GIOVANNA REI/ L’attrice racconta la sua esperienza con Weinstein (Maurizio Costanzo Show, 23 novembre)

- Dario Ghezzi

Giovanna Rei sarà tra i protagonisti del Maurizio Costanzo Show, in onda stasera 23 novembre con la sua terza puntata piena di tantissimi ospiti. 

maurizio_costanzo_1_intervista_cs_2017
Maurizio Costanzo Show

Giovanna Rei sarà ospite stasera nella terza puntata del talk show di Canale 5 Maurizio Costanzo Show, in onda in seconda serata. La Rei prenderà parte a un parterre di ospiti che va dai fratelli Belen e Jeremias Rodriguez fino a Renzo Arbore, Francesca Romana Capaldo e i genitori di Nicole Lelli, uccisa da suo marito a Roma nel 2015. Ci sarà modo di parlare di molti argomenti alla corte del conduttore e, sicuramente, la Rei tornerà a discutere di un caso di cronaca che sta facendo impazzire tutto il mondo e cioè le molestie sessuali che le attrici di Hollywood e non solo hanno subito da Weinstein, il famoso produttore di film di successo di registi come Quentin Tarantino. Qualche giorno fa, la Rei è stata protagonista anche del programma di Canale 5 Matrix Chiambretti in cui ha raccontato la sua esperienza con l’uomo, rispondendo alle domande del conduttore. L’attrice di Sotto Copertura, infatti, sta parlando in numerosi programmi televisivi quei bruttissimi momenti in compagnia di Weinstein, quando l’uomo volle incontrarla e si presentò da lei con una crema per messaggi, chiedendogli di farlo rilassare e strattonandola per portarla nella camera da letto. A quel punto, si è messa ad urlare, sfuggendo dalle sue grinfie.

GIOVANNA REI, IL RACCONTO DELLA VIOLENZA

Giovanna Rei durante una puntata de La vita in diretta ha raccontato la propria esperienza sottolineando: “Mi si presentò davanti completamente nudo con una crema da massaggio. Mi disse non voglio fare sesso, non ti preoccupare… devi solo accarezzarmi e farmi rilassare… ha cominciato a diventare prepotente e mi ha strattonata verso la stanza da letto…”. Dei momenti di puro terrore e anche se non c’è stato il vero e proprio contatto fisico per lei è stato comunque un forte trauma psicologico quello di avere a che fare con Weinstein. Si è sentita sporca, ha visto anche infrangersi i suoi sogni e le sue speranze di attrice. Questo sentimento è stato comune a molte attrici che hanno parlato a Dino Giarrusso de Le Iene di alcuni presunti molestatori presenti anche nel mondo del cinema italiano. “La prima cosa che ho pensato è che non ero l’unica stupida caduta nella trappola del branco del lupo” sono state le parole dell’attrice, una delle prime a scoperchiare il vaso di Pandora che ha portato all’uscita del nome, su tutti i siti e i rotocalchi, di Fausto Brizzi come di un regista che sottoponeva a provini “particolari” le attrici per i suoi film.

GIOVANNA REI, VITA E CARRIERA

Giovanna Rei, prima di associare il suo nome a questi terribili racconti di violenza, si è sicuramente fatta conoscere per le sue numerose partecipazioni a programmi, serie televisive, teatro e cinema. E’ nata a Napoli il 31 marzo del 1975 ed è alta 1 metro e 71 cm. A 20 anni debutta nel mondo della recitazione e una delle sue prime partecipazioni è sicuramente quella a Un posto al sole. Nel 1998 avviene il debutto sul grande schermo nei film “I volontari” diretto da Domenico Costanzo e “L’ultimo capodanno” di Marco Risi. Non solo è tra le protagoniste della serie “La piovra 9 – Il patto” ed “Anni ’50“, ottenendo la grande popolarità nel film Il protagonista del 2001. E’ attiva in teatro, dove ha preso parte a delle commedie di Eduardo De Filippo e sono tantissime le produzioni dove figura il suo nome come Elisa di Rivombrosa, Camera Cafè, Gli amici di Sara, Sei forte maestro, Il bello delle donne, La squadra. Si conosce poco della sua vita privata anche se pare che sia fidanzata con un ragazzo di nome Vittorio, un imprenditore conosciuto grazie ad un’amica comune.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori