HEROES REBORN / Anticipazioni del 24 febbraio 2017: Noah vuole sfruttare il potere di Hiro. Quali ricordi ha cancellato?

- La Redazione

Heroes Reborn, anticipazioni del 24 febbraio 2017, in prima Tv assoluta su Premium Action. Epic viene lanciato nell’atmosfera ed individua gli EVO; Miko perde la spada, che va a Renautas.

heroesreborn_facebook
Heroes Reborn, in prima Tv assoluta su Premium Action

Nella prima serata di oggi, venerdì 24 febbraio 2017, Premium Action trasmetterà un nuovo episodio di Heroes Reborn, in prima Tv assoluta. Sarà il terzo, dal titolo “Sotto la maschera”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana precedente: Ren (Toru Uchikado) fa visita a Miko (Kiki Sukezane) e non sentendo una sua risposta al suono del campanello, decide di entrare. Scopre così la verità sul suo potere e decide di aiutarla con la simulazione in cui dovrà trovare il suo padre, fermando alcuni criminali che la stanno attaccando. Intanto, Carlos (Ryan Guzman) cerca ancora di gestire il dolore in seguito alla morte del fratello, mentre Brad (Jake Manley) chiede a Tommy (Robbie Kay) di uccidere il patrigno perché violento. Nonostante l’amico alla fine accetti, fugge a gambe levate non appena l’uomo si accorge che sta cercando di accettarlo. Noah (Jack Coleman) invece cerca ancora delle risposte riguardo alla sua perdita di memoria e decide di controllare alla Primatech, per via della caccia agli EVO. Vuole rintracciare infatti Molly (Francesca Eastwood) per poter sfruttare il suo potere di localizzazione. Ren teme che se Miko ritornasse nella realtà virtuale potrebbe essere uccisa dai banditi e morire quindi anche nel reale, ma la ragazza deve ritrovare suo padre e crede che la katana che le ha lasciato la guiderà. Emily (Gatlin Green) conosce invece Luke (Zachary Levi) al tavolo da gioco e gli lancia un coltello contro solo per spingerlo a sfruttare il suo potere. Il criminale però l’aggredisce e cerca di strozzarla con il controllo della mente, ma viene interrotto dall’intervento di due ospiti e la mutante viene prelevata da Molly, che l’ha notata al casinò. Quella notte, Noah e Quentin (Henry Zebrowski) raggiungono i vecchi uffici della Primatech, ad Odessa, dove scoprono che la figlia dello scienziato non si trovava fra chi è morto nell’esplosione. Nel frattempo, Carlos confida il proprio stato d’animo a Padre Mauricio (Carlos Lacamara), che di contro gli chiede di far imbarcare due EVO per poterli salvare dalla caccia. Una volta all’interno, Noah trova Stevens (Eric Woolfe) in fin di vita, che gli rivela di essere stato attaccato dai complici con cui sta monetizzando gli EVO. Il religioso mostra invece alla madre e figlia mutanti come raggiungere Vancouver grazie all’intervento di Carlos, che in cambio riceve un prezioso gioiello in segno di riconoscimento. Il ragazzo inizia quindi a pensare di poter sostituire il fratello per onorarne la memoria. Nel frattempo, Joanne (Judith Shekoni) e Luke (Zachary Levi) esultano per aver finalmente avuto accesso alla lista con tutti i nomi degli EVO, mentre Noah trova Quentin ferito e gli rivela di aver scoperto che l’indomani verrà lanciato un nuovo protocollo grazie ai poteri di Molly.

Nell’estremo nord, la giovane Malina sfrutta il proprio potere per sopprimere il tumore maligno che sente avanzare nel proprio corpo. Intanto, Molly è ancora nelle mani dei Renautas, mentre Miko viene catturata da Harris a Yamagato ed in seguito consegna la sua spada ad Erica Kravis, il CEO di Renautas, collegato con Hiro. All’ospedale, Noah trova un video della sorveglianza che mostra lui stesso mentre si trova vicino al corpo di Claire ed usa i poteri di Hiro di controllare il tempo. Joanne vorrebbe invece seguire gli ultimi indizi trovati sui files della Primateh, ma Luke è terrorizzato dai segni che lo portano a pensare di essere sul punto di sviluppare un potere. Dopo aver salvato Ren, Miko fugge da un Harris che si è appena clonato, mentre la madre di Tommy scopre che un uomo la sta proteggendo in segreto. Intanto, Carlos decide di indossare la maschera da vigilante di Oscar e diventare a sua volta El Vengador, ma si imbatte in un nemico molto potente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori