CRIMINAL MINDS 13/ Un rapitore seriale per la squadra di profiler (Anticipazioni 24 novembre 2017)

- Morgan K. Barraco

Criminal Minds 13, anticipazioni del 24 novembre 2017, su Fox Crime. Il BAU indaga su una serie di rapimenti, che secondo Reid seguono uno schema preciso. 

criminal_minds_13_facebook_2017
Criminal Minds 13, in prima Tv assoluta su Fox Crime

CRIMINAL MINDS 13, ECCO DOVE SIAMO RIMASTI 

Nella prima serata di Fox Crime di oggi, venerdì 21 novembre 2017, andrà in onda un nuovo episodio di Criminal Minds 13, in prima Tv assoluta. Sarà la sesta, dal titolo “Il Bunker”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: il BAU viene interpellato dalle autorità della Florida, che sono state avvisate di una scena raccapricciante nel deserto. Un gruppo di ragazzi ha infatti trovato un corpo smembrato e cannibalizzato, particolare che la squadra riconduce ad una vecchia conoscenza: Floyd Feylinn Ferell (Jamie Kennedy). Emily (Paget Brewster) tuttavia non crede che si tratti dell’SI che hanno catturato in passato, dato che si trova ancora rinchiuso in istituto psichiatrico ed è convinta che possa trattarsi di un emulatore. Garcia (Kirsten Vangsness) è ovviamente terrorizzata dal caso e non fa che ripensare a quando anni prima Ferrell le ha sparato, rischiando di ucciderla. Una volta sul posto, Rossi (Joe Mantegna) e Tara (Aisha Tyler) scoprono dal medico legale Warren Spitz (Christopher Chen) che l’emulatore agisce in modo identico a Ferrell. Il corpo della vittima presenta inoltre un dettaglio riconducibili ai casi dell’SI che non è mai stato divulgato. Intanto, Luke (Adam Rodriguez) e Reid (Matthew Gray Gubler) scoprono che Farrell di recente ha ottenuto dei permessi premio sotto sorveglianza e sospettano che abbia ricominciato ad uccidere. L’avvocato di Ferrell annuncia inoltre alla squadra di aver intentato un’azione legale contro l’FBI, dato che il ritorno dell’assassino dimostrerebbe la sua innocenza. Le parole del legale spingono però il BAU a considerare che già all’epoca dei primi delitti potesse avere un complice e che sia quindi quest’ultimo ad aver realizzato l’ultimo omicidio. Dopo aver scoperto che Ferrell ha ancora segni di psicosi, il BAU interroga una delle precedenti vittime sopravvissute e realizza che potrebbe esserci realmente un complice. Lo stesso Ferrell rivela poco dopo di aver agito su richiesta di un amico di cui non conosce il nome e di essersi sempre limitato a rapire le donne per conto suo. Intanto, Derek (Shemar Moore) ritorna in città per aiutare Garcia ad uscire dal vortice di disperazione in cui sta crollando sempre di più. L’ex profiler era infatti presente al risveglio di Garcia in ospedale e sa come aiutarla a superare il trauma, sapendo che in realtà non ne è uscita come afferma. In seguito al ritrovamento di una nuova vittima, Tara nota che ci sono dei segni di esitazione sul corpo della donna e che le impronte dei denti ritrovati sul polpaccio non corrispondono a quelli di Ferrell. Rossi capisce quindi che quest’ultimo ha in realtà addestrato un discepolo per sviare le indagini e far credere all’esistenza di un SI principale, solo per ottenere il rilascio dall’istituto. Grazie alle indagini, la squadra risale Marcus Manning (Jaime Barcelon) come possibile complice. 

ANTICIPAZIONI DEL 24 NOVEMBRE 2017, EPISODIO 6 “IL BUNKER” 

La squadra rimane in città per affrontare un nuovo caso: quattro giovani donne sono state rapite in circostanze simili negli ultimi cinque anni. La polizia di Richmond stava gestendo le indagini ed ora chiede il supporto dei profiler non appena la quarta donna viene rapita. La vittimologia rivela che le vittime sono tutte giovani di successo, un’insegnante, un’ostetrica, una dentista ed una chef. Due delle vittime sono state inoltre rapite all’interno di un parcheggio e dalle loro auto non sono stati prelevati degli oggetti. Nel corso del caso, una donna, Joanna Miller, chiede l’aiuto del BAU per indagare sulla scomparsa della sorella Chrissy avvenuta diversi anni prima e considerata all’epoca una semplice fuga adolescenziale. Sarà JJ a trovare un collegamento fra il caso di Chrissy e quelli delle altre vittime. In seguito una delle donne rapite viene ritrovata priva di vita: Reid intuisce che l’SI tenga tutte le vittime rinchiuse in uno stesso luogo.  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori