LUPIN E IL TESORO DI ANASTASIA/ Il film di Naoki Hishikawa e Keitarou Motonaga in onda su Italia 1

- La Redazione

Lupin e il tesoro di Anastasia, il film animazione in onda nella seconda serata di Italia 1 per la regia di Naoki Hishikawa e Keitarou Motonaga. La trama e il cast (oggi, 21 gennaio 2017)

Foto-Mediaset_new
film

Italia 1 in questa prima serata televisiva dedica spazio ad un film d’animazione incentrato su un famoso cartone animato molto in voga negli anni settanta ed ottanta non solo in Italia. Si tratta della pellicola Lupin e il tesoro di Anastasia. Questo lungometraggio è il quarto basato sulla figura di Lupin, popolare manga giapponese realizzato dalla fine degli anni Sessanta da Monkey Punch. È stato diretto da Naoki Hishikawa e Keitarou Motonaga nel 1992 e nella versione italiana ci sono i doppiaggi di Roberto Del Giudice, Sandro Pellegrini, Alessandra Korompay, Antonio Palumbo e Rodolfo Baldini.

Lupin e il fedele Jigen sono alla ricerca di idee per un nuovo colpo e nella biblioteca nazionale di New York si imbattono in un libro sulla storia russa. Nel prezioso documento è narrato un fatto che attira subito l’attenzione del ladro gentiluomo. Durante la rivoluzione civile un uomo che si occupa della sicurezza dello zar, un certo Jurovskij, riuscì a salvare Nicola II e tutta la sua famiglia dall’esecuzione. Lo zar come segno di ringraziamento avrebbe offerto al fedele soldato cinquecento tonnellate di metalli preziosi. La cospicua ricompensa serviva ad assicurare anche la salvezza della giovane figlia dello zar, Anastasia, che sarebbe giunta in America con la guardia del corpo. Lupin riesce a rintracciare l’oro, che si trova in Texas, nelle segrete della Banca della Liberta, un fortino considerato inespugnabile per chiunque. Sul posto Jigen e Lupin trovano anche Fujiko e Judy Scott, una ragazza che afferma di essere l’ultima discendente di Anastasia Romanov e quindi legittima proprietaria dei preziosi. Grazie al suo ingegno la squadra di ladri riesce a mettere le mani sulle tonnellate di oro ma come al solito Fujiko ha piani diversi da quelli di Lupin. Il gruppo trasporta i preziosi in un locale dismesso dove ad aspettarli ci sono brutti ceffi, guidati da un monaco di nome Rasputon. L’uomo è un discendente diretto di Rasputin e con la forza ottiene l’oro, che porta via con sé in Siberia. Durante l’inseguimento da parte delle forze dell’ordine l’ispettore Zenigata riesce a mettere le mani sull’oro ma finisce per essere catturato dagli uomini di Rasputon. Lupin e la sua squadra vanno in Siberia per recuperare la refurtiva e in un monastero ritrovano anche Goemon. Il guerriero, come atto d’onore, decide di restituire tutto l’oro rubato a Judy, ma la situazione si fa critica e scoppia un incendio. Lupin è costretto a uccidere Rasputon e riesce a mettere le mani solo su una piccola parte di metallo prezioso. Il resto dell’oro si scioglie a causa delle elevate temperature e così il ladro gentiluomo decide di onorare la promessa fatta da Goemon e lascia tutto nelle mani di Judy. La squadra dopo aver salutato la ragazza va via solo con una minima parte di bottino mentre il povero Zenigata, una volta libero dagli uomini di Rasputon, si ritrova nuovamente sotto scacco da parte di Lupin, che scappa lasciandolo con un palmo di mosche in mano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori