L’isola dell’ingiustizia – Alcatraz/ Oggi su Rete 4: curiosità sul film con Kevin Bacon (27 novembre 2017)

- Cinzia Costa

L’isola dell’ingiustizia – Alcatraz, il film in onda su Rete 4 oggi, lunedì 27 novembre 2017. Nel cast: Christian Slater e Kevin Bacon, alla regia Marc Rocco. La trama del film nel dettaglio

lisola_dellingiustizia_alcatraz
il film drammatico in seconda serata su Iris

Rete 4 occupa la sua seconda serata con la pellicola drammatica dal titolo in lingua originale Murder in the First che nel 1955 è stata diretta da Marc Rocco e sceneggiata da Dan Gordan. La produzione è stata gestita dallo stesso regista in collaborazione con David L. Wolper mentre il montaggio è stata esegito da Russell Livingstone con le musiche della colonna sonora scritte da Christopher Young e con la scenografia ideata da Kirk M. Petruccelli. La pellicola è stata prodotta negli Stati Uniti d’America e la sua durata è di 122 minuti circa. Le discrepanze tra ciò che è realmente accaduto e quanto narrato nel film sono sottili ma significative. Mentre nel film Young viene descritto come un piccolo ladruncolo, nella realtà fu un criminale con un lungo curriculum di crimini efferati. Anche la dinamica dell’omicidio con cui Young uccise il suo ex compagno di cella nel film è differente. L’isola dell’ingiustizia – Alcatraz descrive un aggressione con il cucchiaio ma nella realtà Young utilizzò un coltello, colpendo la sua vittima con diversi fendenti. Inoltre, al contrario di quanto accade nel film, Young scontò l’intera pena detentiva, conclusa definitivamente nel 1972. Il personaggio di Henri Young è stato interpretato da Kevin Bacon, noto attore americano che nel 2016 ha perso parte alle riprese del film Boston – Caccia all’uomo, di Peter Berg. Nel 2017 è entrato a far parte del cast della serie tv I love Dick.

KEVIN BACON NEL CAST

Il film L’isola dell’ingiustizia – Alcatraz va in onda su Rete 4 oggi, lunedì 27 novembre 2017, alle ore 23.30. Si tratta di una pellicola drammatica che è stata diretta da Marc Rocco nel 1995 e racconta alcuni avvenimenti avvenuti nel 1940 all’interno della famosa struttura penitenziaria di Alcatraz. Un detenuto processato per omicidio denunciò i maltrattamenti subiti all’interno della struttura ad opera delle guardie carcerarie. Tali dichiarazioni segnarono profondamente la successiva evoluzione delle carceri americane, che da allora sono radicalmente cambiate. Ad interpretare l’avvocato James Stamphill, è l’attore statunitense Christian Slater, noto per aver preso parte a pellicole come The Power of Few, Un tuffo nel passato 2, Love Lies Bleeding – Soldi sporchi e Un uomo qualunque. Nel cast figurano anche Kevin Bacon e Gary Oldman. Ma vediamo insieme la trama del film nel dettaglio.

L’ISOLA DELL’INGIUSTIZIA – ALCATRAZ, LA TRAMA DEL FILM

Henri Young, piccolo ladruncolo colpevole di aver derubato un locale di soli cinque dollari, viene rinchiuso ad Alcatraz. Dopo alcune settimane di detenzione, Young tenta di evadere dal carcere ma il suo compagno di cella svela il suo piano ad alcune guardie carcerarie. Young viene così segregato per ben tre lunghi anni nei sotterranei della struttura. Scontata la sua detenzione, un Henri Young ormai psicotico ed accecato dalla sete di vendetta uccide a mani nude il suo ex compagno di cella che tradì il suo segreto, condannandolo a tre anni d’inferno. Il giovane viene così accusato di omicidio ma il suo avvocato (James Stamphill), dopo aver ascoltato la storia del suo assistito, cerca di far emergere pubblicamente le barbarie perpetrate dal carcere di Alcatraz sui propri detenuti, mettendo in discussione l’organizzazone dell’intero sistema penitenziario statunitense. Dopo lunghe indagini e decine di testimonianze raccolte, Stamphill riesce a dimostrare che circa 32 detenuti sono stati resi incapaci di intende e di volere dal sistema carcerario di Alcatraz. Scoppia un vero e proprio caso mediatico che può permettere a Young di evitare la pena di morte trasformando l’accusa di omicidio volontario in preterintenzionale. Inaspettatamente però, Young decide di dichiarare la sua colpevolezza, pur di evitare la detenzione ad Alcatraz.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori