Chi è Andreas Dermanis il fidanzato di Mika / Presto un bambino per la coppia? La decisione è un’altra

- La Redazione

Mika e il fidanzato Andreas, l’amore tra i due procede a gonfie vele. Dopo otto anni d’amore pronti al grande passo? La decisione del cantante è un’altra

mika_cantante
mika cantante

Estroso e particolare quando si parla di musica, molto più riservato quando si tratta di vita privata. Mika – celebre cantante di origine libanese da parte di madre e americana da parte di padre e il cui vero nome è Michael Holbrook Penniman Jr – è però legato da ben 8 anni ad Andreas Dermanis. Lui è regista di documentari dai capelli castani e occhi verdi che vive tra Atene e Londra. Proprio nella capitale inglese, Andreas e Mika convivono in una casa che il cantante, in un’intervista a TuStyle, deficisce come “piena di libri. C’è molta arte, ci sono i miei due cani, il giardiniere, una persona che cura la casa, il cuoco perché mangiare è bellissimo! E c’è il mio compagno che si ritrova sempre circondato da estranei. Lui ci perde la testa”. Quella con Andreas è una relazione ormai consolidata, ma quando si parla di metter sù famiglia col compagno, Mika fa un passo indietro.

“Io vivo una vita troppo egoista. Fare 15 mesi di tour equivale a un investimento emotivo gigantesco. – ha infatti dichiarato Mika nel corso dell’intervista, motivando il perchè della scelta di non creare, per ora, una famiglia con Andreas – Devi avere intorno persone tolleranti, che capiscono e accettano il fatto che ti stai “rovinando” la vita. Con un bambino questo non sarebbe possibile”. Non è ancora il momento di fare un passo così importante come quello di avere un bambino secondo il cantante che sarà ospite nel corso della terza serata del Festival di Sanremo 2017. Troppi gli impegni lavorativi che spesso dividono Mika da Andreas, il cui amore è comunque collaudato e molto forte. Prossimamente arriverà infatti l’appuntamento con Casa Mika 2, show che l’ha visto grande protagonista alcuni mesi fa e che si è rivelato essere un grande successo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori