SERGIO SYLVESTRE/ “Con te”: è un vero tripudio per il Big Boy di Amici (Festival di Sanremo 2017, seconda serata 8 febbraio)

Il vincitore di Amici 15 Sergio Sylvestre arriva sul palco dell’Ariston con la sua potente voce e il brano “Con te”, scritto anche da Giorgia (Festival di Sanremo 2017, 8 febbraio)

08.02.2017 - La Redazione
sergio-sylvestre-con-te
Sergio Sylvestre

Sergio Sylvestre era uno dei personaggi più attesi al Festival di Sanremo 2017, protagonista della seconda serata ha sicuramente dimostrato grande emozione al suo ingresso sul palco del Teatro Ariston. Il pubblico gli ha dimostrato subito grandissimo attaccamento, tanto che appena si è avvicinato al microfono ha ricevuto uno splendido applauso che fino a questo momento nessuno aveva preso. Sergio Sylvestre dimostra di avere una splendida voce e non trema di fronte all’immensa platea, dimostrando di essere un talento vero e incredibile. Sicuramente si propone come possibile outsider per la vittoria finale del Festival di Sanremo 2017. Staremo a vedere se riuscirà a regalarsi un’altra splendida vittoria dopo quella di Amici.

Il timido e talentuoso Sergio Sylvestre si misurerà questa sera con altri dieci Big nel secondo appuntamento con il Festival di Sanremo 2017. Il vincitore di Amici riscalderà il teatro Ariston con la sua potente voce e in questo momento si sta preparando per la grande serata che lo attende questa sera. A dargli gli ultimi consigli prima dell’esibizione è Stefano Maiuolo, un altro ex concorrente di Amici che ha firmato la sua “Con te”, il brano che Sylvestre porta a Sanremo, scritta in collaborazione con Giorgia. Nell’ultima foto pubblicata da Sergio su Instagram vediamo infatti il cantante statunitense mentre chiacchiera con il suo autore e nella didascalia lo ringrazia così: “Ultimi consigli. Ultimi dettagli. Grazie @_stefano_official_ . #sanremo2017 #ConTe”. La foto ha subito fatto il pieno di like, raccogliendone oltre 7mila in un paio d’ore, e i fans del vincitore dell’ultima edizione di Amici hanno voluto augurargli buona fortuna con decine di messaggi come questi: “Vai Sergio siamo con te”, “Vai sergione siamo tutti con te”, “Non vedo l’ora di vederti spaccare du quel palco!!!FORZA SERGIONEE!”. Clicca qui per vedere la foto e tutti i commenti.

Nei giorni scorsi i protagonisti del Festival di Sanremo 2017 hanno preso confidenza con il palco attraverso le prove, che Sergio Silvestre commenta così: “La prova sul palco dell’Ariston è andata molto bene. All’inizio ero un po’ nervoso per via dell’ansia e dell’insicurezza. Per fortuna poi mi sono sciolto e mi sono divertito un sacco. Mi sono preso il momento è stato bello”. Nell’intervista che troviamo sul sito DI Raiplay.it il cantante statunitense racconta così il messaggio del suo brano “Con te”: “Con il mio pezzo voglio comunicare tutte le emozioni e tutto il lavoro fatto con Giorgia e il mio team. Vogliamo fare una bella cosa ed è questo il messaggio. Voglio divertirmi”. Del suo futuro dopo il Festival di Sanremo Sergio Sylvestre parla così: “Dopo Sanremo ci saranno tante belle cose e soprattutto il mio album, in uscita il 10 febbraio. Ci tengo molto, sono 12 pezzi tutti inediti. In ogni canzone ci ho messo la mia anima. Ci sono brani che fanno ballare e altri che strappano il cuore. Sto lavorando tanto per l’album e oltre agli instore ho in programma due date live a Roma e Milano”. Clicca qui per vedere l’intervista a Sergio Sylvestre.

Sergio Sylvestre gareggerà con “Con te” nella categoria Big di quest’edizione del Festival di Sanremo 2017 e con la sua potentissima voce non avrà difficoltà a dominare il palco dell’Ariston. Per questo ragazzone di soli ventiquattro anni, nato a Los Angeles ma pugliese di adozione, è la prima avventura sanremese ma non si può dire che Sergio non sappia come incantare il pubblico sul palcoscenico. Sergio lo ha dimostrato ampiamente in passato come concorrente nella scuola di Amici, il talent show da lui vinto che lo ha indubbiamente aiutato nella sua maturazione artistica e personale. Ad Amici Sergio è stato molto spesso messo alla prova dai suoi professori che gli hanno sottoposto stili musicali molto differenti tra loro. Nella loro esecuzione Sergio ha dato prova di grande versatilità, guadagnandosi l’ambitissima maglia nera. Dopo l’esperienza proficua nel programma di Maria de Filippi, l’artista ha cominciato una serie di collaborazioni con altre voci note del panorama musicale italiano, come Giorgia e Fedez. Per quanto riguarda la presenza di Maria de Filippi al Festival, il ragazzo ha affermato di non sentirsi affatto preoccupato ma anzi rassicurato dalla presenza della presentatrice del programma a cui deve tutto il suo successo. Insomma, nel mondo della musica ci si aspetta grandi cose da questo ragazzo che comunque non ha sempre coltivato il sogno di diventare cantante. Questa grande passione è nata un po’ per caso in seguito a un infortunio che ha costretto Sergio ad abbandonare una carriera come giocatore di Football americano. Il ragazzo, però, non si è demotivato e ha trovato l’alleato più valido nella sua straordinaria voce, utilizzandola come strumento per superare gli ostacoli che la vita gli aveva messo davanti e perseguendo fino in fondo la sua nuova e grande ambizione di diventare un cantante.

Il 10 Febbraio uscirà il primo album di inediti di questo Big Boy, “Sergio Sylvestre”, contenente anche il suo brano sanremese. Parlando del disco, Sergio ha raccontato: “Ho messo tuta l’anima in questo album, ci ho lavorato tanto e a volte non riesco a sentire i pezzi senza emozionarmi. Ho dato davvero tutto, sono molto felice. Per questo disco mi voluto prendere il tempo necessario, anche perché non volevo fare qualcosa in fretta; mi sono preparato tantissimo. Nella tracklist c’è tutto, ci sono up-tempo ma anche ballad: questo è Sergio Sylvestre. Il testo della canzone che Sylvestre posta sul palco di Sanremo, “Con te”, parla di un amore ormai finito che lascia dietro di sè, come sempre accade, una serie di rimpianti e di sentimenti dolorosi. Tuttavia nella canzone si parla anche dei ricordi positivi lasciati dalla storia d’amore che volge al termine. In una recente intervista Sylvestre ha reso nota la genesi di questa canzone, nata da una collaborazione con Stefano Maiuolo per quanto riguarda la musica e con Giorgia per il testo. Il risultato per il giovane cantante è un vero e proprio capolavoro, ma ribadisce che spetterà al pubblico giudicare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori