Streetdance/ Nichola Burley nel film su Italia 1: la colonna sonora

Streetdance, il fikm in onda su Italia 1 oggi, domenica 12 marzo 2017. Nel cast: Nichola Burley e Ukweli Roach, alla regia Dania Pasquini e Max Giwa. La trama del film nel dettaglio

12.03.2017 - La Redazione
Foto-Mediaset_new
film

Streetdance è il film che andrà in onda su Italia 1 oggi, domenica 12 marzo 2017, dalle 14.45. Una pellicola di genere sentimentale, drammatica e musicale che è stata diretta da Max Giwa e Dania Pasquini con il soggetto e la sceneggiatura che sono stati curati da Jane English. Il film è uscito nelle sale cinematografiche inglesi nel 2010, anche in versione 3D. In Italia la pellicola è stata pubblicata un anno dopo, nel 2011, in versione Home Video. Il film è conosciuto anche con il titolo StreetDance 3D. Alla colonna sonora del film hanno partecipato diversi artisti di spicco della scena Pop inglese, tra cui Craig David, le Sugarbabes, Pixie Lott e Cheryl Cole.

Streetdance è il film in onda su Italia 1 oggi, domenica 12 marzo 2017 alle ore 14.45. Una pellicola dal genere commedia musicale che è stata diretta dai registi Dania Pasquini e Max Giwa nel 2010 ed è stata prodotta dalle aziende BBC e da Vertigo Film. Nel cast tra i principali interpreti troviamo Nichola Burley, Ukweli Roach, Charlotte Rampling ed Eleanor Bron. Ma vediamo insieme la trama del film nel dettaglio.

La commedia musicale è ambientata a Londra nei quartieri popolari e vede come protagonisti un gruppo di ballerini di street dance. Il gruppo, dopo parecchi anni di amicizia, è sul punto di dividersi, il leader, soprannominato “Jay” (Ukweli Roach), decide di abbandonare i suoi amici ballerini dopo un piccolo screzio, senza dare loro il minimo preavviso. Per colpa dell’improvviso scioglimento, gli street dancers sono costretti a trovare un altro luogo in cui allenarsi, dopo la dipartita di Jay, il locale che li ospitava durante le prove decide di revocare l’accordo, costringendo i ballerini a trovare un nuovo spazio in affitto. Essendo perlopiù adolescenti, i membri del gruppo non possono permettersi di pagare la quota mensile per l’affitto di una sala prove e quindi sono costretti ad organizzare una raccolta di fondi che gli permetta di trovare uno spazio adeguato per ballare. Dopo numerosi tentativi falliti, durante la ricerca di una sala prova adeguata i ragazzi si imbattono nel proprietario di una scuola di danza classica che gli concede una sala prove a patto che essi includano nel gruppo di street dancers 5 ballerini provenienti dalla scuola stessa. I ragazzi accettano in quanto sembra non esistere una soluzione alternativa. Nonostante i loro buoni propositi, andare d’accordo con i cinque nuove arrivati sembra piuttosto difficile, anche per via della differenza sociale tra i due gruppi di ballerini. Inoltre, il gruppo di street dance ha dei gusti musicali molto diversi rispetto a quelli dei ballerini di danza classica e questo causa alcune incomprensioni del gruppo. Tuttavia, i ragazzi, per il bene della danza, riescono a diventare amici a mettere da parte le loro differenze e a creare una coreografia che metta d’accordo tutti i membri del gruppo. Nel frattempo, i giovani vengono a scoprire che Jay, l’ex capo del gruppo, ha tradito i suoi amici per unirsi alla crew rivale di ballerini, chiamata “Surge”. Così, la rivalità diventa ancora più grande e i due gruppi si preparano per scontrarsi a colpi di passi di danza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori