BELEN RODRIGUEZ DIFENDE JEREMIAS / Grande Fratello Vip 2, ” lo accusano di essere un serial killer”

- Annalisa Dorigo

Belen Rodriguez difende il fratello Jeremias al Grande Fratello Vip, dopo le sue dure dichiarazioni nella casa: “Lo accusano di essere un serial killer ma lui è un puro”

belen_cecilia_jeremias_rodriguez
Cecilia e Belen Rodriguez

Belen Rodriguez tiene costantemente monitorati i movimenti del fratello Jeremias all’interno della casa del Grande Fratello Vip. Nelle settimane di questa esperienza televisiva, condivisa anche con la sorella Cecilia, il più giovane dei fratelli Rodriguez è spesso stato protagonista di lunghi sfoghi che tanto di lacrime e di forti sensi di colpa. Motivo di questa tristezza è stato il ricordo del passato di Belen, arrivata in Italia con soli 180 euro in tasca e lasciata da sola in questa difficile esperienza. Lui stesso si era tirato indietro e solo in seguito si era reso conto di avere sbagliato. Ma oltre a questi momenti di dolcezza, associati ad una tenerezza a tratti sorprendente, Jeremias si è abbandonato a dei momenti di rabbia con delle vere e proprie accuse contro alcuni compagni di avventura. Le sue dichiarazioni non hanno fatto piacere al popolo del web, secondo il quale il concorrente argentino avrebbe dovuto essere punito proprio come lunedì scorso è stato fatto ai danni di Marco Predolin, espulso dal programma di Canale 5.

Belen Rodriguez difende a spada tratta il fratello Jeremias

A spiegare il carattere di Jeremias ci ha pensato la stessa Belen Rodriguez nell’intervista rilasciata al settimanale Oggi, in edicola in data odierna. In essa, la modella argentina difende a spada tratta il fratello, spiegando che lui è fatto così, alternando momenti di rabbia ad altri di grande commozione: “Stanno facendo un reality. Vengono “arruolati” con il solo scopo di essere se stessi, non di rappresentare se stessi. Lui non finge, anche nella vita è così. Ha dei momenti di rabbia che si traducono però solo in parole e, mai, ovviamente, in fatti. Certo, deve imparare a controllarli nella realtà vera come in tv. Ma ai suoi sfoghi seguono subito lunghi pianti e profondi pentimenti. Lui è un puro. Un buono. Forse al suo posto sarei stata anche più fumantina. Ma di certo non siamo due violenti con impulsi omicidi. I social lo stanno dipingendo come un potenziale serial killer”. La conduttrice di Tu sì que vales ha quindi spiegato che Jeremias era pronto ad essere criticato fin dall’inizio della sua avventura: “Ovviamente sconta il fatto di essere mio fratello. Ma si è messo in gioco ed era consapevole della valanga di critiche che gli sarebbero piovute addotto.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori