Capitan Newman/ Gregory Peck e Tony Curtis nel film su Iris: la regia di David Miller

- La Redazione

Capitan Newman è il film che andrà in onda su Iris oggi, 6 marzo 2017, in seconda serata. Nel cast Gregory Peck, Tony Curtis, Bobby Darin, Angie Dikinson e Robert Duvall

iris_logo
film prima serata

Il film Capitan Newman, in onda oggi in seconda serata su Iris, è piaciuto molto sia al pubblico che ai critici. I giornalisti cinematografici hanno elogiato il talento recitativo di Gregory Peck, che interpreta in maniera eccellente la parte di Capitan Newman. Il regista del lungometraggio Capitan Newman, David Miller, non ha avuto la soddisfazione di essere premiato per il suo film drammatico. Le musiche sono state composte da Frank Skinner, mentre il lavoro di montaggio è stato fatto da Alma Macrorie. La fotografia del film è stata realizzata da Russell Metty.

Il film Capitan Newman è un lungometraggio di genere drammatico che andrà in onda questa sera, lunedì 6 marzo 2017, su Iris alle 23.25. La pellicola di David Miller ha come attori principali, gli interpreti Tony Curtis, Angie Dickinson, Gregory Peck, Robert Duvall ed Eddie Albert. Il film Capitan Newman è stato realizzato nell’anno 1963 negli Stati Uniti. La sceneggiatura è stata sviluppata da Richard L. Breen in collaborazione con Henry Ephron e Phoebe Ephron, con soggetto scritto da Leo Rosten. Prodotta dalla casa cinematografica Brentowood Productions in collaborazione con la Universal Pictures, la pellicola dura 1 ora e 53 minuti: venne realizzata nel formato 35 mm con tipologia Panoramica.

Il Capitan Newman è un neuropsichiatra molto famoso. È noto perché con pazienza riesce sempre a curare i suoi pazienti dalle patologie, che di volta in volta li colpiscono. Ad un certo punto, al medico viene proposto di andare a lavorare presso un ospedale della base militare di Camp Colfax. Il posto si trova nel deserto dello stato dell’Arizona. Capitan Newman non sa se accettare o meno il nuovo lavoro. Si consulta con la sua famiglia e con gli amici più cari. Alla fine l’uomo accetta l’incarico presso la base militare. Il medico incomincia a lavorare a Camp Colfax. In questo posto, ha il compito di far recuperare psicologicamente i piloti americani, che hanno combattuto nel secondo conflitto mondiale. Capitan Newman si lamenta che nell’ospedale della base americana ci sono pochi medici e pochi letti, che non bastano per accogliere i malati che giungono. I pazienti feriti del neuropsichiatra iniziano una terapia con lui, nella quale costoro raccontano a Capitan Newman tutte le terribili esperienze che hanno vissuto in guerra. Tra i pazienti del neuropsichiatra c’è innanzitutto il Capitano Winston. L’uomo si trova in perenne stato di shock, in quanto ha passato più di un anno nascosto all’interno della cantina, per sfuggire all’arresto da parte dei tedeschi. Anche il caporale Tompkins va in terapia da Capitan Newman. Il soldato ha iniziato a bere e non smette più. Il caporale è diventato un ubriacone, in quanto si ritiene colpevole di aver causato accidentalmente la morte di un suo amico in guerra. Capitan Newman si prende allora cura di questi due uomini, i quali piano piano inizieranno a migliorare e a fare progressi. In seguito, dal dottore giunge anche l’ufficiale Norval Bliss. Il soldato ha perso completamente la testa e non ragiona più. I traumi psicologici subiti in battaglia sono talmente forti, che Capitan Newman non riesce in alcun modo ad interagire con lui. Un giorno, il Colonnello Bliss fa un gesto estremo. L’uomo si lancia da una finestra dell’ospedale della base militare di Colfax. Il soldato purtroppo non riesce a sopravvivere all’incidente e disgraziatamente muore. Capitan Newman è triste per questo evento, ma lavora con ancora più decisione per riuscire a curare i suoi pazienti. Ad un certo punto, il dottore entra in contrasto con i suoi vertici militari. I suoi superiori infatti vogliono che il medico faccia recuperare in fretta i suoi pazienti, per fare tornare i militari in guerra. Capitan Newman però continuerà a svolgere il suo lavoro con onestà e cercherà di curare i soldati nel migliore dei modi, prendendosi tutto il tempo di cui ha bisogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori