CODICE: SWORDFISH/ Su Iris il film con John Travolta e Maria Halle Berry, alla regia Dominic Sena (oggi, 3 febbraio 2017)

- La Redazione

Codice: Swordfish, il film in onda su Iris oggi, venerdì 3 febbraio 2017. Nel cast: John Travolta e Maria Halle Berry, alla regia Dominic Sena. La trama del film nel dettaglio. 

iris_logo
film prima serata

, il film in onda su Iris oggi, venerdì 3 febbraio 2017 alle ore 20.55. Una pellicoal di genere azione che è stata prodotta negli Stati Uniti nel 2001. La regia è di Dominic Sena mentre il protagonista è John Travolta, insieme a lui hanno lavorato Maria Halle Berry e Hugh Jackman. Per la sua interpretazione nel film “Codice: Swordfish”, nel 2002 John Travolta è stato candidato al premio Razzie Awards, ventiduesima edizione, assegnato al “peggior attore protagonista” La voce dell’attore statunitense è del doppiatore romano Claudio Sorrentino. Chiara Colizzi invece ha doppiato l’attrice nonché modella Maria Halle Berry. Ma ecco la trama del film nel dettaglio.

L’agente segreto Gabriel Shear (John Travolta) vuole entrare nel sistema informatico per impossessarvi dei fondi governativi, virtuali, destinati ai funzionari pubblici corrotti. Per riuscire nell’impresa da lui denominata operazione Swordfish, Gabriel ha bisogno dell’aiuto di un bravo hacker e recluta Stanley Jobson (Hugh Jackman), il migliore a livello mondiale. Jobson è stato condannato per aver distrutto i sistemi di tecnologia avanzata dell’FBI, attualmente gode della libertà vigilata e deve restare a debita distanza da tutti i negozi di articoli elettronici, l’uomo vive da solo in un camper molto malandato, non ha soldi e soffre per la mancanza della figlia Holly, affidata alla madre quando lui ha divorziato dalla moglie. Da quando è uscito dal carcere Jobson è costantemente sorvegliato da Roberts, un agente che non lo perde mai di vista. Dietro richiesta di Gabriel, Ginger la sua compagna in affari, va da Stanley, gli promette danaro e un reale avvicinamento con la figlia in cambio del suo aiuto nell’operazione Swordfish. L’uomo non sospetta ci siano pericoli, quindi si lascia facilmente convincere, lascia la sua condizione di miseria e va a Los Angeles con la donna. Quando scopre che Ginger ha un microfono nascosto, la donna per difendersi gli fa credere che sta lavorando sotto copertura per la DEA. Gabriel organizza una rapina ai danni della World Banc e, attraverso una serie di bugie e di inganni, coinvolge non solo Ginger ma anche il povero ignaro Stanley. Soltanto in quell’occasione l’hacker si rende conto di essersi cacciato in un grosso guaio e che, quello di Gabriel, era un vero complotto organizzato a difesa del governo americano. Quando finalmente Stanley si separa dal fanatico Gabriel, riesce finalmente ad ottenere l’affido della sua cara e affezionata figlia. Tutto è apparentemente tornato tranquillo, ma nella lontana Montecarlo una figura femminile molto somigliante a Ginger preleva dei soldi da diversi conti, poi raggiunge su uno yacht privato un uomo che nell’aspetto, ricorda molto Gabriel.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori