Miriana Trevisan accusa Tornatore/ Incolpato anche Massimiliano Caroletti: la showgirl querela la Henger

- Emanuela Longo

Miriana Trevisan accusa Tornatore: il regista si difende ed a sostenerlo scendono in campo le sue muse, da Monica Bellucci a Laura Chiatti, Claudia Gerini e Margherita Buy.

miriana_tornatore_storie_vere
Giuseppe Tornatore a Che tempo che fa

Eva Henger in diretta da Barbara d’Urso durante Pomeriggio 5, ha accusato Miriana Trevisan di raccontare falsità sul conto di suo marito. L’ex di Non è La Rai, ha fatto due nomi pubblici mentre uno – di un dirigente Rai – ha voluto ometterlo. La Henger ha chiarito quindi che, secondo il suo punto di vista, ha taciuto l’identità del terzo individuo perché è in trattativa con la Rai per la conduzione di un nuovo programma televisivo. La Henger ha portato in studio da Barbara una serie di prove, affermando che il marito non fosse stato il produttore di “Bastardi” e che lei non aveva un ruolo tanto importante come invece ci ha tenuto a ribadire. A questo punto, dopo la replica della Henger, ci aspettiamo le nuove dichiarazioni della Trevisan. Miriana nella pellicola del 2008, interpretava il ruolo di Amalia che, secondo la Henger era muta e quindi priva di scene parlate. Su Wikipedia, si apprende che il film è stato prodotto da Nicolino Matera, così come ha affermato la Henger dalla d’Urso. “Hai detto una marea di bugie, ci sono testimoni, Massimiliano ha fatto causa subito. Se tu hai un po’ di onestà non dici mezza parola, alzi il telefono e dici chi è questa persona della Rai. Perché mettere una persona in mezzo a maniaci una persona che ti ha aiutato e fatto lavorare. Io da persona intelligente ho compreso, ma Tornatore pure è sposato. Come ti permetti di dire una cosa del genere? Non ci credo proprio”, ha affermato la Henger rivolgendosi alla diretta interessata. Pronta su Twitter la replica di Miriana: “Caro @pomeriggio5 e @carmelitadurso sarà un piacere querelare @evahenger. Così ne parliamo in dibattimento pubblico“. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

LA DIFESA DI EVA HENGER

Si infiamma la vicenda riguardante le dichiarazioni shock fatte da Miriana Trevisan. La showgirl ha accusato di molestie il noto regista Giuseppe Tornatore ma ha tirato in ballo anche Massimiliano Caroletti, ex marito di Eva Henger e noto produttore. «Il produttore, Massimiliano Caroletti, mi diede il tormento per giorni. Io ero sconvolta dalla sua sfacciataggine anche perché stava per arrivare sul set sua moglie, Eva Henger. Lo rifiutai in tutti i modi. Un bel giorno mi chiamarono per dirmi che il copione era cambiato: avevano tagliato quasi tutte le mie scene» ha raccontato nella recente intervista la Trevisan. La risposta a tale accuse arriva oggi nel salotto di Pomeriggio 5, dove una furiosa Eva Henger è pronta a dire la sua sulla vicenda e a difendere Caroletti con tanto di documenti alla mano che proveranno quanto la situazione sia diversa da ciò che è stato raccontato dalla Trevisan. (Anna Montesano)

LE “MUSE” DI TORNATORE DIFENDONO IL REGISTA

Le accuse di Miriana Trevisan, ex ragazza di Non è la Rai e showgirl da qualche tempo lontana dal piccolo schermo, rivolte AL Premio Oscar Giuseppe Tornatore hanno avuto un’eco enorme. La 44enne napoletana in una intervista a Vanity Fair aveva rivelato a sorpresa di essere stata vittima, venti anni prima, di abusi ad opera del noto regista. “Lui mi seguì fino alla porta, mi appoggiò al muro e cominciò a baciarmi collo e orecchie, le mani sul seno, in modo abbastanza aggressivo”, aveva raccontato, consapevole del fatto che si trattasse della sua parola contro quella di Tornatore. Poche ore più tardi lo stesso era intervenuto tra le pagine del Corriere per smentire categoricamente le confessioni della Trevisan asserendo di non averla mai sfiorata. Oggi, delle pesanti accuse rivolte da Miriana al popolare regista italiano se ne è parlato in apertura della nuova puntata di Storie Italiane, in onda su RaiUno, durante la quale è emersa la doppia faccia della medaglia relativa a questa vicenda. Perché, oltre a difendersi, Tornatore è stato prontamente raggiunto anche dalle difese di molte altre attrici, sue muse, che si sono schierate dalla parte del regista, a differenza di quanto avvenuto nel caso che ha visto protagonista Asia Argento contro il produttore hollywoodiano Harvey Weinstein.

DA MARGHERITA BUY A LAURA CHIATTI IN DIFESA DEL REGISTA

A schierarsi dalla parte di Giuseppe Tornatore, difendendolo dalle accuse di Miriana Trevisan, sono stati nomi del calibro di Monica Bellucci, Claudia Gerini e Laura Chiatti. Chi infatti ha lavorato con il Premio Oscar è pronta a mettere la mano sul fuoco in merito alla sua correttezza. Ad intervistarle è stata la giornalista de Il Messaggero, Gloria Satta, oggi intervenuta al programma di RaiUno, durante il quale ha confermato le parole delle tante attrici che hanno ritenuto assolutamente improbabili ed infondate le accuse contro Tornatore. “Non abbiamo mai riscontrato comportamenti ‘impropri'”, avrebbero detto le attrici intervistate, facendo emergere il loro forte desiderio di difendere il grande regista. “Con parole diverse esprimevano tutte grande solidarietà e giuravano sulla correttezza del regista”, ha aggiunto la giornalista. A scendere in difesa di Tornatore anche l’attrice Margherita Buy: “Giuseppe un molestatore? Ma se è uno dei più grandi gentiluomini con cui abbia mai lavorato. E’ impensabile che abbia assalito qualcuna”, dice. A farle eco, Margareth Madè, che definisce il regista “un professionista, un maestro, un grande uomo”. “Un vero signore e un serio professionista”, secondo la Chiatti, che ha aggiunto, “non vorrei che esplodesse la moda di denunciare dei professionisti seri solo per giustificare il fallimento della propria carriera”. Insomma, tutti commenti in sostegno di Giuseppe Tornatore e che ben si distanziano dalle rivelazioni di Miriana Trevisan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori