Attacco piattaforma Jennifer/ Su Rete 4 il film con Roger Moore di nuovo al fianco di Richard Burton: curiosità su attori e regista

- La Redazione

Attacco piattaforma Jennifer, il film in onda su Rete 4 oggi, venerdì 3 febbraio 2017. Nel cast: Roger Moore e Anthony Perkins, alla regia Andrew V. McLaglen. Il dettaglio della trama. 

Foto-Mediaset_new
film

Attacco piattaforma Jennifer è il film che andrà in onda su Rete 4 oggi, venerdì 3 febbraio 2017, dalle 16,45 circa. Una pellicola di genere avventura e drammatico, che è stata diretta da Andrew V. Mclaglen con la sceneggiatura estesa da Jack Davies. La fotografia è stata gestita da Tony Imi ed il montaggio è stato realizzato da Alan Strachan, con le musiche che sono state composte da Michael J. Lewis. Il regista britannico Andrew Victor McLaglen era già noto per aver diretto nel 1978 il film di genere azione intitolato I quattro dell’oca sevaggia. Anche in questa pellicola tra gli attori protagonisti c’è Roger Moore, che si trova a recitare fianco a fianco con un attore altrettanto famoso, il gallese Richard Burton.

Attacco piattaforma Jennifer è il film in onda su Rete 4 oggi, venerdì 3 febraio 2017 alle ore 16.45. Un lavoro cinematografico diretto dal regista Andrew V. McLaglen, la pellicola è stata prodotta nel 1980 in Gran Bretagna dal genere avventura-drammatico con un cast di attori molto famosi come Roger Moore, Anthony Perkins, James Mason e Jack Watson. La trama è stata ispirata dal romanzo dello scrittore e sceneggiatore inglese Jack Davies pubblicato nel 1979 che si intitola “Esther, Ruth and Jennifer”. Il film dura circa cento minuti. Il titolo originale in lingua inglese è “North Sea Hijack” mentre nei paesi diversi dal Regno Uniti il titolo del film è statocambiato in “Ffolkes”. Nelle sale cinema italiane il film è stato intitolato “Attacco piattaforma Jennifer”. Ma ecco la trama del film nel dettaglio. 

Rufus Excalibur (Roger Moore) è uno scozzese molto facoloso, meglio conosciuto come ‘Ffolkes’. In previsione di una futura guerra, si è dedicato all’addestramento di un nutrito gruppo di “paramilitari di sub”. Accade che alcuni terroristi, guidati da un certo Lou Kramer (Anthony Perkins), occupano due importanti piattaforme petrolifere appartenenti al governo britannico, situate nel mar del Nord. Kramer ordina ai suoi uomini di minare entrambe le piattaforme, poi minaccia di farle saltare in aria. Il governo inglese viene informato delle intenzioni distruttive di Kramer, inoltre giunge la richiesta di una notevole somma di danaro da parte dei terroristi, l’unica cosa che può evitare la distruzione delle due basi petrolifere. L’ammiraglio Sir Francis Brindsen (James Mason) e tutte le autorità politiche britanniche non accettano ricatti e per cercare di scongiurare ogni pericolo, decidono di chiedere l’intervento di Rufus Excalibur e dei suoi uomini. In più il governo britannico deve tenere alla larga i giornalisti per evitare il più possibile che i recenti avvenimenti finiscano sulle pagine dei giornali. Non sarà facile vincere la resistenza dei terroristi, più volte Rufus rischia la vita ma alla fine riesce a spuntarla. Quandola siuazione sembra sfuggire ogni ragionevole controllo, Kramer morirà in un’esplosione da lui stesso architettata ma messa poi in pratica dallo stesso Rufus che vedrà il terrorista morire poco distante da lui. Quando finalmente il pericolo terroristico è stato sventato, nel castello di Ffolkes si festeggia lo scampato pericolo, insieme al primo ministro britannico e a tutti gli operai impiegati nelle due piattaforme petrolifere che erano stati catturati e presi in ostaggio dai terroristi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori