PRISON BREAK 5 / Anticipazioni del 2 ottobre: chi è veramente il marito di Sara?

- Morgan K. Barraco

Prison Break 5, anticipazioni del 2 ottobre 2017. Michael riesce a fuggire grazie all’aiuto di Abu Ramal, mentre T-Bag assiste ad un incontro fra i sicari e Jacob

prison_break_resurrection
Prison Break 5, in prima Tv assoluta su Fox

Nella prima serata della Fox di oggi, lunedì 2 ottobre 2017, andrà in onda un nuovo episodio di Prison Break 5, in prima Tv assoluta. Sarà il quarto, dal titolo “Il dilemma del prigioniero“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Michael (Wentworth Miller) invia un altro messaggio cifrato a Lincoln (Dominic Purcell), sfruttando uno dei bambini che si trovano sempre all’esterno della struttura. Grazie all’aiuto di Sheba (Inbar Lavi), Lincoln intuisce che il messaggio forma una mappa che indica il luogo in cui si farà trovare in seguito alla fuga. La donna vorrebbe allontanarsi al più presto per non incappare in pericoli, ma Lincoln le impone di aiutarlo e le promette in cambio di fare in modo che possa lasciare il Paese con i figli. Seguendo le indicazioni, trovano in seguito il rifugio che Michael ha usato per organizzare la propria fuga e Abu Ramal (Numan Acar). C-Note (Numan Acar) inizia a temere che le voci sul conto della doppia identità di Michael siano corrette e che stia mettendo in atto un piano terrorista. Intanto, Abu mette in atto la punizione verso coloro che considera deviati e prende di mira Whip (Augustus Prew), che non esita a fare impiccare. Il peggio viene evitato grazie all’intervento di Michael e del capo dei secondini. Intanto, A&W (Marina Benedict) ed il complice discutono del perché un certo Poseidon potrebbe voler prendere di mira Sara (Sarah Wayne Callies) e concordano di attendere ulteriori ordini. T-Bag (Robert Knepper) raggiunge in seguito Sara e le rivela di sapere della doppia identità di Michael. Lincoln invece ottiene il passaporto per sé e per il fratello, mentre Whip viene informato da un altro detenuto che Michael lo sta usando. Durante il confronto, Michael ne approfitta per scatenare una rissa con il ragazzo, con il solo scopo di rubare l’orologio al capo delle guardie. Rivela anche a Whip di fare solo finta di aiutare Abu a fuggire. Il secondino tuttavia se ne accorge ed ordina la perquisizione della cella, per poi rinchiudere tutti nelle loro celle e fare il gioco del detenuto. Nel frattempo, Lincoln ed il suo gruppo viene catturato durante la consegna del passaporto da Cyclops (Amin El Gamal), che ha dei conti in sospeso con Sheba. Sara invece scopre che hanno hackerato il suo telefono ed attira in una trappola i due sicari. In seguito, scopre che Kellerman (Paul Adelstein) le ha preso un’impronta del pollice per poter sfruttare il suo cellulare. Ore dopo, Michael sfrutta l’assenza di elettricità per introdursi nel condotto, ma Abu e i suoi uomini riescono a rubare le armi alle guardie. A causa dei disordini, il piano di Michael alla fine fallisce e vengono rinchiusi tutti nelle celle di isolamento. Dopo aver ricevuto le minacce di Abu, Michael decide di inviare un video messaggio a Sara, sicuro che verrà ucciso entro breve. 

PRISON BREAK 5, ANTICIPAZIONI: EPISODIO 4 “IL DILEMMA DEL PRIGIONIERO”

La fuga verso la libertà di Michael non è ancora finita ed un nuovo evento gli permetterà di organizzare un nuovo piano. Dovrà inoltre stringere un secondo accordo con Abu per sfruttare gli strumenti presenti nella sua cella. Dopo aver ottenuto il suo consenso, Michael, Whip e Ja fuggono con l’emiro ed in seguito mettono in piedi una messa in scena per permettere all’ultimo di raggiungere le armi prima dell’arrivo del gruppo. Abu capisce tuttavia l’inganno e fa arrestare Ja dagli uomini del Califfato. L’intenzione del ribelle è di uccidere l’ex detenuto con il favore delle telecamere, ma non ha previsto l’arrivo di Lincoln, che prende il possesso di una mitragliatrice ed inizia a sparare. Una volta riuniti, i due fratelli scoprono tramite il notiziario locale che l’ISIS ha deciso di stanare chi ha ucciso Abu con ogni mezzo. Nel frattempo, T-Bag segue il piano di Sara e affronta Kellerman, scoprendo che Poseidon è in realtà un ex agente della CIA che ha creato una fazione separata per mettere in atto le sue idee sulla politica estera. I due vengono in seguito raggiunti dai sicari di Poseidon, che in seguito si incontrano con Jacob.  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori