Alba Parietti/ Dio? Credo nell’energia delle persone: così i miei genitori continuano a manifestarsi

- Silvana Palazzo

Alba Parietti e la spiritualità: “Dio? Credo nell’energia delle persone: così i miei genitori continuano a manifestarsi”. Le ultime notizie sull’attrice e il suo rapporto con la trascendenza

alba_parietti_instagram
Alba Parietti

Alba Parietti e Dio: l’attrice ha parlato anche di spiritualità nell’intervista rilasciata a Radio Cusano Campus. Il suo rapporto con Dio è complesso, anche perché la showgirl fatica proprio ad immaginarselo. «Per me appare nelle cose terrene. Quando senti un grande musicista suonare pensi che sia divino», ha spiegato la 56enne. Più che in Dio crede nell’energia: «Credo che le persone lascino una forte energia che rimane e manifestino la loro presenza soprattutto se la sai cercare». Quello con la spiritualità è un rapporto speciale per Alba Parietti, riscoperto dopo la morte dei suoi genitori. «Continuano a manifestarsi in tutti i modi possibili e immaginabili. E più ci credo, più questo avviene», ha aggiunto l’attrice. Cercando in profondità con la voglia di mettersi in contatto con le persone che non ci sono più, è possibile per la showgirl allacciare un contatto: «Si può stabilire un rapporto molto solido, addirittura più di quanto accadeva in vita».

“DIO SI MANIFESTA NEL TALENTO”

Dio si manifesta nel talento: questa è la convinzione di Alba Parietti, che ha parlato di spiritualità oggi, martedì 10 ottobre. «Le manifestazioni divine sono nel talento, anche se purtroppo può capitare che il talento non combaci con l’umanità». Agli uomini, invece, interessa poco la spiritualità: questa è la convinzione della showgirl. «Sono misogini. Il mondo maschile è abbastanza deludente. Molto spesso anche i grandi attori, i grandi politici, i grandi personaggi, non sanno volare in alto». Da loro vorrebbe rapporti spirituali, più che sessuali, ma non sono in grado di darglieli. «Per questo dovrò rivolgermi o a una donna o a un gay», ha spiegato nell’intervista ai microfoni di Radio Cusano Campus. Ora dunque è alla ricerca di persone «con cui fare dei voli pindarici a livello intellettuale». Ad affascinarla ora è il mondo omosessuale: «Non c’è questa ossessione della gioventù obbligata. Per loro conta il simbolo, la forza, investono su di te e continui ad essere importante per sempre. Questo con gli uomini non avviene».

“LA MENOPAUSA È UNA GRANDE FORTUNA”

Per le donne la menopausa rappresenta un periodo molto delicato, ma per Alba Parietti è una grande fortuna. «Ci mette nella condizione di non avere più questa smania totale di vivere attraverso il sesso la nostra identità. Io mi sento più affascinante di prima senza aver bisogno di usare le armi che inevitabilmente usavo», ha spiegato l’attrice. Ora, dunque, è in una nuova fase della sua vita, nella quale il sesso è diventato una noia: «Ormai cerco di volare alto, ma più cerco di volare alto, più vogliono riportarmi verso il basso». Il problema per Alba Parietti è che gli uomini non hanno voglia di volare alto e la vedono sempre e solo come un oggetto. «Io voglio rimanere un monumento nazionale poco utilizzato, questo è il mio destino», ha raccontato nell’intervista ai microfoni di Radio Cusano Campus. «Tutto quello che si poteva fare l’abbiamo già fatto, in tutti i modi». Ora, dunque, è tempo di provare qualcosa di nuovo per Alba Parietti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori