Maneskin / Gruppi, seconda manche del sesto Live in tacchi e pole dance per Damiano (X Factor 2017)

- Morgan K. Barraco

Il gruppo di Manuel Agnelli, i Maneskin, sono in assoluto i favoriti di questa edizione di X Factor 2017. Al sesto live questa sera affrontano due bravi difficili, riusciranno a confermarsi?

maneskin_xfactor_2017_cs
Maneskin

L’idea di questa canzone nasce da un tatuaggio che Damiano in un posto che non possiamo dire. La canzone è “Kiss the ass” e solo loro possono reggere questa messinscena che è estrema come lo sono loro”: è con questa presentazione che Manuel Agnelli annuncia sul palco per la seconda manche del sesto Live di X Factor 2017 i Maneskin. Ed effettivamente la loro esibizione colpisce alla prima occhiaTa: Damiano, frontman della band, è in tacchi alti che canta ballando la pole dance. Provocatorio e folle, Damiano conquista pubblico e giudici. Sono infatti tutti entusiasti i giudizi: per Levante sono stati molto bravi e Damiano è stato “favoloso”. “Si sono scelti la canzone da soli e hanno fatto l’esibizione della loro vita, questa è dimostrazione di grande consapevolezza” per Fedez. Ottimi anche per Mara Maionchi mentre Manuel Agnelli li ringrazia per essere stati “sobri come avevo chiesto”. (Anna Montesano)

SOLO COMPLIMENTI PER LA BAND

Sono i Maneskin ad esibirsi ora sul palco al Live di X Factor, quinti ad esibirsi. Il pezzo che porteranno sul palco è una ballata di Shawn James, Flow. Una puntata davvero complicata che potrebbe portarli per la prima volta al ballottaggio, visto che questa sera saranno due gli eliminati. Andiamo ora a raccogliere i giudizi dei giudici. Levante è contenta di averli ascoltati in un’altra veste, in una ballata dove comunque riescono a trasmettere tanta grinta. Mara Maionchi dice che sono bravi. Fedez premia la parte inedita comunque piaciuta. Questi alcuni commenti del popolo del web: “Sembra un Mtv unplugged…di cosa vogliamo parlare…altro livello”. “Non ha più senso continuare XFactor, loro hanno già vinto!” “L’unica parte interessante del programma è quando ci sono loro!” Tanti complimenti per i Maneskin, con il loro grandissimo talento stanno conquistando il pubblico, vedremo se resteranno in gara. (agg. Anna Montesano)

LA SCUOLA E LA GUERRA A LORENZO LICITRA

La band di Manuela Agnelli, i Maneskin, è formata da quattro giovanissimi concorrenti, che per partecipare a  X Factor 2017 hanno scelto di prendersi una pausa dagli studi. I componenti del gruppo, di recente, hanno detto la loro proprio su questa scelta e, in un video condiviso nelle ultime ore sul sito ufficiale del talent di Sky, hanno ammesso di non essere mai stati diligenti con lo studio e di non voler tornare fra i banchi di scuola una volta terminata la loro avventura televisiva a X Factor. In attesa di scoprire se questa scelta sarà confermata, la band è pronta a dare battaglia nella nuova puntata di stasera e, dopo l’uscita di Gabriele Esposito, eliminato nel corso del quinto live della settimana scorsa, farà di tutto per dare il tormento a “La Licia” Lorenzo Licitra, concorrente degli over 25, “perché – dal loro punto di vista – fa finta di essere una signora pacata, ma in realtà è una vecchia pettegola”. Riusciranno a metterlo in difficoltà? (Agg. di Fabiola Iuliano)

CHOSEN, IL LORO INEDITO, LI HA PORTATI DI NUOVO IN VETTA

I Maneskin sono riusciti a segnare un altro goal nell’ultimo Live Show di X Factor 2017, portandosi a casa una vittoria che sembrava quasi scontata. La band ha stravolto ogni emozione grazie all’inedito Chosen, un brano arrogante e irriverente che li ha portati a conquistare il pubblico senza problemi. La preoccupazione di Levante, come ha sottolineato durante lo spazio dedicato al verdetto, è tuttavia che la band possa perdere la crescita che l’ha caratterizzata fino ad adesso. Per questo si è raccomandata di non perdere questa spinta e di non adagiarsi sul successo ottenuto fino ad ora. Una mozione su cui Mara Maionchi non è stata d’accordo, soprattutto perché i Maneskin sono composti da ragazzi molto giovani e nel pieno del loro sviluppo musicale. Manuel Agnelli ha voluto invece ringraziare i ragazzi perché hanno mantenuto quella sobrietà che aveva richiesto loro durante le prove, convinto che debbano allontanarsi dall’impressione che il loro gruppo sia solo in grado di far ballare il pubblico e che possa dare molto di più.

I MANESKIN, AFFRONTATO IL SESTO LIVE CARICHI DI ASPETTATIVE

Il sesto Live Show vedrà i Maneskin impegnati su due esibizioni sul palco di X Factor 2017. La band si esibirà infatti sulle note di Flow, un brano del 2012 di Shan James che appartiene al genere blues. L’assegnazione di Manuel Agnelli ha colpito molto il gruppo, soprattutto Damiano Carrara che dovrà fare alcune evoluzioni davvero importanti con la voce. Il timbro del cantante originale si avvicina comunque di molto a quello del giovane artista del talent, che di certo riuscirà a dare ancora una volta il meglio di sé. Per Agnelli è essenziale che i Maneskin tornino a dimostrare di essere dei veri rivoluzionari per il panorama musicale italiano e che non siano la classica band da feste e balli in discoteca. La scelta dei ragazzi si è diretta invece verso Kiss Kiss di The Struts, un brano rock del 2014 che si trova all’interno dell’album Everybody Wants. Non si tratta di una decisione casuale per Damiano, che adora così tanto questa canzone da aver tatuato il titolo su una zona intima del proprio corpo.

I MANESKIN, DEVONO DIMOSTRARE DI SAPER CRESCERE E NON RIPETERSI

La forza dei Maneskin è sempre più evidente ad X Factor 2017 ed anche l’ultimo Live Show non poteva che portarli sempre più al centro dei riflettori. E’ chiaro l’intento di Manuel Agnelli di voler puntare tutto sulla rock band capitanata da Damiano David, soprattutto perché nel corso delle puntate hanno dimostrato di aver avuto un netto e progressivo miglioramento. I Maneskin hanno dalla loro parte il pubblico e la bravura e sembra che non manchi davvero nulla al gruppo, che continua a confermarsi sempre di più come il papabile alla vittoria. I concorrenti sono infatti riusciti ad entrare nel cuore dei telespettatori, ma il rischio è che ad un certo punto la loro evoluzione si blocchi e che non riescano a dare nulla di nuovo nella loro performance. La stessa cosa dopo tutto è accaduta ad altri concorrenti, come Lorenzo Licitra, che fino ad un certo punto sembrava poter conquistare il podio senza problemi. I Maneskin dovrebbero di certo avere paura di più di Enrico Nigiotti, che con il suo aspetto classico e la sua voce pulita riesce ad attirare una grossa fetta di consensi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori