A UNITED KINGDOM/ Da oggi al cinema il film diretto da Amma Asante con Rosamund Pike (2 febbraio 2017)

- La Redazione

A United Kingdom, è il film che esce nella giornata di oggi, giovedì 2 febbraio 2017, nelle sale cinematografiche italiane. Diretto dal regista Amma Asante, la trama

Uscito in Inghilterra lo scorso novembre, A United Kingdom arriverà nelle sale cinematografiche italiane a inizio febbraio 2017. Diretto dalla brava Amma Asante, già autrice de La ragazza del dipinto, per questo suo nuovo lavoro la regista ha scelto un cast di attori di grande livello: dai protagonisti, Rosamund Pike e David Oyelowo, che interpretano rispettivamente i personaggi di Ruth Williams e Seretse Khama, a ottimi caratteristi come Charlotte Hope e Tom Felton. Definito dal Daily Mail come “uno dei migliori film dell’anno”, A United Kingdom è un dramma biografico, tratto da una storia vera, sceneggiato da Guy Hibbert. Ambientato negli anni Quaranta del secolo scorso, durante l’Apartheid, questo film è basato su una vicenda che sembra sfidare il tempo e i pregiudizi, un amore, quello tra i due protagonisti (una donna bianca e un principe africano) che, all’epoca, divenne un complicato caso politico internazionale. 

A United Kingdom inizia con un incontro, in un bar londinese, tra Seretse e Ruth: una conoscenza, la loro, che pone le basi per l’amore impossibile tra un’impiegata bianca che lavora in una banca e il sovrano dello stato del Botswana. Ma queste figure così diverse dal punto di vista sociale e politico si uniscono idealmente in un sentimento che sembra non conoscere barriere. Gli incontri tra i due, infatti, diventano sempre più frequenti ma la possibilità di una relazione deve confrontarsi con l’insormontabile muro del pregiudizio razziale. Ci troviamo nel 1947, in un periodo storico in cui l’Inghilterra imponeva ancora il suo dominio sulle colonie in Africa e, i rapporti tra questi due stati, erano incandescenti. La relazione tra Ruth e Seretse viene, per questo motivo, ostacolata dalle rispettive famiglie e, soprattutto, dal governo britannico, che non vuole approvare un amore destinato a creare scandalo. Seretse decide quindi di partire insieme alla sua compagna conducendola nella sua terra. Giunto nel suo regno scopre che il popolo è contrario all’idea che Ruth possa diventare la nuova principessa del Botswana, e la giovane viene osteggiata in ogni maniera. Costretto all’esilio, Seretse abbandona sua moglie quando lei è incinta del loro primo bambino. Ruth, rimasta sola, non torna in Inghilterra ma inizia ad appoggiare tutti i movimenti che marciano e lottano per l’indipendenza delle donne africane. Seretse, invece, continua la sua battaglia politica e culturale affinché il suo popolo possa ottenere la libertà dall’oppressione coloniale inglese. Nonostante gli ostacoli, i pericoli e le minacce di ripercussioni da parte dei rispettivi governi, il rapporto tra Seretse e Ruth si fortifica e, il loro amore, si trasforma in un esempio di uguaglianza che può servire a tutti. I due riescono a ritornare insieme e, dopo quasi venti anni di lotte e privazioni, Seretse può instaurare finalmente un governo democratico nel Botswana. Un’importante vittoria ottenuta anche grazie al supporto di Ruth, questa timida donna bianca che ha lottato contro il pregiudizi e il razzismo, lasciando la sua terra e la sua famiglia per un ideale. A United Kingdom non è dunque solo una storia narrata con maestria, ma una parabola che dimostra come le grandi battaglie si possano vincere soltanto con la determinazione e la forza di un amore che non conosce barriere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori