POIROT/ Testimone silenzioso, su Rete 4 il film con David Suchet e Hugh Fraser, alla regia Edward Bennett (oggi, 7 gennaio 2017)

- La Redazione

Poirot: testimone silenzioso, il film in onda su Rete 4 oggi,sabato 7 gennaio 2017. Nel cast: David Suchet e Hugh Fraser, alla regia Edward Bennett. La trama del film nel dettaglio.

Foto-Mediaset_new
film

, il film in onda su Rete 4 oggi, sabato 7 gennaio 2017 alle ore 16.30. Una pellicolaun film per la televisione realizzato nel 1996 che si basa sul romanzo “Due mesi dopo” scritto da Agatha Christie nel 1937. Per quanto riguarda la regia del film, essa è stata curata da Edward Bennett, autore nato a Cambridge nel 1950 che grazie al suo bellissimo “Ascendancy” ha vinto l’Orso d’oro al Festival di Berlino. Come di consueto, venendo a parlare del cast del film, il protagonista ha il volto del londinese David Suchet, ottimo attore britannico che è riuscito, grazie al suo talento ed alla sua grande professionalità, a mantenere credibile il personaggio del detective belga Hercule Poirot per quasi settanta pellicole. Al suo fianco recita il fedele amico di sempre, Hugh Fraser, infatti, torna ad interpretare il ruolo del capitano Hastings, eterno aiutante del nostro protagonista. In questa occasione possiamo notare la presenza di Patrick Ryecart, recentemente balzato agli onori della cronaca per aver realizzato il ruolo del Duca di Kent nella popolare serie televisiva “The Crown”. David Suchet ha portato sul piccolo schermo il personaggio dell’intuitivo Hercule Poirot sin dal 1989,: l’ultimo episodio della popolare serie è stato girato nel 2013. In quell’occasione l’attore ha dichiarato al suo nutrito pubblico che per lui era arrivato il momento di fermarsi anche se, ha confessato, gli sarebbe piaciuto tornare a vestire i panni del piccolo detective belga magari in una produzione destinata al grande schermo.

Emily Arundell (Ann Morrish) scrive al detective belga Hercule Poirot (David Suchet) perché crede di essere la vittima di un tentato omicidio. Si tratta di una ricca zitella che vive nel Berkshire. Nessuno le crede, dato che la donna sostiene che l’arma del delitto sarebbe stata una palla lasciata sulle scale da Bob, il fido fox terrier di famiglia. Con ogni probabilità qualcuno avrebbe dovuto prestarle maggiore attenzione dato che quando Poirot riceve la missiva, due mesi dopo rispetto alla sua stesura, la signora Arundell è già morta a causa di una lunga ed inspiegabile malattia. Il Dottor Grainger (Jonathan Newth), il medico curante della donna, dice che la signora è mancata a causa di problemi al fegato cronici, tutti continuano, quindi, a ritenere che la morte sia stata provocata da motivazioni assolutamente naturali. La dama di compagnia della donna, la signorina Minnie Lawson, si ritrova ad essere l’imprevista beneficiaria della notevole fortuna degli Arundell e della casa, il testamento, infatti, lascia la signorina come unica erede per ringraziarla delle cure affettuose che ha prodigato ad Emily dopo la prima caduta dalle scale. In questo modo la vittima ha lasciato a bocca asciutta i suoi avidi nipoti, Charles (Patrick Ryecart), Theresa (Kate Buffery) e Bella (Julia St John). Hercule Poirot, che ovviamente ha deciso di trovare soluzione a questo intricato mistero, ritiene che questo sia un ottimo movente che potrebbe giustificare l’omicidio. Il detective afferma di voler acquistare la tenuta e con questa scusa riesce ad accedere alla scena del delitto per esaminarla, in questo modo, Poirot scopre un chiodo ricoperto di vernice ed una piccola corda legata ad esso in cima alle scale. Al nostro investigatore privato sembra chiaro che qualcuno ha deliberatamente cercato di far inciampare la vecchia padrona di casa dalle scale. Inoltre, Poirot viene informato dal giardiniere della tenuta che la sua scorta di diserbante è quasi terminata ad un ritmo davvero incomprensibile, il piccolo belga ha ormai quasi tutti gli elementi per determinare che la povera Emily Arundell è stata avvelenata da un ignoto assassino…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori