Kundun/ Su Iris il film di Martin Scorsese con Tenzin Thuthob Tsarong: i luoghi della pellicola

- La Redazione

Kundun, il film in onda su Iris oggi, venerdì 10 febbraio 2017. Nel cast: Tenzin Thuthob Tsarong e Tulku Jamyang Kunga, alla regia Martin Scorsese. La trama del film nel dettaglio.

iris_logo
film prima serata

Kundun è il film che andrà in onda su Iris oggi, venerdì 10 febbraio 2016, in seconda serata. Una pellicola di genere biografico, drammatico e storico che è stata diretta da Martin Scorsese con il soggetto e la sceneggiatura che sono stati scritti da Melissa Mathison, la fotografia è stata diretta da Roger Deakins ed il montaggio è stato realizzato da Thelma Schoonmaker. Il film è stato scritto da una buddista, Melissa Mathison e girato da un cattolico, Martin Scorsese, in un paese musulmano. Le riprese si sono infatti svolte principalmente in Marocco. L’attore che interpreta il Dalai Lama da adulto, Tenzin Thuthob Tsarong, e in realtà è il pronipote del Dalai Lama. Tenzin oggi è un manager di un’azienda in Nuova Zelanda, nazione in cui si è laureato in economia.

, il film in onda su Iris oggi, venerdì 10 febbraio 2017 alle ore 23.20. Una pellicola biografica del 1997 diretta da Martin Scorsese (Quei bravi ragazzi, Taxi driver, The wolf of wall street) ed interpretata da Tenzin Thuthob Tsarong e Gyurme Tethong. Il film è tratto dal libro autobiografico La libertà nell’esilio, del quattordicesimo Dalai Lama del Tibet, Tenzin Gyatso. La sceneggiatura è stata scritta da Melissa Mathison, buddista, moglie di Harrison Ford e collaboratrice di Steven Spielberg. Il libro è stato lodato per la sua correttezza e accuratezza nel ricostruire la storia del Tibet di quegli anni, e il film ne rimane molto fedele, anche se qualche adattamento rimane necessario. Nel 1998 il film è stato nominato a ben 4 premi Oscar, come miglior fotografia, miglior sceneggiatura, migliori costumi, migliore colonna sonora, senza vincerne nessuno. Nello stesso anno Kundun ha ricevuto anche la nomination al Golden Globe come milgiore colonna sonora, curata da Philip Glass. Del cast fanno parte Tenzin Thuthob Tsarong, Tulku Jamyang Kunga Tenzin, Tenzin Yeshi Paichang e Gyurme Tethong. La trama del film nel dettaglio. 

Tibet, 1937. I monaci sono alla ricerca della nuova reincarnazione del Buddha, dopo la morte nel 1933 del precedente Dalai Lama. In una famiglia di contadini trovano finalmente in Kundun, cioè un bambino che diventerà il nuovo Dalai Lama. Si tratta del piccolo Lahmo, ultimo figlio di un famiglia povera. Lahmo viene sottoposto ad una prova per confermare la propria identità, identificare degli oggetti posseduti dal precedente incarnazione del Dalai Lama. Dopo aver superato con successo la prova, Lahmo parte con i monaci. Il piccolo viene quindi educato in Tibet e lo stato è governato da un reggente, finchè a 18 anni Lahmo riceve l’investitura come quattordicesimo Dalai Lama, capo spirituale per i buddisti ma anche Capo di Stato del Tibet. Nel frattempo, nel 1950, il Tibet è stato invaso dalla Repubblica Popolare Cinese di Mao Tze Tung. Il Dalai Lama cerca inizialmente il dialogo con gli invasori e con Mao, ma è costretto dopo una rivolta a riparare in India, travestito da soldato, dove continuerà a spendersi per l’indipendenza del popolo tibetano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori