perfettamente l’inglese: così è entrato in contatto con il kamikaze, senza però minimamente sospettare le sue reali intenzioni. Kraft sostiene in modo molto acceso l’innocenza di Nazhde e ricorda ai suoi colleghi che se l’uomo verrà rimesso in libertà potrà essere di grande aiuto per cercare di risolvere la situazione. Le indagini vanno avanti e l’FBI riesce a individuare il quartier generale dei terroristi. Le radici dell’organizzazione criminale, però, sono davvero difficili da eliminare: solo pochi giorni dopo un nuovo nucleo armato fa saltare in aria il New Victory Theater di New York nel bel mezzo di una rappresentazione. Successivamente una scuola elementare diventa il nuovo teatro delle azioni dei terroristi: solo la prontezza di Hubbard riesce a evitare che i piccoli allievi presenti nell’edificio vengano massacrati. L’obiettivo successivo non avrà altrettanta fortuna: i terroristi colpiscono proprio il cuore dell’FBI, assaltando il suo quartier generale e provocando più di 600 vittime.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori