Poirot: il mistero del treno azzurro / Il film con David Suchet e James D’Arcy in onda su Rete 4. La trama e il cast (Oggi, 21 gennaio)

- La Redazione

Poirot: il mistero del treno azzurro, il film giallo nel pomeriggio di Rete 4 per la regia di Hettie MacDonald e con David Suchet, James D’Arcy e Farrell. La trama (Oggi, 21 gennaio 2017).

Foto-Mediaset_new
film

Nel pomeriggio di Rete 4 (inizio ore 16,30) viene mandato in onda il film di genere giallo Poirot: il mistero del treno azzurro. Si tratta di una pellicola inglese diretta da Hettie MacDonald nel 2005. Nel cast ci sono: David Suchet, James D’Arcy, Nicholas Farrell, Alice Eve, Bronagh Gallagher, Elliott Gould e Jaime Murray. Il soggetto è tratto dall’omonimo romanzo di Agatha Christie, uscito nel 1928.

Il detective belga Poirot ha deciso di fare una vacanza nella Francia meridionale e sale sul Treno Azzurro, una locomotiva dedicata ai viaggi di piacere di lusso che percorre tutta la riviera francese da Parigi fino a Nizza. Un mattino in uno dei vagoni di prima classe viene ritrovato il cadavere di una donna, uccisa dal cordone di una tenda. La vittima è Ruth Kettering, figlia di un noto milionario inglese Rufus Van Aldin, che viaggiava sul treno insieme al marito Derek e alla sua cameriera personale Ava. La donna aveva con sé una pietra preziosa appartenuta a Caterina I di Russia, un regalo del padre, grande collezionista di oggetti preziosi. Una volta arrivato a Nizza il treno si ferma e il padre della vittima fa pressioni sulla polizia francese per affidare le indagini a Poirot, di cui conosce la grande fama di investigatore. Il poliziotto non fa fatica a scoprire che sul treno viaggiava anche il conte La Roche, amante di Ruth, che era prossima al divorzio dal marito. Il quadro dell’omicidio si fa sempre più intricato anche perché Ava, la domestica della donna a un certo punto del viaggio era scena a una stazione lungo l’itinerario per poi pernottare in un albergo ed era stata vista da numerosi testimoni oculari. La donna dice di essere scena dal Treno Azzurro su richiesta della sua signora, che doveva incontrasi con il suo amante in maniera indisturbata e questa versione sembra essere confermata anche da un’altra passeggera, che durante il viaggio aveva stretto amicizia con la vittima e l’aveva vista in compagnia di un uomo. I sospetti della polizia passano dal marito, prossimo alla bancarotta, all’amante, un avventuriero senza soldi ma Poirot non crede che si tratti di un delitto passionale. Il detective concentra le sue attenzioni sul prezioso rubino sottratto alla ricca donna e propone al padre, il signor Van Aldin di fare lui stesso l’itinerario del treno per scoprire quello che è successo. Grazie al suo grande intuito e a una buona dose di fortuna Poirot riesce a scoprire i pezzi mancanti del puzzle e a far arrestare i veri assassini della donna. A uccidere Ruth è stato un uomo vicino al padre, che aveva finto di essere un gentiluomo quando in realtà era un pericoloso criminale che voleva mettere le mani sulla preziosa collana di rubini della donna. La complice dell’uomo era la stessa cameriera della signora Kettering, che prima si era finta la vittima poi con un travestimento diverso era scesa dal treno per crearsi un alibi. Arrestati gli assassini il treno può ripartire e Poirot può tornare alle sue vacanze sulla costa francese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori