Roberta Macrì / Ballerina in carrozzina: come fa a fare la spaccata? La risposta in diretta (oggi, 30 gennaio 2017)

- La Redazione

Roberta Macrì, la spaccata della ballerina costretta sulla carrozzina: dall’incidente che le ha levato l’uso delle gambe, al messaggio di speranza (oggi, 30 gennaio 2017)

roberta_macri
Roberta Macrì

È una ragazza che è stata ospitata oggi al programma La vita in diretta: ballerina, ha avuto un incidente nel 2012 che non le consente più di camminare e muovere le gambe. Nonostante le difficoltà, Roberta ha deciso di continuare a coltivare una delle sue passioni più grandi, ossia la danza e, anche se è in carrozzina, riesce a fare una cosa incredibile e difficile come la spaccata. Marco Liorni le ha chiesto come fosse possibile e lei ha candidamente risposto: “Volere è potere”. “L’obiettivo è far capire che una persona in carrozzina può ballare e fare tantissime altre cose. Come scendere e fare la spaccata: aiuta a sdoganare il pregiudizio. Penso di essere la prima che riesce a farla senza muovere le gambe. E poi ballo a terra”, ha detto Roberta Macrì qualche tempo fa in un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Roberta Macrì ha iniziato a danzare a quattro anni, e forse anche per questo ha una muscolatura più sviluppata di una persona che non ha mai fatto sport.

Era la notte del 14 agosto quando Roberta Macrì ha avuto l’incidente che le ha cambiato per sempre la vita. Una serata con gli amici, il ritorno a casa in macchina, lo schianto con un’automobile che sopraggiungeva a forte velocità. Poi il coma e, una volta sveglia, la terribile scoperta: una vita da passare in carrozzina, senza poter muovere più le gambe. Nonostante il brutto incidente, Roberta Macrì non si è voluta dare per vinta e, quattro mesi dopo aver lasciato l’ospedale, ha iniziato a documentarsi per capire come continuare a ballare nonostante la sedia a rotelle. Oggi è invitata da molte parti, e il suo messaggio di forza e speranza non può ovviamente fare a meno di colpire chiunque. Roberta è molto impegnata anche per sì che i diritti delle persone portatrici di handicap siano rispettati e, a partire dall’abbattimento delle barriere architettoniche, cerca di instillare il rispetto per le persone disabili in tutte le persone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori