X Factor 2017 ed. 11 / Band e Under Uomini: le scelte per gli Home Visit tra conferme e sorprese (Bootcamp)

- Bruno Zampetti

X Factor 11, prima puntata Bootcamp 5 ottobre 2017: i top e i flop nelle categoria under uomini e gruppi, capitanate da Fedez e Manuel Agnelli. I nomi di chi passa agli Home visit

x_factor_2017_logo
X Factor 2017

La puntata di X Factor 2017 di ieri ha sancito le scelte dei giudici Fedez e Manuel Agnelli, rispettivamente per le categorie Under Uomini e Gruppi. Diversi talenti che hanno raggiunto l’accesso ai Bootcamp hanno confermato le aspettative della vigilia: in molti, infatti, avrebbero scommesso sulla continuazione dell’avventura di Gabriele Esposito (impagabile la reazione di Fedez verso ai colleghi durante l’esibizione del suo talento) e di Domenico Arezzo, anche se quest’ultimo ha deluso rispetto a quanto visto alle audizioni. Con un po’ di rammarico ha invece salutato il programma Luca Marzano, che sembrava essere favoritissimo persino per la vittoria finale: il sedicenne campano ieri sera è stato decisamente sottotono, con la scelta di un pezzo non troppo adatto né alle sue corde né tanto meno alla sua personalità. Per lui l’esperienza a X Factor è finita prima del tempo, anche se il suo giudice gli ha chiesto di ripresentarsi l’anno prossimo, proprio come in passato aveva fatto per Gabriele Esposito. Tra le sorprese dei Bootcamp segnaliamo anche Lorenzo Bonamano: alle audizioni il giovane non aveva convinto proprio Fedez, ma ieri sera ha dato l’impressione di essere un talento estroso e adatto a qualsiasi pezzo. Per certi versi ricorda Madh che tre anni fa era riuscito ad arrivare fino alla finale proprio grazie a Fedez. (Agg. di Dorigo Annalisa)

LE SCELTE PER GLI HOME VISIT

La prima puntata dei Bootcamp di X Factor 2017 ha visto l’assegnazione della categoria under uomini a Fedez e dei gruppi a Manuel Agnelli. Ad andare agli Home visit nel primo caso sono stati Gabriele Esposito, Kamless Kishnan, Samuel Storm, Lorenzo Bonamano e Domenico Arezzo, mentre nel secondo Ros, Ana e Carolina, Maneskin, Heron Temple e Sam & Stenn. Vediamo i top e i flop di questa puntata divisi per categoria. Tra le band i Ros lasciano il segno e convincono anche cantando in italiano, con una versione fresca i “Svalutation” di Adriano Celentano. Sam & Stenn meritano un buon voto per la simpatia, dato che riescono a far sorridere a crepapelle Mara Maionchi. Negativa la performance dei Belize: già alle audition gli era stato fatto notare che le cover non erano un loro pezzo forte, ma hanno deciso di proporne un’altra. The Sunset riescono a fare peggio, con una versione de “Il diario degli errori” che non piace a nessuno.

Tra gli under uomini, Samuel Storm sembra avere le carte in regola per vincere X Factor 11, mentre Gabriele Esposito è stato bravissimo a tenersi stretta quella sedia che l’anno scorso Arisa gli aveva tolto. Per quanto riguarda i flop, Andrea Uboldi si “inceppa” in partenza e questo per un rapper non è proprio il massimo. Al di là di questo, anche gli altri giudici hanno capito la scelta di Fedez di escluderlo. Giorgio Schino “urla” un po’ troppo un brano dei Negramaro e vista la concorrenza non riesce a prendersi la sedia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori