LA VITA DI ADELE /Il film con Adèle Exarchopoulos in onda su Tv8: il regista Abdellatif Kechiche (oggi, 18 gennaio 2017)

- La Redazione

La vita di Adele, il film in onda nella prima serata di Tv8 per la regia di Abdellatif Kechiche e con Adèle Exarchopoulos, Léa Seydoux e Salim Kechiouc. La trama (Oggi, 18 gennaio 2017).

tv8_R439_new
film prima serata

Il film La vita di Adele sta andando in onda su Tv8 ed è diretto dal regista Abdellatif Kechiche. Questi è un regista tunisino naturalizzato francese. Questi è nato a Tunisi il 7 dicembre del 1960 e prima di diventare un regista è stato anche attore. Il suo debutto dietro la macchina da presa avviene nel 2000 quando dirige ”Tutta colpa di Voltaire”. Dopo tre anni esce ‘‘La schivata”, ma il vero successo lo ottiene nel 2007 con ”Cous Cous”. Successivamente gira un altro film che ottiene un discreto successo di critica nel 2010 con Venere Nera. Nel 2013 arriva la definitiva esplosione con il film appunto La vita di Adele che si aggiudica la Palma d’oro al Festival di Cannes. Proprio quest’ultimo è il film che stiamo ammirando stasera in televisione. Da attore sono diversi i film interessanti in cui ha recitato, l’ultimo nel 2007 di Jeff Stanzier ”America Dopo”.

Mercoledì va in onda su Tv8 il film La vita di Adele a partire dalle 21:15. Si tratta di un film del 2013 prodotto tra Francia e Spagna con Adele Exarchopoulos e Lea Seydoux e diretto da Abdellatif Kechiche, con protagonista la liceale di Lille, Adele ,e la sua storia d’amore omosessuale con Emma. Le due ragazze, che vivono un’intensa relazione, vivono le prime difficoltà quando Emma scopre i tradimenti di Adele e, nonostante la forte attrazione reciproca che non scompare nemmeno negli anni, pian piano si separano fino a troncare del tutto le proprie speranze di riunirsi. Nonostante alcune scene particolarmente forti, che hanno fatto scattare i dubbi della critica, La vita di Adele è stato un grande successo in Francia e non solo; fra i premi ricevuti c’è la Palma d’oro al Festival di Cannes e la nomination ai Golden Globes come miglior film straniero. Nel trailer ufficiale (che potete vedere cliccando qui) vengono presentate le due protagoniste in alcune scene che le vedono insieme.

Il soggetto del film La vita di Adele si basa su una serie di fumetti romanzati di Julie Maroh dal titolo “Il blu è un colore caldo” anche se ci sono delle differenze piuttosto nette tra le due versioni. In particolare la protagonista della versione a fumetti si chiama Clementine e la storia viene presentata allo spettatore sotto forma di flashback che poco alla volta riaffiorano nella sua mente. Inoltre l’aspetto fisico della protagoniste sono alquanto differenti, con Clementine che appare molto bassa, con corporatura abbastanza tozza e con dei capelli di colore bruno. Infine, nel fumetto a differenza del film, Clementine non si concede al proprio fidanzato Thomas e soprattutto quando scopre le sue vere inclinazioni sessuali vive la cosa in maniera molto più drammatica, crogiolandosi in momenti di pura disperazione. 

Il film drammatico La vita di Adele, viene trasmesso nella prima serata di Tv8. Si tratta di una pellicola francese del 2013 vincitrice della Palma d’oro a Cannes nello stesso anno. Diretta da Abdellatif Kechiche, che ne ha curato anche la sceneggiatura insieme a Ghalia Lacroix, nel cast sono presenti Adèle Exarchopoulos, Léa Seydoux, Salim Kechiouc, Aurélien Recoing, Catherine Salée e Mona Walravens. La durata è di ben 3 ore.

Adele è un’adolescente alla scoperta della propria sessualità. Lei vive a Lille, una piccola città francese, insieme ai genitori. Poco preoccupata per le apparenze si rifugia nel suo mondo fatto di libri e vecchie abitudini, sogna di diventare maestra di scuola e aiutare i bambini a sviluppare la loro creatività. Convinta dalle amiche che è arrivato il momento di fidanzarsi accetta la corte di un suo compagno di scuola ma non riesce mai a lasciarsi completamente andare. Nonostante senta una grande sintonia con Thomas dal punto di vista affettivo, decide di lasciare il ragazzo e prova ad avvicinarsi a una sua amica, che bacia. Adele si sente molto confusa sulla sua vita perché tutte le sue certezze vacillano, soprattutto quelle nei confronti dei ragazzi. Un giorno al parco incrocia lo sguardo di Emma, una ragazza dai capelli blu e tra loro l’attrazione sembra palese. Emma studia all’università, ha una relazione lesbica con Sabine e non pare per nulla imbarazzata dal suo orientamento sessuale, che vive tranquillamente alla luce del sole. Adele rimane completamente conquistata da Emma e subito inizia una relazione amorosa con la ragazza. Da timida e insicura adolescente, Adele scopre un mondo nuovo fatto di liberta e assenza d’inibizioni. Emma porta Adele nel suo mondo e le fa conoscere le sue amiche. Le due ragazze, nonostante le preoccupazioni dei genitori di Adele, poco dopo vanno a convivere e mantengono una relazione stabile e matura. Adele continua gli studi e diventa maestra mentre Emma si concentra sui suoi disegni e sull’arte. Con il passare degli anni però Adele sente che nella sua vita manca qualcosa e le insicurezze adolescenziali tornano a riaffiorare. La giovane intraprende una relazione clandestina con un suo collega e ben presto Emma scopre il tradimento. Emma tronca la relazione con Adele e le due per svariati anni perdono i contatti. In tutto questo lasso di tempo Adele non si rassegna e decide di riprovare a riallacciare i rapporti con Emma. La donna però ha una nuova relazione e nonostante i ripetuti tentativi di Adele non cede. La protagonista arriva così a una nuova fase della sua vita completamente da sola con un nuovo bagaglio di conoscenze, delusioni e molto dolore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori