CRISTIANO MALGIOGLIO / Dopo la statua del presepe, la regina Malgy diventa un giocattolo (Grande Fratello Vip

- Annalisa Dorigo

Cristiano Malgioglio diventa una bambola? Ecco l’ultima indiscrezione lanciata dal settimanale Chi, secondo il quale una nota azienda di giocattoli avrebbe un’idea originale.

cristiano_malgioglio_gf_reti_in_rete_2017
Cristiano Malgioglio

Lo aveva dichiarato fin dal giorno in cui era stato eliminato dalla casa del Grande Fratello Vip 2 e a quanto pare Cristiano Malgioglio aveva proprio ragione: è proprio lui il vero vincitore morale di questa edizione del reality show di Canale 5. L’attenzione mediatica nei suoi confronti ancora non viene meno e il paroliere è quotidianamente protagonista di interviste e programmi televisivi. Ma chi crede che le sorprese riguardanti la regina Malgy siano finite, si sbaglia di grosso: secondo quanto scritto nell’ultimo numero del settimanale Chi, infatti, l’ex concorrente del GFVip 2 diventerà presto una bambola. Sembra, infatti, che una nota azienda di giocattoli gli abbia proposto di produrre un pupazzo del tutto simile a lui e che avrà un particolare divertente: chi schiaccerà un pulsante presente nella sua mano destra, vedrà cambiare colore al ciuffo del giocattolo e ascolterà le prime battute di ‘Mi sono innamorato di tuo marito’.

Cristiano Malgioglio dal presepe ad un’azienda di giocattoli

La bambola dedicata a Cristiano Malgioglio è soltanto l’ultima delle sorprese per il cantautore, reduce dalla sua esperienza trionfale al Grande Fratello Vip 2. Non aveva fatto in tempo ad uscire dalla casa, infatti, che già a Napoli si lavorava per una statuetta del presepe a sua immagine e somiglianza. Genny Di Virgilio, artigiano di San Gregorio Armeno, ha infatti preparato un statuetta identica al musicista che appare con la tunica rossa, il suo immancabile ciuffo bianco e gli occhiali che da sempre lo contraddistinguono. La stessa immagine potrebbe essere riproposta anche nella bambola menzionata da Chi e che per il momento non trova nessuna conferma né dall’azienda di giocattoli né tanto meno dal diretto interessato. Ma considerando la sua incredibile popolarità, la voce del settimanale diretto da Alfonso Signorini appare più che probabile…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori