MILLENNIUM – UOMINI CHE ODIANO LE DONNE/ Oggi in tv su Rai Movie: info streaming del film (13 dicembre 2017)

- Cinzia Costa

Millennium – Uomini che odiano le donne, il film in onda su Rai Movie oggi, mercoledì 13 dicembre 2017. Nel cast: David Craig e Rooney Mara, alla regia David Fincher. Il dettaglio.

millennium_uomini_che_odiano_le_donne
Il film in seconda serata su Rai 4

Su Rai Movie va in onda “Millennium: Uomini che odiano le donne”, rifacimento americano del primo capitolo della trilogia di Stieg Larsson diretto da David Fincher. Intervistato da Film.it il regista ha spiegato perché ha accettato di dirigere questo filM: “Avevo già trattato nel mio cinema torture nelle cantine e altri omicidi. Pensavo, invece, che il rapporto tra un giornalista quarantenne e un’assistente di venti anni fosse qualcosa che non è stato abbastanza esplorato. E potevo rappresentarlo in modo diverso rispetto al libro di Larsson e al film svedese. Le indagini e il whodunit mi interessavano meno: ero più concentrato su come Blomkvist e Lisbeth riescono a tirarsi fuori dai guai e dall’oscurità in cui vivono”. Fincher ha poi confessato la difficoltà di trovare la “sua” Lisbeth Salander: “Abbiamo fatto casting in tutto il mondo: da New York a Los Angeles, all’Islanda, alla Gran Bretagna, all’Australia e ovviamente la Svezia. Rooney Mara è la migliore Lisbeth Salander che un regista possa avere”. Il film, clicca qui per vedere il trailer, inizia con degli ipnotici titoli di testa sulle note della cover di “Immigrant Song” dei Led Zeppelin. Il film andrà in onda su Rai Movie a partire delle 21.10 ma sarà possibile vederlo anche sintonizzando i propri dispositivi mobile a Rai Play, cliccando qui.

CURIOSITÀ

I generi drammatico e thriller occupano la prima serata di Rai Movie con la pellicola diretta da David Fincher nel 2011 dal titolo Millennium – Uomini che odiano le donne ed è stata prodotta da una collaborazione tra USA, Svezia, UK, Germania e Canada. Il soggetto è stato scritto da Stieg Larsson con la sceneggiatura di Steven Zaillian e con la produzione curata da Scott Rudin, le case di produzione che hanno fatto parte del progetto sono Film Rites, Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) Scott Rudin Productions e Yellow Bird Films, la distribuzione è stata invece gestita almeno in Italia dalla Sony Pictures. Il montaggio del film è stato realizzato da Kirk Baxter e Angus Wall con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Trent Reznor e Atticus Ross mentre la direzione della fotografia è stata affidata a Jeff Cronenweth, della sceneggiatura si è fatto carico Donald Graham Burt. Da tempo diversi registi si contendevano la realizzazione di un film dedicato alla saga ‘Millennium’ di Stieg Larsson. David Fincher è riuscito ad accaparrarsi il progetto della trasposizione cinematografica del libro di maggior successo, il primo, ‘Uomini che odiano le donne’, trasportando le sue tipiche ambientazioni noir su una pellicola realizzata in zone nordiche come la Svezia e il Canada non solo per rispettare le ambientazioni originali del libro, ma anche per ottenere un’atmosfera ‘fredda’ e adatta ai caratteri dei personaggi. Per la realizzazione della colonna sonora, Fincher si è affidato al duo Trent Rezonor (già noto come leader del gruppo Nine Inch Nails) e Atticus Ross, che realizzeranno anche la soundtrack del film dedicato al creatore di Facebook, ‘The Social Network’. Rooney Mara, per l’interpretazione del personaggio chiave Lisbeth Salander, ha deciso di applicarsi dei veri piercing, evitando quelli finti, replicando così esattamente l’immagine del personaggio letterario per poi rimuoverli dopo la fine della realizzazione della pellicola.

DAVID CRAIG E ROONEY MARA NEL CAST

Il film Millennium – Uomini che odiano le donne va in onda su Rai Movie oggi, mercoledì 11 dicembre 2017, alle alle ore 21.10. Una pellicola che è ispirata al best seller letterario di Stieg Larsson, diretta dal celebre regista hollywoodiano David Fincher, conosciuto soprattutto per pellicole fra le altre come ‘Seven’ e ‘Fight Club’. Il protagonista del film è David Craig, conosciuto per la sua interpretazione come 007, nel ruolo di Mikael Blomkvist. Il cast è composto da Rooney Mara nel ruolo di Lisbeth Salander, Robin Wright è Erika Berger, Geraldine James è Cecilia Vanger, Stellan Skarsgard interpreta Martin Vanger, Embeth Davidtz è Annika Giannini, Goran Visnjic è Dragan Armansky, Alan Dale ha il ruolo del Detective Isaksson mentre Donald Sumpter è il Detective Morell. Ma vediamo adesso nel dettaglio la trama del film.

MILLENNIUM – UOMINI CHE ODIANO LE DONNE, LA TRAMA DEL FILM

Il film intreccia varie storie, a partire da quella di Mikael Blomkvist, direttore della rivista ‘Millennium’ che indaga sugli scandali dei personaggi più in vista della società moderna. L’ultimo bersaglio di Blomkvist è Hans Erik Wennerstrom, un potente industriale che vince però la causa contro di lui per la rivelazione di documenti segreti e per calunnia, visto che la rivista di Blomkvist l’aveva accusato di pesanti reati. Parallelamente, la giovane abilissima hacker Lisbeth Salander viene incaricata di indagare sulle attività di Blomkvist, ma finisce sotto la tutela di uno spietato avvocato, Nils Bjurman, che la violenta. Lisbeth riuscirà però a vendicarsi e a imprimere un tatuaggio sul suo aguzzino, per vendicarne l’infamia. Nel frattempo Mikael Blomkvist viene incaricato dall’industriale Henrik Vanger di indagare sulla scomparsa della nipote Harriet, avvenuta molti anni prima. Vanger sospetta che dietro la scomparsa della ragazza ci sia un’organizzazione ben più vasta rispetto all’ipotesi del singolo rapimento, per chiedere un riscatto alla ricca famiglia. Mikael si troverà a collaborare proprio con Lisbeth, e i due scopriranno come dietro una serie di inquietanti delitti, tutti con donne come vittime, c’è proprio l’industriale Hans Erik Wennerstrom e un’inquietante organizzazione. Mikael scoprirà anche come Lisbeth abbia indagato in passato a lungo su di lui, tentando anche di uccidere suo padre. I due diverranno intimi ma alla fine Lisebth non riuscirà a superare la propria diffidenza e lascerà Mikael andare avanti con la sua vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori