BRUNO BARBIERI/ Lo chef ammette: ci siete mancati! (Masterchef Italia 7)

- Francesca Pasquale

Lo chef più stellato d’Italia Bruno Barbieri confermato nella giuria della nuova edizione dello show cooking di Sky, Masterchef Italia 7. Anticipazioni e news.

Bruno_Barbieri_Celebrity_MasterChef_cs_2017
Bruno Barbieri

Se c’è chi era scarico ed ha voluto abbandonare la barca, come Carlo Cracco, c’è chi invbece è sempre più carico come Bruno Barbieri che non nasconde di non stare nella pelle per Masterchef Italia 7. Il noto chef e giudice della trasmissione fin dalla sua prima puntata ha postato una foto su Instagram che lo ritrae insieme agli altri tre colleghi della giuria: Antonino Cannavacciuolo, Joe Bastianich e la new entry Antonia Klugmann. Sicuramente c’è grande curiosità per vedere le novità di questa stagione del programma di cucina di Sky Uno, ma di certo Bruno Barbieri con un solo post sui social network ha dimostrato di avere ancora grande voglia di continuare la sua avventura all’interno del programma che probabilmente vedrà ancora per molte stagioni lui al timone. Nel commento scrive: “Popolo di Masterchef Italia ci siete mancati. E’ tutto pronto“, clicca qui per la foto e per i commenti dei follower. (agg. di Matteo Fantozzi)

CON L’ADDIO DI CRACCO PRENDERÀ LUI IL TIMONE DEL TALENT?

Non si può nascondere, la grande novità di Masterchef Italia 7, che parte stasera su Sky Uno, è l’assenza di Carlo Cracco. E’ così che qualcuno dovrà prendere il timone del talent cook show in mano. Chi meglio di Bruno Barbieri che è veterano del programma con Joe Bastianich, ma che sicuramente ha un profilo più da chef rispetto al noto imprenditore italo-americano. Bruno Barbieri avrà sulle spalle l’obbligo di essere un protagonista decisivo all’interno della giuria alla quale si aggiunge il volto nuovo di Antonia Klugmann e dove non mancherà la professionalità e l’ironia di chi debuttava invece nella scorsa edizione, Antonino Cannavacciuolo. Bruno Barbieri sa bene che l’assenza di Carlo Cracco potrà essere molto pesante e che si sentirà la sua mancanza, ma di certo la sua esperienza, anche televisiva oltre che dietro ai fornelli, darà la possibilità anche agli altri di poter lavorare meglio. (agg. di Matteo Fantozzi)

AMBASCIATORE DELL’OPERAZIONE PANE

Al via la nuova edizione dello show cooking targato Sky, Masterchef Italia 7, in onda in prima serata a partire da questa sera 21 dicembre. Un appuntamento da non perdere con un cast eccezionale soprattutto per quanto riguarda la giuria. Confermati tre dei quattro giudici presenti nelle passate edizioni. Tra questi Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Antonia Klugmann che prenderà il posto dello chef uscente Carlo Cracco. Nello specifico lo chef italiano con il maggior numero di stelle Michelin in carriera, Bruno Barbieri in queste ore che precedono la prima puntata della settimana edizione di Masterchef Italia è stato impegnato in un’iniziativa lodevole, mostrando il suo volto per una importante raccolta fondi. Barbieri è infatti diventato ambasciatore dell’Operazione pane, una campagna che raccoglie fondi per le mense francescane e che in Italia contribuisce a dare aiuto e cibo a chi ne ha bisogno e si trova in difficoltà costruendo anche una rete di rapporti che permette di reinserire le persone più bisognose nuovamente nella vita di tutti i giorni.

HA CUCINATO PER BEN 35 FAMIGLIE

Un Barbieri in una veste decisamente insolita che è stato toccato nel profondo da questa esperienza che gli ha permesso di comprendere appieno il grande sostegno e aiuto, ma anche conforto e rifugio che trovano quanti si recano alla mensa. Nonostante le sue stelle Bruno Barbieri ha cucinato insieme agli altri volontari per ben trentacinque famiglie intrattenendosi anche con loro. Intervistato da Il resto del Carlino, Barbieri ha parlato di come è stato accolto alla mensa: “Mi hanno dedicato una zirudela. Sapevano che ero quello di Masterchef che stava dedicando loro del tempo, perché non ho solo cucinato ma dopo ho parlato con loro, ci siamo fatti le foto, abbiamo giocato e scherzato per rompere il ghiaccio. Quando le famiglie sono arrivate e le ho ricevute alla porta erano stupite, che meravigliosa energia… mi si è accapponata la pelle. Magari non faccio beneficenza, ma in quel momento ero lì con Erik Lavacchielli, lo chef del Fourghetti, e dal pomeriggio cucinavamo per loro. La prima cosa che mi hanno chiesto i ragazzi sono stati i selfie, perché nonostante la fame, l’idea di avere una foto con un masterchef e farla vedere a scuola il giorno dopo azzera il resto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori