Combattere Inps e tumore/ Steven, 22enne salvato dal datore di lavoro: una solidarietà contagiosa (Le Iene)

- Francesco Agostini

Caso di Steven, la iena Nina Palmieri indaga su un giovane ragazzo malato di una grave forma di tumore a cui l’Inps ha deciso di non erogare più denaro. 

leieneshow_logo_facebook_2017
Le Iene

La storia di Steven Babbi qualche giorno fa l’ha raccontata anche Avvenire che è riuscita a raggiungere i datori di lavoro della Siropack protagonisti assieme a questo coraggioso 22enne della storia incredibile raccontata qui sotto nel dettaglio: «La nostra azienda considera quanto subito da Steven una profonda ingiustizia. Siamo rimasti commossi dalla sensibilità dei nostri 30 dipendenti, che si sono resi disponibili per una colletta. Tuttavia abbiamo deciso che sarà la proprietà a provvedere al suo sostentamento, là dove gli organi preposti alla tutela dei lavoratori hanno deciso di voltare le spalle a chi si trova nel bisogno», commentano i titolari della Siropack, i coniugi Rocco De Lucia e Barbara Burioli. Una solidarietà “contagiosa” come spiegano i colleghi di Steven, «è un ragazzo d’oro, volenteroso sempre disponibile e simpatico. Siamo tutti contenti di averlo assunto. La sua positività e la sua presenza sono state contagiose e stimolanti per tutti». Lo guardi e non puoi che “aiutarlo” perchè ha una dignità tale che non merita quel trattamento assurdo “dedicato” da una legge forse inadeguata. (agg. di Niccolò Magnani)

LA STORIA DI STEVEN

Le Iene nella puntata di martedì 7 novembre 2017 tratteranno un caso molto spinoso come quello di Steven. In Italia siamo oramai abituati a problemi con un sistema burocratico lento, farraginoso, macchinoso e spesso e volentieri ingiusto. Si sente molto spesso di avvertire lamentele da parte dei cittadini italiani nei confronti della pubblica amministrazione, rea di considerare i cittadini italiani unicamente come numeri e non come esseri umani in carne e ossa. Ognuno di noi ha le proprie problematiche, più o meno gravi, e molto spesso la pubblica amministrazione appare essere sorda agli appelli lanciati dagli italiani. Appello lanciato anche da un ragazzo di nome Steven e che avrà proprio una grande risonanza grazie al servizio della Iena Nina Palmieri che si occuperà del suo caso martedì 7 novembre, in prima serata. Come vedremo, il ragazzo (ha 22 anni) è ammalato di tumore in una sua forma piuttosto rara e particoalrmente grave: il sarcoma di Ewing. Le Iene ci racconteranno la sua lotta appena iniziata con l’Inps, una lotta francamente assurda e degna di essere combattuta.

IL SARCOMA DI EWING

La malattia da cui è affetto Steven è, come abbiamo anticipato in precedenza, il sarcoma di Ewing, una forma tumorale particolarmente forte che lo costringe spesso ad operazioni chirurgiche e a lunghe pause dal lavoro. La colpa non è certamente di Steven: la malattia c’è, ed è molto, molto grave. Come conseguenza inevitabile, il giovane Steven è costretto ad assentarsi dal lavoro per problemi di salute e non potrebbe essere altrimenti. Nina Palmieri si è quindi recata da questo ragazzo per far luce sulla sua triste vicenda legata soprattutto a una violenta lotta contro l’Inps, reo di non erogare i pagamenti necessari. O meglio, di erogarli per un periodo limitato che corrisponde alla legge ma che certamente non tiene conto delle reali necessità di Steven. Ma andiamo con ordine e spieghiamo l’intera faccenda. Steven, infatti, è stato pagato dall’Inps per tutti e 180 i giorni di malattia dovuti ma, una volta passati, ha smesso di erogare denaro. Come è naturale, però, i 180 giorni non sono bastati affatto a Steven che ha continuato a non poter essere presente al lavoro perché ancora malato. Ed è in quel momento che l’azienda per cui lavora si è dimostrata estremamente generosa.

IL GESTO DELL’AZIENDA

Nonostante l’Inps abbia decretato (giustamente a rigor di legge ma non umanamente, questo è chiaro) che dopo i 180 giorni i rubinetti dovessero restare chiusi, l’azienda stessa ha optato per il contrario. Rendendosi partecipe di un gesto molto bello, infatti, ha deciso di continuare a pagare Steven come se stesse lavorando, anche se il ragazzo era ancora in malattia combattendo con il tremendo sarcoma di Ewing. Un gesto inusuale, questo è certo, ma che merita la giusta risonanza e il giusto riconoscimento. Nina Palmieri, infatti, ha deciso di intervistare Steven proprio per mandare un chiaro messaggio alla nostra pubblica amministrazione, spesso e volentieri sorda ai reali problemi dei cittadini nostrani. Le Iene Show faranno da cassa di risonanza per smuovere le coscienze e per far sì che qualcosa cambi, nonostante anni e anni di inquietante immobilismo. Domani sera in prima serata potrete vedere il caso di Steven su Italia 1 e approfondire un tema d’attualità che è sempre bene ricordare e prendere a cuore: chi è malato o in difficoltà deve avere tutte le cure e i riguardi necessari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori