ALDO CAZZULLO/ Il giornalista presenta “Metti via quel cellulare” (Che fuori tempo che fa)

- Eleonora D’Errico

Aldo Cazzullo, il giornalista del Corriere della sera sarà ospite a Che fuori tempo che fa per parlare della sua ultima fatica letteraria: Metti via quel cellulare

aldo_cazzullo_a_che_fuori_tempo_che_fa
Aldo Cazzullo a Che fuori tempo che fa

Mettete via quel cellulare. Non è difficile immaginare che Aldo Cazzullo esordirà così lunedì 2 ottobre, davanti al pubblico di Che fuori tempo che fa, dove interverrà come ospite. Il noto giornalista parteciperà al salotto televisivo di Fabio Fazio del lunedì sera in seconda serata. Probabilmente lo farà in veste di scrittore: è uscito nelle scorse sertimane, infatti, il romanzo dal titolo “Metti via quel cellulare. Un papà. Due figli. Una rivoluzione” , edito da Mondadori e scritto insieme ai suoi due figli. Un romanzo in cui lui, il papà, sposa l’idea che il cellulare sia uno strumento di stordimento collettivo, mentre Francesco e Rossana, i figli, lo difendono come mezzo di comunicazione necessario, parte della vita odierna e futura. Lo scrittore, autore di diversi libri, la mette giù dura, chiedendosi se lo smartphone sia un oggetto utile, necessario, che accresce anche le conoscenze degli utenti, o per l’uso che se ne fa, uno strumento di rincoglionimento di massa, soprattutto per quanto riguarda i social network.

ALDO CAZZULLO, IL GIORNALISTA CHE HA RACCONTATO L’ITALIA

Aldo Cazzullo ha 51 anni. A 22 entra a La Stampa come praticante, nel 2003, dopo quindici anni, passa al Corriere della Sera dove è inviato speciale ed editorialista. Ha raccontato i principali avvenimenti italiani e internazionali degli ultimi 25 anni, dal referendum sull’Europa in Francia (settembre 1992) a quello in Grecia (luglio 2015). Ha intervistato Bill Gates e Steven Spielberg, Keith Richards e Jacques Le Goff, Don De Lillo e Daniel Day Lewis, oltre ai protagonisti della vita pubblica italiana. Ha dedicato oltre dieci libri alla storia e all’identità italiana, sia in chiave critica che in difesa della storia e delle potenzialità del nostro Paese. Con il libro L’Italia s’è ridesta. Viaggio nel Paese che resiste e rinasce ha vinto il premio Giovanni Spadolini 2013, con Basta piangere! il premio Maria Grazia Cutuli, con La guerra dei nostri nonni il premio Biagio Agnes. Ha vinto inoltre anche il Premio “Buone Notizie 2013”, consegnato a Caserta nel gennaio dello stesso anno. Dal 10 gennaio 2017 è titolare della rubrica delle lettere del Corriere della Sera.

CAZZULLO GIA’ A CHE FUORI TEMPO CHE FA

Aldo Cazzullo è stato già ospite di Fabio Fazio in diverse puntate del programma Che tempo che fa, l’ultima nell’ottobre del 2016. In quell’occasione il giornalista ha presentato il suo saggio Le donne erediteranno la terra, fatica letteraria in cui spiega perché le donne sono protagoniste di un percorso di crescita e tutela dei loro diritti, ancora in corso in Italia, che le porterà lontano. In passato e in occasione della presentazioni di altri libri, Cazzullo ha presenziato alla trasmissione, intervistato dal collega Fabio Fazio, dimostrando un’ottima capacità oratoria, oltre a quella indiscussa di scrittore. Dopo le donne, nella sua ultima opera, Cazzullo mette due generazioni a confronto e lo fa utilizzando come intermediario il tanto vituperato smartphone. Chi avrà la meglio? 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori