Shalpy vs Imma Battaglia/ Isola dei Famosi 2017, ancora polemiche: “non si ama quando conviene in tv”

- La Redazione

Shalpy e Imma Battaglia, Il cantante si scaglia contro l’attivista compagna di Eva Grimaldi: “Non si ama quando si conviene in tv”. E nasce il confronto sulla copertina di Chi…

imma_battaglia
imma battaglia

Shalpy contro Imma Battaglia, scontro e confronto dopo la copertina di Chi: “Non si ama quando si conviene in tv” – Un botta e risposta duro e su temi molto importanti quello tra Shalpy e Imma Battaglia che nasce dalla copertina di un noto settimanale. Entrambi attivisti per i diritti della comunità Lgbt, ad accomunare il noto cantante e la compagna di Eva Grimaldi è appunto anche la copertina di un giornale fatta per quelli che sembrano essere gli stessi motivi. Sia Shalpy che la Battaglia sono stati intervistati dal settimanale Chi per parlare della propria relazione gay, ma è proprio da qui che parte la polemica del cantante che lancia una frecciatina anche poco velata in direzione di Imma Battaglia. “Non si ama quando si conviene in tv. Forse sbaglio io perchè ho fatto tutto per principio senza calcolare nè tempo, nè soldi”. Il confronto con il servizio su Imma Battaglia ed Eva Grimaldi su Chi (uscito proprio in concomitanza con il loro coming out sull’Isola dei Famosi) appare più che evidente e sembra voler dire che se la sua di copertina è nata per un reale tentativo di sensibilizzazione, quella della coppia Battaglia-Grimaldi nasce da puro business.

Shalpy contro Imma Battaglia, scontro e confronto dopo la copertina di Chi: l’attivista risponde e spiega – La risposta di Imma Battaglia arriva nel corso di un’intervista rilasciata al portale Gay.it, al quale l’attivista confessa: “Una parte della comunità gay ha cominciato subito con la classica invidia! Ho letto e appreso cose da Shalpy, piuttosto che da Deborah di Cave, che mi hanno lasciata davvero senza parole. Mi hanno appellata persino come una velata (colui o colei che, nel mondo LGBT, nasconde la propria identità, ndr)”. Il pensiero di Shalpy è stato infatti condiviso da una cosa organizzata! Poco prima di partire Eva mi propose di fare un posato assieme a lei, per evitare che in un futuro prossimo venissero utilizzate foto nostre prese nelle situazioni peggiori: come in costume, al mare, o a passeggio con la spazzatura. Alfonso Signorini, che è un amico della mia compagna, sono anni che le chiedeva un posato. Eva non aveva mai parlato della sua omosessualità in video, ma questo non vuol dire che non l’abbia fatto con le persone a lei care”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori