JARHEAD/ Su Rete 4 il film con Jake Gyllenhaal e Peter Sarsgaard

- La Redazione

Jarhead, il film in onda su Rete 4 oggi, sabato 28 gennaio 2017. Nel cast: Jake Gyllenhaal e Peter Sarsgaard, alla regia Sam Mendes. La trama del film nel dettaglio

Foto-Mediaset_new
film

Jarhead è il film in onxda su Rete 4 oggi, sabato 28 gennaio 2017 alle ore 23.30. Una pellicola dal genere guerra che è stata prodotta nel 2005 e diretta da Sam Mendes (American beauty, Era mio padre, Revolutionary road) ed interpretata da Jake Gyllenhaal (I segreti di Brokeback Mountain, Prince of Persia – Le sabbie del tempo, Amore e altri rimedi), Peter Sarsgaard (Lanterna Verde, Black Mass – L’ultimo gangster, Un altro giorno in paradiso) e Jamie Foxx (Ogni maledetta domenica, Miami vice, Parto col folle). I due protagonisti del film sono cognati, visto che Peter Sarsgaard è il marito dell’attrice Maggie Gyllenhaal (Donnie Darko, Confessioni di una mente pericolosa, Mona Lisa smile), sorella di Jake. Tutta la loro famiglia è impegnata nel mondo dello spettacolo. Il padre Stephen Gyllenhaal è regista cinematografico e televisivo, e sua moglie è la sceneggiatrice Naomi Foner, tra le altre cose vincitrice di un Golden Globe nel 1988 per la sceneggiatura di Vivere in fuga, diretto da Sidney Lumet. Ma ecco la trama del film nel dettaglio. 

Anthony Swofford (Jake Gyllenhaal) si è appena arruolato volontario nei Marines, seguendo le orme del padre. Ben presto si rende però conto di non amare la vita militare, a cui ormai è costretto. Diventa comunque un tiratore scelto, in coppia con il commilitone Alan Troy (Peter Sarsgaard). Nel 1990, con l’inizio della prima guerra del Golfo, molti marines, fra cui Swofford e Troy, partono per l’Arabia Saudita. Lì la guerra è decisamente diversa da come Swofford se l’era sempre immaginata. I Marines sono bloccati in una lunghissima attesa, durata ben 201 giorni, in cui devono ingannare il tempo con esercitazioni nel deserto e discussioni sulle mogli e fidanzate che li aspettano a casa. A causa degli incidenti provocati durante una festa di Natale improvvisata, Swofford viene degradato da caporale a soldato semplice. L’attesa però non ri rivela vana, e nel febbraio 1991 i marines vengono finalmente dispiegati al confine con il Kuwait e si addentrano nel territorio iracheno, fra pozzi di petrolio in fiamme, strade contornate da cadaveri e piogge di greggio. I soldati di Saddam però sono ancora lontani, e i marines non hanno ancora partecipato ad azioni degne di nota, quando Swofford e Troy vengono chiamati a partecipare ad una missione come cecchini. L’obiettivo, degli alti ufficiali del regime di Saddam.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori