Agata Farina/ Alejandra Onieva e quel sogno diventato realtà (Sotto Copertura 2)

- Morgan K. Barraco

Agata Farina, interpretata dall’attrice spagnola Alejandra Onieva, prenderà le distanza della “zio” Michele Zagaria e cercherà di fuggire con Nicola. Sotto copertura 2 in onda su Rai 1.

alejandra_onieva_sotto_copertura_cs_2017
Sotto Copertura 2, La cattura di Zagaria

Alejandra Onieva è una delle protagoniste della fiction Sotto Copertura 2 – La cattura di Zagaria. In un’intervista di qualche anno fa a Verissimo con Silvia Toffanin, colei che il pubblico di Canale 5 ha conosciuto come la bella Soledad de Il Segreto, svelava il grande desiderio di lavorare un giorno in Italia. “Per i prossimi due anni mi vedrete ancora recitare ne “Il Segreto” ma, in futuro, mi piacerebbe fare cinema e andare a lavorare all’estero, magari venire a girare un film qui in Italia. – aveva svelato qualche anno fa la bella Onieva – Vorrei fare un film con Pedro Almodovar e mi sarebbe piaciuto recitare per Vittorio De Sica”. Il sogno di lavorare in Italia si è avverato, visto che la Onieva è parte dell’amata fiction in onda su RaiUno e chissà che prossimamente non sia protagonista anche di nuovi show italiani. (Anna Montesano)

A Manhattan per lavoro o vacanza? 

Mentre in Italia va in onda la nuova puntata di Sotto Copertura 2 con Alejandra Onieva tra i protagonisti nei panni di Agata Farina, la bella attrice è negli Stati Uniti. Lo scopriamo da un post sulla sua pagina di Instagram dove viene localizzata precisamente a Soho a Manhattan, clicca qui per la foto. Alejandra Onieva è in America per vacanza oppure per motivi di lavoro? Questo è difficile capirlo, ma se andiamo ad analizzare il suo profilo di Instagram vediamo che per esempio due giorni fa era a New York in compagnia di alcune amiche per festeggiare in anticipo Halloween, clicca qui per la foto. Probabile che sarà lei stessa nei prossimi giorni a spiegare quali sono i suoi progetti e per capire se il suo soggiorno negli Stati Uniti d’America si prolungherà ancora a lungo. (agg. di Matteo Fantozzi)

AL CENTRO DELLA NUOVA PUNTATA

Agata Farina sarà al centro della nuova puntata di Sotto copertura 2 – La cattura di Zagaria, in onda questa sera su Rai 1. Intervista da Mauxa l’attrice spagnola Alejandra Onieva – diventata famosa per il ruolo di Soledad Montenegro nella soap opera Il segreto – ha raccontato come si è approcciata al personaggio di Agata: “Inizialmente ho lavorato sull’innocenza e sull’ignoranza di una ragazza giovane che è stata lontana da tutto quel mondo, per quanto la riguarda non è possibile dover vivere quelle situazioni, da qui la sorpresa, la paura, l’inquietudine per tutto ciò che le sta accadendo, che al contempo affronta con coraggio e senza alcun tipo di paura”. Da ogni ruolo Alejanra Onieva porta a casa qualcosa, anche Agata non ha fatto eccezione: “Da tutti i personaggi si impara qualcosa e ovviamente quello che mi ha dato Agata è il coraggio e la forza di cui necessita quando deve confrontarsi con tutto ciò che vuole sapere per poter aiutare”. Appuntamento alle 21.25 su Rai 1 per scoprire se Agata riuscirà a rompere ogni legame dallo “zio” Michele Zagaria. (agg. Elisa Porcelluzzi)

AGATA VICINO ALLA VERITÀ

Agata Farina è stata al centro della doppia trama di Sotto Copertura 2, che mette al centro il rapporto fra il personaggio di Alejandra Onieva e quello di Alessandro Preziosi. La ragazza è infatti ancora all’oscuro delle vere attività di Michele Zagaria, ma grazie a un evento fortuito inizierà a nutrire dei forti sospetti sul centro in cui ha iniziato a lavorare. Dopo essere stata avvicinata da Nicola, la ragazza intuirà non solo le intenzioni del ragazzo di voler interrompere ogni flirt in corso, ma anche che il centro potrebbe nascondere molto di più di quello che sembra. Un operaio sverrà infatti a breve distanza dal luogo in cui si trova e per Agata basteranno pochi attimi per prendere a cuore la sua situazione. Raggiunge infatti l’ospedale per poter capire le condizioni dell’operaio e informarsi anche dell’avvelenamento che lo ha colpito. Tutti tasselli che uniti al comportamento sospetto del direttore del centro, le faranno capire che i veleni presenti nel terreno siano direttamente collegati alla mafia. Rimarranno tuttavia ancora solo dei dubbi, che la spingeranno in seguito a chiarire la verità su Zagaria. 

AGATA SEMPRE MENO INGENUA

Agata Farina ha avuto un ruolo secondario nello svolgimento della trama dell’ultimo episodio, al contrario di quanto avvenuto nei primi due appuntamenti della miniserie. Il personaggio di Alejandra Onieva inizia a seguire un percorso di maturazione che la porterà ad abbandonare l’ingenuità iniziale. Grazie al suo vissuto in Spagna, la ragazza non è infatti abituata ad avere a che fare con la mafia e le attività illecite, così come a considerare che possa esistere la malvagità anche nel volto di chi ama. È per questo che ha impiegato diverso tempo per capire che Nicola potrebbe essere un mafioso e così anche lo zio che ammira così tanto. Questi fattori le impediscono tra l’altro a considerare il pericolo che corre nell’avvicinarsi ancora una volta allo zio, nonostante la protezione costante di Nicola. Allo stesso tempo, le ultime vicende hanno permesso ad Agata di accedere alla determinazione necessaria che la porterà a denunciare le azioni criminali del protagonista.

AFFRONTA LO “ZIO” MICHELE

Nelle puntate di questa sera, Agata deciderà di affrontare Michele Zagaria a viso aperto. La paura che nutre nei suoi confronti la spingerà però a intuire in quale trappola rischia di cadere e chiederà a Nicola di abbandonare il Paese con lei per iniziare una vita altrove. Le possibilità che dà al ragazzo sono infatti diverse rispetto a quelle che concede allo zio, che ai suoi occhi rimane una persona irrecuperabile. Il boss dei Casalesi intanto farà la sua mossa perché la ragazza rimanga al suo fianco e le proporrà di prendere le redini delle sue attività. Sarà questa la miccia in grado di far scattare un forte terrore in Agata, che a quel punto deciderà di unirsi alle indagini della Polizia in via personale, intaccando l’impero del boss dall’interno ed ottenendo le prove in grado di dimostrare le sue azioni criminali collegate al centro ed ai veleni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori