HO AMICI IN PARADISO/ Da oggi al cinema il film diretto da Fabrizio Maria Cortese con Fabrizio Ferracane (2 febbraio 2017)

- La Redazione

Ho amici in paradiso, è il film che esce nella giornata di oggi, giovedì 2 febbraio 2017, nelle sale cinematografiche italiane. Diretto da Fabrizio Maria Cortese con Fabrizio Ferracane

Ho amici in paradiso” è un film commedia realizzato nel 2016 e diretto da Fabrizio Maria Cortese, per la prima volta nei panni di regista. L’uscita della pellicola nei cinema italiani è prevista per giovedì 2 febbraio 2017. A recitare accanto ad attori professionisti come Fabrizio Ferracane, Antonio Catania, Erica Blanc, Enzo Salvi e Valentina Cervi, sono i disabili del centro “Don Guanella” di Roma. 

Personaggio protagonista è un commercialista originario della penisola salentina non più giovanissimo, il suo nome è Felice Castriota (Fabrizio Ferracane). L’impulsività è parte del suo carattere e spesso agisce senza riflettere abbastanza sulle possibili conseguenze. Felice ha in mente di far soldi e, per raggiuingere l’obiettivo, si ritrova a riciclare il danaro sporco proveniente dalla mafia. Colto in flagrante, dovrà risponde delle sue malefatti davanti al magistrato procuratore di Lecce. Gli viene proposta un’alternativa alla galera, ossia l’affidamento ai servizi sociali. Felice accetta di buon grado la proposta del magistrato e denuncia l’uomo che gli aveva chiesto di riciclare i soldi, si tratta di un capo della malavita, il boss soprannominato U’Pacciu. Il Castriota viene assegnato al centro riabilitativo e di recupero “Don Guanella” che ha sede a Roma. Felice si ritrova in una realtà del tutto diversa dalla sua, diversa anche da quella che aveva immaginato. Il centro di recupero accoglie non soltanto persone con gravi invalidità fisiche ma anche pazienti con disagi psicologici; di conseguenza c’è tanto da fare ma la difficoltà maggiore è quella di calmare le crisi spesso violente di alcuni ospiti del centro e quindi di riuscire ad interagire con loro. Felice comincia a sentirsi parte di un contesto che gli è sempre più famliare, si sente un uomo nuovo, anche grazie a Giulia (Vaentina Cervi), la psicologa che segue i pazienti e di cui Felice si è innamorato. Accade che, proprio quando le cose sembrano andare veramente bene, il passato torbido di Felice si ripresenta: U’Pacciu, che intanto lo stava cercando, è riuscito a trovarlo e si vuole vendicare. 

La presentazione del film è avvenuta in occasione della “Festa del cinema di Roma” nell’ottobre del 2016. Inizialmente il regista Fabrizio Maria Cortese aveva pensato di raccontare la vita di Don Luigi Guanella, cento anni dopo la sua morte; in seguito, quasi per caso, è nata l’idea di coinvolgere in prima persona alcuni disabili del centro di riabilitazione di Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori