Giovanna Mezzogiorno/ Ozpetek: “Napoli Velata”, “La scena hot è stata forte e visivamente molto bella”

- Valentina Gambino

Napoli Velata, da oggi giovedì 28 dicembre 2017, arriva nelle sale italiane il nuovo film di Ferzan Ozpetek con Giovanna Mezzogiorno e Alessandro Borghi che regalano una scena hot.

Giovanna_Mezzogiorno
Napoli Velata

Intervistata per Repubblica.it, Giovanna Mezzogiorno è un fiume in piena e si racconta. Proprio oggi, è uscito nelle sale “Napoli Velata”, il nuovo film di Ferzan Ozpetek che la vede protagonista insieme ad Alessandro Borghi. L’attrice, ha inizialmente descritto la gioia nel poter lavorare a distanza di pochissimi mesi, nella sua adorata città d’origine con ben due pellicole differenti: “Napoli velata rappresenta un’autentica avventura. Fisica, mentale, dura. Non negativamente, sia inteso […] Scene piene di tensione. Due mesi di lavoro di grande intensità, in particolare le tre settimane in cui abbiamo girato continuamente di notte”. Giovanna poi, racconta di aver voglia anche di teatro, qualora glielo proponessero: “Il teatro non dipende da me. Ha regole che mi sono estranee; forse c’è troppa politica di mezzo. Desidererei tanto portare in tournée “Sogno d’autunno” con la regia di Valerio Binasco”. Io sono prontissima a tornare qua”. Sono passati quindici anni da “La finestra di fronte” ma l’intesa tra Ferzan e Giovanna è ancora perfetta. Il regista poi, ha parlato della famosa scena hot, intervistato da film.it, affermando: “Sul set c’erano settanta persone, ma c’era un silenzio tombale. Dopo aver girato la scena eravamo in silenzio, siamo tornati in albergo in silenzio. È stata una cosa molto forte (…) visivamente molto bella”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Il ruolo perfetto per la Mezzogiorno, parola di Ozpetek

Proprio oggi, giovedì 28 dicembre 2017, debutta nelle sale italiane la nuova pellicola di Ferzan Ozpetek, dal titolo “Napoli velata”. Protagonisti Giovanna Mezzogiorno e Alessandro Borghi che insieme stanno per regalare la scena di hot del cinema in Italia. Il regista intervistato da TgCom24, ha raccontato per quale motivo ha scelto nuovamente di lavorare con Giovanna dopo “La finestra di fronte”. Secondo Ferzan, il ruolo interpretato dalla Mezzogiorno, poteva essere preso in considerazione esclusivamente da un’attrice del suo calibro: “Ci sono tante attrici bravissime, ma questo ruolo era giusto per lei. L’ho chiamata subito dopo il soggetto. Ho avuto una sensazione reale, vedendo poi il film: non sa nemmeno lei quanto è straordinaria”, ha confessato Ozpetek. Gioia anche per l’interpretazione di Alessandro Borghi che ha lavorato con lui per la prima volta. Il regista si è dichiarato molto soddisfatto affermando che secondo lui l’attore è dotato di estrema sensibilità: “All’inizio mi sembrava un po’ rompiscatole, faceva tante domande… Poi si è lasciato andare. Pretende molto, e tira fuori l’istinto. Dopo la testa ha mostrato il cuore e ha vinto”.

Napoli Velata, ecco come hanno girato la scena hot

Cosa racconta Napoli Velata? Durante l’intervista a TGCom24, Ferzan Ozpetek racconta la trama e il senso del suo film, ambientato tra spazi che possono vedere tutti e ambienti sotterranei dell’ospedale dove lavora Adriana (Giovanna Mezzogiorno), medico legale. Proprio l’attrice, rivela che non è stato facile girare il film: “La tensione è sempre stata alta. E lo dico in maniera positiva. Il personaggio non è proprio casual. Non sono una attrice cerebrale, la concentrazione però deve essere sempre al massimo”. Nella pellicola nelle sale da oggi, arriva anche la scena più hot del cinema italiano e il regista afferma che una come Giovanna, è assolutamente capace di sorprenderti sempre: “Quale attrice si ritira dalle scene per quattro anni per crescere i figli? Non lo fa nessuno. Il bello della Mezzogiorno è proprio questo. Fa quello che non ti aspetti”. Anche Alessandro Borghi ha detto la sua, affermando di avere amato l’atmosfera thriller e noir dell’intera pellicola: “La cosa più bella è successa con Giovanna, non avendo problemi di sovrastrutture, non c’è stata alcuna difficoltà. Per la scena di sesso ci siamo guardati e abbiamo deciso di farla in modo semplice, libero e spontaneo. È stato l’unico modo per uscirne indenni” ha confessato in ultimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori