REDS/ Oggi in tv su La7: info streaming e trama con Jack Nicholson (29 ottobre 2017)

- Cinzia Costa

Reds, il film in onda su La7 oggi, domenica 29 ottobre 2017. Nel cast: Warren Beatty che ha anche diretto la regia, Diane Keaton e Jack Nicholson. La trama del film nel dettaglio.

reds_film
il film storico in prima serata su La7

La7 manda in onda il film Reds, con cui Warren Beatty conquistò l’Oscar come miglior regista nel 1982. Nel suo discorso di accettazione del prestigioso premio, l’attore e regista ringraziò Diane Keaton e Jack Nicholson: “Signorina Keaton, so che le espressioni pubbliche come questa possono essere talvolta imbarazzanti e che le mie possibilità di parlare con te in privato più tardi sono al momento eccellenti. Voglio dirti che rendi unico ogni regista con cui lavori e credo che quello che stanno cercando di dirmi qui stasera, grazie a Dio, è che non sono un’eccezione. Signor Nicholson, so che stai godendo del mio essere qui quasi quanto lo sto facendo io”. I due attori erano infatti candidati all’Oscar come Miglior attrice protagonista e Miglior attore non protagonista. A vincere la statuetta fu Maureen Stapleton come Miglior attrice non protagonista a Maureen Stapleton. Il trailer, clicca qui per vederlo, mostra i grandiosi interpreti di questo film che racconta la Rivoluzione d’Ottobre vista con gli occhi di un giornalista americano. Reds va in onda su La7 a partire dalle 21.10 e lo potremo seguire anche in diretta streaming grazie al portale della rete televisiva cliccando qui.

CURIOSITA’ SULLA PRODUZIONE DELLA PELLICOLA E I PREMI

Un pellicola di genere drammatica e storica che è stata diretta da Warren Beatty che si è occupato anche del soggetto e della sceneggiatura con Trevor Griffiths. La produzione del film è stata firmata dallo stesso regista, la direzione della fotografia è stata curata da Vittorio Storaro ed il montaggio del film è stato realizzato da Dede Allen e Craig McKay con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Stephen Sondheim e la scenografia è stata ideata da Richard Sylbert e Simon Holland. La pellicola è stata prodotta negli Stati Uniti d’America nel 1981 e la sua durata si estende per 195 minuti. Un film di grande livello e di alto valore storico, ‘Red’ fu in un certo senso consacrazione e lascito finale di una carriera, quella di Warren Beatty, abbastanza altalenante ma mai in discussione nel valore e nell’arte recitativa dell’attore. La storia, per quanto romanzata, appartiene alla cronaca di un’epopea vissuta sul filo del rasoio, un’epoca in cui gli assetti del mondo mutarono definitivamente e i personaggi di Lousie Bryant e John Reed furono davvero testimoni e giornalisti di quell’epoca. ‘Red’ è un film basato sulla vera vicenda dei due giornalisti e l’accademia degli Oscar decretò il successo della pellicola con ben tre Oscar: a Beatty per la miglior regia, alla gloriosa Maureen Stapleton come ruolo non protagonista, a Vittorio Storaro come miglior fotografia, ma la lista degli Award ricevuti è lunghissima, premiando un lungometraggio che all’epoca dell’uscita richiamò l’attenzione mondiale sulla vicenda reale di due giornalisti comunisti ma in terra americana.

NEL CAST WARREN BEATTY

Reds, il film in onda su La7 oggi, domenica 29 ottobre 2017 alle ore 21.30. Un lungometraggio dallo sfondo storico e dai risvolti drammatici nel quale tutto ruota attorno alla bravura del personaggio protagonista interpretato da Warren Beatty, coadiuvato sul set da un cast nel quale ritrovare Diane Keaton, Jack Nicholson, Paul Sorvino, Gene Hackman e la vecchia gloria dell’epopea ‘Hollywood’ l’attrice americana Maureen Stapleton. Produzione di gran caratura nel quale lo stesso Warren Beatty ha investito il capitale in un film dove l’attore è anche sceneggiatore, soggettista nonché regista. Un grande investimento economico (solo il cast stellare appartiene a quella fascia di ingaggi multi-milionari), premiato però in sede di premi, di critiche quasi unanimemente positive, da un ottima presenza nelle sale per quello che allora fu uno dei film più acclamati dell’anno. Anche la composizione musicale che è stata affidata al musicista pluri-premiato in tante competizioni, Stephen Sondheim, denota la ricerca produttiva rivolta ad una volontà di rimanere su alte opportunità nelle quali Beatty ha investito non solo dollari ma anche tante energie, fortunatamente, ben ripagate. Ma vediamo nel dettaglio la trama del film.

REDS, LA TRAMA DEL FILM STORICO

John Reed (Warren Beatty) è di ritorno dal Messico, giornalista a lungo sulle tracce del rivoluzionario Pancho Villa (siamo quindi nel periodo storico della rivoluzione messicana nel quale proprio lo stesso Doroteo Arango Arámbula, per la storia e la cronaca Pancho Villa), quindi negli anni immediatamente precedenti la Prima Guerra Mondiale, attorno al 1911 – 1912. Follemente innamorato della giornalista marxista e anarchica Louise Bryant (Diane Keaton), Reed torna negli States carico di quelle idee rivoluzionarie e di sentimenti sinistroidi, per nulla graditi in terra natale, ma la coppia, consolidatasi e storicamente confermata, parte per l’Europa in fiamme, proprio in seguito alla Prima Guerra Mondiale. I due giornalisti si trovano sul fronte russo, a San Pietroburgo nei giorni della Rivoluzione per eccellenza, quella nella quale i personaggi di un’Europa d’epoca, Stalin, Lenin, Trotsky, incendiarono l’est del Vecchio Continente nel nome di Marx e dei nuovi ideali socialisti. Ma Reed e Louise Bryant, nell’essere testimoni della Rivoluzione d’Ottobre, sono indirettamente anche testimoni della caduta dello zar, dello sterminio dei Romanoff, della fuga dei superstiti (in verità assai pochi) verso un’Europa continentale che poco può fare per gli ex monarchi ora sovietici in un clima di distruzione e morte ovunque. La coppia torna in America ma la Bryant non sente più la passione del compagno ora troppo impegnato nel suo militare tra le file del Partito Comunista degli Stati Uniti d’America e del successivo ritorno in Russia dove Reed morirà lasciando di se il ricordo di un amore spento nelle ideologie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori