INNO DI BATTAGLIA/ Su Rete 4 il film con Rock Hudson e Anna Kashfi. Le curiosità sulla pellicola

- La Redazione

Inno di battaglia, il film in onda su Rete 4 oggi, mercoledì 1 febbraio 2017. Nel cast: Rock Hudson, Anna Kashfi e Dan Duryea, alla regia Douglas Sirk. La trama del film nel dettaglio

Foto-Mediaset_new
film

Inno di battaglia è il film che andrà in onda su Rete 4 oggi, mercoledì 1 febbraio 2017. La pellicola dal genere guerra che è stata prodotta nel 1957 negli Stati Uniti d’America dalla casa cinematografica della Universal International Pictures è stata diretta da Douglas Sirk con il soggetto che è stato tratto da un fatto effettivamente accaduto nel corso della Guerra di Corea e con l’adattamento cinematografico curato da Charles Grayson e Vincent B. Evans. Il ruolo di direttore della fotografia è stato curato da Russell Metty ed il montaggio è stato eseguito da Russell F. Schoengath, le musiche della colonna sonora sono state composte da Frank Skinner mentre i costumi utilizzati nelle riprese sono stati confezionati da Bill Thomas. Curiosità – Le scene del film sono state girate quasi tutte negli Universal Studios nella città di Universal City nello stato americano della California. Altre scene sono state invece realizzate nello stato dell’Arizona e per la precisione presso l’aeroporto di Nogales mentre alcune altre sono state girate nella città coreana di Seul. Il costo complessivo del film si è aggirato intorno ai 3,9 milioni di dollari e tra le curiosità va sottolineato che durante il riprese il regista Sirk fu suo malgrado vittima di un infortunio alla caviglia che rese necessaria la collaborazione degli aiuti registi Marshall Green e John Sherwood per alcune scene.

Inno di battaglia è il film in onda su Rete 4 oggi, mercoledì 1 febbraio 2017 alle ore 16.40. Una pellicola dal genere storico – guerra con il titolo originale Battle Hymm. Il film è stato prodotto nel 1957 negli Stati Uniti d’America dalla casa cinematografica della Universal International Pictures, con la durata pari a 108 minuti. La regia è stata affidata a Douglas Sirk mentre nel cast sono presenti Rock Hudson, Anna Kashfi, Dan Duryea, Don DeFore, Martha Hyer e Jock Mahoney. Ma vediamo nel dettaglio la trama del film. 

Il film narra di un periodo storico molto difficile e cruento per il mondo: siamo nel corso della seconda guerra mondiale, un uomo di nome Dean Hess (Rock Hudson) è un maggiore dell’aviazione americana e a causa del suo lavoro spesso si ritrova a dover affrontare situazioni molto pericolose. Proprio come avvenne quel tragico giorno in cui, in un momento di distrazione, il maggiore Hess nello sganciare una bomba la lascia per errore cadere su un orfanatrofio. Quel posto conteneva al suo interno tantissimi bambini: ben 37 poveri orfani che, purtroppo, a causa di quelle bombe hanno trovato prematuramente la morte. Il maggiore è stupito dalla sua azione inconsapevole, che ha procurato una innumerevole serie di morti, ma allo stesso tempo è distrutto dal dolore in quanto quel suo fatale errore ha causato tanto orrore. Nonostante molte persone provino a far riflettere il protagonista, spiegandogli che il suo tragico errore è stato solo una fatalità e che quindi lui non ha nessuna colpa, l’aviatore si sente sopraffatto dalla situazione e così decide di avvicinarsi alla Chiesa, divenendo un prete. Ciò però non gli basta, così si avvicina ad una giovane coreana di nome Yang (Anna Kashfi) la quale da sempre si occupa di giovani ragazzi profughi. Dean Hess prova a darle una mano, ma purtroppo la donna, a causa di una nuova azione di guerra, perde la vita. L’uomo decide di portare avanti il suo lavoro realizzando un ambizioso progetto, la creazione e l’edificazione di un orfanotrofio a cui poi darà proprio il nome della giovane Yang.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori