Piero Chiambretti/ Commozione e siparietti ironici con la madre in studio (Domenica Live)

- Niccolò Magnani

Piero Chiambretti, il ritorno in tv a Domenica Live: da Matrix Chiambretti, appena ricominciato, alla paternità, “un padre non l’ho mai avuto, ma sono un buon papà”

chiambretti_matrix_cs_2017
Piero Chiambretti

La vita professionale di Piero Chiambretti è stata riassunta in una clip di due minuti durante la quale ha riportato tutti i momenti principali della carriera del noto conduttore tv. Prima ancora di raccontare i momenti della sua infanzia, cresciuto da solo con mamma Felicita: “Non ho mai avuto la sensazione del vuoto che un padre poteva lasciare”, ha dichiarato Piero. L’uomo, il giorno in cui Chiambretti nacque, disse delle brutte cose alla moglie, che lo cacciò dalla sua vita per sempre. Proprio la mamma, che tanto ama scrivere poesie (tra cui una dedicata al figlio, dal titolo “Amore”), è stata ospite in studio della trasmissione di Canale 5 regalando un momento molto toccante: “E’ un colpo basso”, ha commentato Chiambretti, prima di tornare alla sua consueta ironia ed agli aneddoti della giovinezza. Felicita ha confermato le numerose donne del figlio, “Ma io non volevo mai mettermi in mezzo”, ha dichiarato. “Una mamma aperta come me non l’avresti mai trovata”, ha detto. Tra madre e figlio non sono mancati i simpatici siparietti: “Quando è entrata mi sono commosso perché sapevo come sarebbe finita”, ha detto Piero. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

RITORNO IN TV DA BARBARA D’URSO

Un Piero Chiambretti che torna in tv a Domenica Live mentre è appena tornato tutti i venerdì sera con il suo Matrix Chiambretti: “Pierino la peste” promette fuochi e fiamme in studio da Barbarella con la sua consueta carica mix di surreale ed ironia per raccontarsi una volta di più, magari spiegando il motivo di quell’ultima dichiarazione sibillina contenuta nella sua intervista esclusiva ad Oggi una settimana fa. «Cos’è oggi una “marchetta” in tv? La televisione stessa, oggi è la tv la più grande marchetta possibile». Per chi ha insegnato e portato sul piccolo schermo il programma-cult “Marchette” sarà interessante capire a cosa eventualmente potrebbe riferirsi quel drastico giudizio a metà tra il comico e il serio, tipico del nostro Chiambretti. Intanto venerdì scorso è cominciato il nuovo programma con due ospiti d’eccezione, Marisa Laurio e Iva Zanicchi intervistate con i soliti schemi saltati tra tabù e domande “scomode”. Ospiti anche le bellezze del calcio, Martina Colombari e Federica Riccardi, rispettivamente, Lady Costacurta e Lady Cerci: l’impianto del programma è il consueto per Pierino, con 4 figure intriganti che tra il serio e il faceto accompagnano interviste e servizi: Eva Robin’s nel ruolo di “Presidente della Repubblica delle Donne”, le giornaliste Alda D’Eusanio e Francesca Barra e l’arcidiacona della Chiesa Episcopale Madre Maria Vittoria Longhitano. 

“QUEL PADRE CHE NON HO MAI AVUTO”…

A “Oggi” ad inizio ottobre il buon Piero Chiambretti ha raccontato la sua nuova dimensione famigliare con la quale sembra aver trovato quella serenità mai avuta lungo l’intera sua carriera e vita personale: «Il lavoro è il mio riscatto… Mi ritengo libero: è la mia priorità assoluta», spiega rispetto alla figlia Margherita avuta da Federica Laviosa, da cui oggi Piero è separato. «Non direi di essere un padre tradizionale, dico una cosa diversa: ho raggiunto tutti i miei traguardi e posso dedicare tutto il tempo possibile a mia figlia. Non mi rammarico mai di perdere una cena, una prima a teatro o una serata con gli amici per giocare con lei». L’aggiunta è importante, quando il giornalista gli chiede come vede oggi il suo rapporto con i figli e la paternità: «Quando si parla dei figli si è spesso molto banali e ci si lascia andare a considerazioni del tipo: “Conta più la qualità che la quantità del tempo che passi con loro”. Balle. Credo di essere un buon padre per il semplice motivo che non ho avuto un padre. Il fatto, poi, di averla avuta tardi mi permette di non farmi mancare nulla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori