EMMA GIORGI / Pilar Fogliati è un’etologa che cela un segreto importante (Un passo dal cielo 4, seconda puntata, 19 gennaio 2017)

- La Redazione

Emma Giorgi, interpretata da Pilar Fogliati in un passo dal cielo 4. Nella prima puntata abbiamo scoperto il suo segreto, cosa succederà nella seconda puntata? Sarà amore con Francesco?

Passo_Cielo_r439_FB
Un passo dal cielo (foto da Facebook)

Emma Giorgi è una delle new entry nella quarta stagione di Un passo dal cielo. La ragazza si presenta al pubblico in maniera poco convenzionale e solo l’arrivo del protagonista Francesco Neri riesce a salvarla. Emma è un’etologa arrivata a San Candido per studiare il comportamento dei lupi, ha conosciuto Pietro (il personaggio interpretato da Terence Hill), l’ex capo della forestale in Nepal e una volta giunta tra le montagne non rinuncia a tuffarsi nel lago. Purtroppo la ragazza non ha pensato bene alle conseguenze del suo gesto perché non sa nuotare e solo l’intervento di un aitante corridore che passava da quelle parti la salva da morte certa. Emma ringrazia lo sconosciuto ma poi, troppo imbarazzata, per la sua leggerezza va via senza presentarsi. Qualche ora dopo l’etologa si presenta dalla forestale perché deve conoscere il nuovo capo con cui stabilire la tabella di marcia per il suo lavoro di ricerca sul campo. La ragazza è allegra e molto spigliata e riconosce tutti i membri dello staff a un primo sguardo. Pietro, in Nepal, le ha raccontato a lungo dei suoi amici e lei ha la sensazione di conoscerli da sempre. A un certo punto arriva Francesco, l’uomo che l’ha salvata dal lago, ed è proprio lui il nuovo capo della forestale.  I due dopo l’imbarazzo iniziale stabiliscono la tabella di marcia per le analisi sul campo. Poco dopo il forestale ritrova Emma a casa di Pietro e la giovane gli racconta del suo progetto.

Francesco accompagna Emma tra i monti e per la ragazza l’emozione è molto grande. Non ha mai visto i lupi così da vicino, nonostante abbia passato l’intera vita a studiarli. Tra i due sembra esserci grande sintonia ed Emma si sente felice ed euforica per la nuova avventura ma mentre sta scendendo da cavallo ha un malore e sviene.  Il forestale porta la ragazza in ospedale e mentre i medici le stanno facendo le analisi di rito, un dottore informa Francesco della sua precaria situazione clinica. Emma ha un aneurisma celebrale non rotto, una sorta di bomba a orologeria nel cervello che può rompersi all’improvviso e non lasciarle speranza. Dopo qualche ora l’etologa si risveglia e al suo capezzale trova Francesco, visibilmente a disagio. L’uomo le dice di aver provato a contattare i suoi genitori ma senza nessun risultato poi le chiede se ha già parlato con i medici. Credendo che nessuno le abbia raccontato dell’aneurisma il forestale con parole molto delicate, prova a raccontarle della sua situazione ma Emma lo sorprende dicendogli di sapere giù tutto. Emma ha scoperto del suo precario stato di salute sei mesi prima, dopo una serie di controlli in ospedale e racconta della sua malattia come una sorta di spada di Damocle che pende sulla sua testa. Purtroppo l’aneurisma non è operabile e non si sa quando scoppierà, per questo Emma ha mentito a tutti e cerca di fare al meglio il proprio lavoro.  Francesco sembra colpito dalle sue parole ma dice che dovrà informare i suoi superiori dell’accaduto, poi va via perché deve aiutare Vincenzo con le indagini sulla scomparsa di Eleonora.

Il giorno dopo quando il forestale torna in ospedale scopre che Emma è stata dimessa, dietro sua espressa richiesta. La ragazza è andata tra i monti, dove vuole costruire il suo campo base e Francesco la raggiunge. Il forestale si arrabbia con lei per la sua leggerezza nell’affrontare la malattia e le ripete la volontà di raccontare tutto ai superiori per non mettere la sua vita in pericolo. Emma però gli racconta della sua vita e di come abbia passato la vita china sui libri senza mai vivere realmente un’avventura. La malattia le ha fatto cambiare prospettiva e ora vuole vivere a pieno il poco tempo che le resta. Francesco si sente profondamente colpito dalle sue parole e promette di pensarci bene.  Alla fine i due si ritrovano nella palafitta di Pietro e Francesco le dice che ha deciso di ristrutturarla e andare a vivere lì. Il forestale dice all’etologa che la appoggerà nel suo progetto e non racconterà nulla della sua malattia ma con la promessa che lei lo tenga aggiornato sulle sue condizioni di salute e si faccia aiutare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori