La mamma di Chiara Ferragni/ Marina Di Guardo, ‘Le mie figlie? Una rivincita: per mio padre ero invisibile’

- Valentina Gambino

Marina Di Guardo, la mamma di Chiara Ferragni racconta il rapporto con le figlie e il durissimo passato con il padre che la considerava una bimba invisibile, ecco la sua rivincita.

marina_di_guardo_chiara_ferragni_fb_2017
Chiara Ferragni e Marina Di Guardo

Marina Di Guardo, ospite de La Vita in Diretta, ha parlato del suo rapporto con le figlie, specie la più famosa Chiara Ferragni. L’intervista è iniziata parlando di come, secondo il suo punto di vista, i genitori debbano svolgere il loro ruolo senza – per forza di cose – essere fin troppo amici. “I genitori devono essere genitori, non amici – ha esordito la mamma di Chiara – Con i genitori si deve essere sinceri ma c’è distanza ed è giusto così, si devono vedere come guide ed educatori, un porto sicuro”. Successivamente, la conduttrice ha menzionato un vecchio scherzo di Chiara e Fedez, durante lo scorso Natale, legato ad una gravidanza che adesso è invece una piacevolissima realtà. “Ero rimasta scioccata perché era qualcosa di inaspettato. Adesso sono felicissima, Chiara ha la giusta età…”. La Ferragni infatti, questa primavera metterà al mondo il piccolo Leone, il primo figlio con il suo fidanzato, il rapper e giudice di X Factor Fedez. Poi, si domanda se la scelta di condividere anche l’ecografia del nipotino, possa essere positiva oppure no: “Sono scelte loro private ma seguono il trend del momento, se avessi la loro età farei la stessa cosa”.

La mamma della Ferragni: ‘Le mie tre figlie sono una rivincita!’

La mamma di Chiara Ferragni, intervistata durante La Vita in Diretta, ha raccontato di essere diventata social nel corso degli ultimi anni, dopo aver approfondito la sua esperienza nel campo della scrittura: “Sono social se devo raccontare il mio lavoro, per parlare delle presentazioni del mio libro oppure se vengo invitata in qualche trasmissione televisiva. Prima di questo non ero iscritta a nessun social network” ha confessato Marina Di Guardo. Di seguito ha raccontato che le sue tre figlie femmine, sono molto solidari tra di loro mentre a lei è mancata, da piccola una figura femminile accanto: “Io da piccola ero l’unica femmina tra tutti maschi… mio papà siciliano, per lui ero una bambina invisibile, lui non voleva femmine ma solo maschi, pazienza… ho costruito la mia identità comune”. Lei involontariamente invece, ha messo al mondo delle figlie “visibilissime: “Se sono serene e felici va benissimo. A me mancava non avere avuto una sorella, il fatto di avere avuto tre femmine mi ha dato un grande orgoglio è stata una specie di rivincita”. Poi conclude: “Per me è un grandissimo orgoglio, io sono strafelice, loro sono ciò di più bello al mondo. Il merito è loro ma credo che il fatto che abbiano raggiunto determinati obiettivi significa che qualcosa dal mio punto di vista è stato dato”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori