PADRI E FIGLIE/ Oggi in tv su Rai 3: Amanda Seyfried è Katie Davis (29 ottobre 2017)

- Cinzia Costa

Padri e figlie, il film in onda su Rai 3 oggi, domenica 29 ottobre 2017. Nel cast: Russell Crowe e Amanda Seyfried, alla regia Gabriele Muccino. La trama del film nel dettaglio.

padri_e_figlie_filmm
Padri e Figlie su Rai Movie

Nel cast di Padri e figlie, il film in onda ora su Rai 3, c’è anche la splendida Amanda Seyfried che interpreta il ruolo di Katie Davis figlia Jake Davis (Russell Crowe). Amanda Michelle Seyfried è nata ad Allentown il 3 dicembre del 1985. Ad undici anni questa splendida ragazza inizia la sua carriera nella moda, debuttando nel 2000 quando aveva quindici anni come attrice nelle soap opera Così gira il mondo e La valle dei pini. Il debutto nel cinema arriva nel 2004 con il ruolo di Karen in Mean Girls. Ha ottenuto grandissimo successo in Veronica Mars dove era Lilly Kane. Quest’anno ha recitato in tre film, lavorando anche con il grandissimo regista Paul Schrader in First Reformed, ma anche in Adorabile nemica di Mark Pellington e The Clapper di Dito Montiel. Staremo a vedere cosa penserà il pubblico della sua parte in Padri e figlie di Gabriele Muccino. (agg. di Matteo Fantozzi)

REGIA DI GABRIELE MUCCINO

Il regista di Padri e figlie, stasera in onda su Rai Tre, è Gabriele Muccino. Questi è nato a Roma il 20 maggio del 1967 figlio del dirigente Rai, Luigi, e della costumista e pittrice, Antonella Cappuccio. La carriera inizia brillantemente con il gioiellino Ecco fatto. Questo esce nel 1998 ed è solo il preludio all’incredibile successo di Come te nessuno mai uscito un anno più tardi. Proprio questo fa esplodere anche il fratello Silvio Muccino che ne è protagonista. Da quel momento in poi Gabriele inanella un successo dietro l’altro. Si parte dal 2001 quando L’ultimo bacio regala notorietà alla bellissima Martina Stella. Dopo Ricordati di me del 2003 il regista va a lavorare negli Stati Uniti lavorando con Will Smith nei film La ricerca della felicità e Sette anime. Nel 2010 torna a distanza di nove anni a raccontare le avventure di Stefano Accorsi e famiglia in Baciami ancora. Torna a lavorare in America tra 2012 con Quello che so sull’amore e proprio Padri e figlie. L’anno scorso è uscito al cinema con L’estate addosso. (agg. di Matteo Fantozzi)

COME SEGUIRE IL FILM IN DIRETTA STREAMING

Dopo la “Ricerca della felicità” e “Quello che so sull’amore” Gabriele Muccino torna a occuparsi del rapporto tra genitori e figli in Padri e figlie, in onda questa sera su Rai 3. “Il film parla di Kate una donna che da bambina ha sofferto per una separazione, un distacco che nel presente viene vissuto come una difficoltà ad abbracciare la vita. E di conseguenza anche a sperimentare l’amore. Non si tratta di un racconto lineare, ma di un incrocio tra passato e presente, in cui il presente della protagonista è innegabilmente il risultato del suo passato. Noi, in generale, siamo tutti il risultato del nostro passato”, ha spiegato il regista italiano a Best Movie. Nel trailer del film, clicca qui per vederlo, vengono mostrati i due volti di Kate (Amanda Seyfried), nel passato e nel presente, e le persone che fanno parte della sua vita. Ricordiamo che Padri e figlie andrà in onda su Rai 3 a partire delle 21.15 ma sarà possibile vederlo anche sintonizzando i propri dispositivi mobile a Rai Play, cliccando qui.

CURIOSITA’ SULLA PRODUZIONE DELLA PELLICOLA 

Una pellicola drammatica che è stata affidata alla regia di Gabriele Muccino mentre la sceneggiatura è stata estesa da Brad Desch e la produzione è stata invece firmata da Nicolas Chartier con Sherry Clark e Craig J. Flores. I produttori esecutivi sono stati Russell Crowe con Romilda De Luca. Le case di produzione che hanno fatto parte al progetto sono Andrea Leone Films, Busted Shark Productions, Fear of God Films e Voltage Pictures mentre la distribuzione in Italia è stata gestita dalla 01 Distribution. Il montaggio del film è stato realizzato da Alex Rodriguex con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Paolo Buonvino e con la scenografia che è stata ideata da Daniel B. Clancy. La pellicola è stata prodotta negli Stati Uniti d’America e in Italia nel 2015 con la durata di 116 minuti circa. La sceneggiatura del film, già definitiva da mesi, è stata offerta a Gabriele Muccino nel corso del Festival di Cannes 2013. Il regista ha quindi avuto poche possibilità di intervenire sul testo, ma ha saputo comunque mettere il suo tocco personale nella direzione del film. La sceneggiatura è stata realizzata da Brad Desch, drammaturgo attivo a livello teatrale e al suo debutto al cinema. La narrazione è costituita da continui flashback e flash forward, con i due binari, quello del 1989 e del 2014, che procedono in modo parallelo.

NEL CAST RUSSELL CROWE

Padri e figlie, il film in onda su Rai 3 oggi, domenica 29 ottobre 2017 alle ore 21.15. Una pellicola di genere drammatica del 2015 che è stata diretta da Gabriele Muccino (La ricerca della felicità, Sette anime, Quello che so sull’amore) ed interpretata da Russell Crowe (Il gladiatore, A beautiful mind, Robin Hood) che è anche produttore della pellicola, Amanda Seyfried (Mamma mia, Lovelace, Mean girls) e Aaron Paul (Need for speed, Exodus, la serie tv Breaking bad). Il film racconta la storia del rapporto fra un padre e una figlia nell’arco di 25 anni. Fra i produttori del film figurano anche Andrea e Raffaele Leone, figli del celebre regista Sergio. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

PADRI E FIGLIE, LA TRAMA DEL FILM DRAMMATICO

Jake Davis (Russell Crowe) è uno scrittore di successo e vincitore di un premio Pulitzer e vive a New York con la moglie e la figlia Katie (Kylie Rogers). Tornando da una premiazione che l’ha visto vincitore, Jake litiga con la moglie mentre è al volante della sua auto. Proprio a causa di questa distrazione la famiglia rimane coinvolta in un terribile incidente. La moglie di Jake muore sul colpo, mentre lui subisce gravi danni neurologici. Dopo una lunga degenza in ospedale l’uomo rimane vittima di crisi periodiche ed è quindi giudicato inadatto a crescere da solo la figlia uscita indenne dall’impatto, che viene affidata alla zia Elizabeth (Diane Kruger). Lei e Jake però non vanno d’accordo, e questo è da ostacolo anche al rapporto dell’uomo con la figlia. Nel frattempo, il nuovo libro di Jake si è rivelato un flop e quindi l’uomo non è più in grado di badare economicamente alla piccola. Gli zii avviano la pratica per adottare Katie, mentre Jake non può far nulla per impedirlo. Passano 25 anni. Katie (Amanda Seyfield) è ora una donna adulta, che lavora come assistente sociale. La sua vita privata è estremamente sregolata e punteggiata da incontri casuali e occasionali con numerosi uomini, con cui però non riesce mai a instaurare un rapporto stabile. Per lavoro le viene affidato il caso della piccola Lucy, una bambina che ha perso la madre e di cui il padre non vuole occuparsi. Per Katie è un modo di rivivere la propria infanzia, e prendendosi cura della piccola imparerà a vedere in prospettiva la propria vita e rivalutare la figura paterna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori