WANNA MARCHI/ Docente di televendite? L’istituto di Bari fa dietrofront

- Elisa Porcelluzzi

Wanna Marchi avrebbe dovuto tenere delle lezioni di televendite e telepromozioni per un istituto di Bari. Ma la scuola ha fatto retromarcia dopo aver valutato le reazioni del pubblico.

wanna_marchi_stefania_nobile_facebook
Wanna Marchi e Stefania Nobile

Durante la puntata di Non è l’arena con Massimo Giletti di domenica 17 dicembre, Wanna Marchi aveva annunciato che sarebbe salita in cattedra per come docente di televendite e telepromozioni per l’Istituto Volta di Bari. Il direttore generale della scuola aveva ideato un programma di lezioni in videoconferenza ed e-learning per gli addetti ai lavori con una cadenza settimanale e la possibilità che in assenza della Marchi la sua supplente sarebbe stata la figlia Stefania Nobile. “Nel suo campo è una fuoriclasse e assieme alla figlia ha fatto la storia della televisione. È una persona che può insegnare qualcosa di importante, soprattutto a chi opera nel settore delle vendite”, aveva detto il direttore generale dell’Istituto Fabrizio Tittozzi, come riportato su Repubblica. Ma, dopo aver valutato le reazioni del pubblico, l’Istituto Volta ha fatto marcia indietro e Wanna Marchi si è vista rifiutare la proposta dalla stessa università che l’aveva pensata. 

L’ISTITUTO VOLTA FA DIETROFRONT

Contattato da Repubblica, Tizzotti ha spiegato che “valutando quello che si porta dietro, noi come scuola l’abbiamo ritenuta inopportuna“. Sicuramente sul “dietrofront” della scuola ha influito il passato della regina delle televendite: Wanna Marchi ha scontato una condanna a nove anni e sei mesi per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata alla truffa; la figlia una pena di otto anni e un mese. Inoltre la notizia aveva suscitato l’ironia del popolo del web: “L’Italia è un paese meraviglioso. Riusciamo a far parlare #evaklotz che vive con i nostri soldi e facciamo fare lezioni di comunicazione a #WannaMarchi poveri noi”. E ancora: “Wanna Marchi diventa insegnante di televendite. Mi aspetto che Renzi dia lezioni di pronuncia inglese”, “Wanna Marchi diventa insegnante di televendite. Mi aspetto che Di Maio dia lezioni di Italiano e Adinolfi di educazione alimentare”, hanno scritto alcuni utenti su Twitter. Qualcuno ha anche chiamato in causa il protagonista de Il silenzio degli innocenti: “Wanna Marchi è stata ingaggiata da un istituto paritario di Bari, come docente, per impartire lezioni di televendite. Il prossimo sarà Hannibal Lecter, che darà corsi sull’anatomia umana”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori