JAY BOWDY SI E’ SUICIDATO / L’attore lo ha annunciato in diretta su Facebook: gli ex alunni distrutti dal dolore (Oggi, 26 gennaio 2017)

- La Redazione

Jay Bowdy si è suicidato: l’attore lo ha annunciato in diretta su Facebook. Gesto estremo per l’accusa di violenza sessuale? Le ultime notizie di oggi, 26 gennaio 2017, e gli aggiornamenti

jay-bowdy
Jay Bowdy (da Facebook)

E’ stata vana la corsa delle autorità verso il North Hollywood di Los Angeles, il luogo in cui l’attore Frederick Jay Bowdy si è tolto la vita. Gli ufficiali della Polizia cittadina sono stati avvisati infatti da un familiare dell’attore 33enne, dopo aver visto Bowdy annunciare il proprio suicidio su Facebook Live. In seguito il video è stato rimosso dal profilo della vittima, mentre si cercano ancora i motivi del suo folle gesto. L’attore non è solo conosciuto per il suo ruolo di primo piano nel film Prepper del 2016, ma anche per l’impegno come insegnante alla Crowley Middle School dal 2011 al 2015, guidando la squadra di basket dell’istituto. Gli ex alunni e gli abitanti del quartiere natio della star, affezionati a Frederick Jay Bowdy, potranno usufruire di un servizio di supporto per la gestione del dolore, come sottolineato dal giornale Star Telegram. 

Jay Bowdy si è suicidato e lo ha fatto dopo aver annunciato su Facebook le sue intenzioni. L’attore americano, che stava lavorando al film “Going Vertical” con John Savage, si è tolto la vita lunedì scorso sparandosi un colpo alla testa all’interno dell’auto parcheggiata in una strada di Los Angeles. Proprio il video pubblicato in diretta su Facebook ha allertato i suoi familiari, che hanno lanciato l’allarme avvisando subito la polizia. Quando, però, ha raggiunto l’auto era già troppo tardi per Jay Bowdy. Cosa ha spinto l’attore a quel gesto estremo? Probabilmente l’accusa di violenza sessuale a suo carico: l’attore, che era stato arrestato il 19 gennaio ed è stato rilasciato sotto cauzione il giorno dopo, si è sempre dichiarato innocente. Il 33enne, sposato e con 6 figli, dopo qualche piccolo ruolo in alcuni cortometraggi e quello da protagonista di “Prepper” stava lavorando a “Going Vertical”. Le accuse lo avevano scosso al punto tale da spingerlo a suicidarsi in maniera drammaticamente violenta? Ora resto lo sconcerto tra i fan e la famiglia di Jay Bowdy, mentre sui social network ci si interroga sulle morti in diretta, un fenomeno che spinge chi vuole togliersi la vita ad annunciarlo in rete prima di compiere il gesto estremo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori