The Librarians 3/ Anticipazioni e video promo puntata 9 marzo 2017: un luna park degli orrori

- La Redazione

The Librarians, anticipazioni del 9 marzo 2017, in prima Tv assoluta su Paramount Channel. Flynn e Jenkins inciampano in una nuova profezia, ma uno dei Bibliotecari dovrà morire. Chi sarà?

thelibrarians
The Librarians 2, in prima Tv assoluta su Paramount Channel

Un coloratissimo episodio di The librarians 3 ci attende questa sera su Paramount Channel, che torna ad ospitare gli ormai celebri bibliotecari. La prima delle due puntate che verranno trasmesse oggi, giovedì 9 marzo 2017, s’intitola infatti “…e le lacrime del clown” e avrà per protagonista, come ci viene mostrato nel video promo, un misterioso luna park itinerante che nasconde un sinistro segreto: sono infatti maghi corrotti dall’uso della vera magia. Clicca qui per vedere il video promo di The Librarians 3×05.

Nella prima serata di oggi, giovedì 9 marzo 2017, Paramount Channel trasmetterà due nuovi episodi di The Librarians 3, in prima Tv assoluta. Saranno il quinto ed il sesto, dal titolo “… e le lacrime di un clown” e “… e la prova del triangolo“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: i Bibliotecari si ritrovano completamente bagnati in un antro oscuro, in cui trovano conferme che sono sotto l’influenza della magia. Eve (Rebecca Romijn) in particolare ha diversi flashback in cui risale a ritroso tutti i momenti che li hanno condotti fino a quel momento. Più tardi, Jenkins (John Larroquette) intuisce della presenza dell’Oracolo di Delfi, ma Jones (John Harlan Kim) e Stone (Christian Kane) hanno una visione in cui l’ex Colonnello li uccide tutti. La stessa visione, anche se con protagonisti opposti, viene vissuta da Eve. I due gruppi entrano quindi in contrasto e sono pronti a darsi battaglia. Tyson però li ferma, ricordando loro che si tratta solo della profezia e quindi dell’ulteriore effetto dell’Oracolo. Per scoprire di più sull’azione corretta da compiere, Cassandra (Lindy Booth) accetta di accedere alla previsione dell’Oracolo toccando la scatola magica che lo evoca. La Bibliotecaria assiste quindi alla profezia con cui lo stesso Oracolo predice la sua morte, ma per Jenkins è chiaro che si tratta di altro. Grazie alle abilità di Stone, il gruppo fa un tentativo per aprire il portone, mentre la strana creatura che dimora in quel luogo, si avvicina sempre di più. Oltrepassata la soglia, il gruppo si ritrova in un’altra stanza, ma Eve crede che sia ormai arrivato il suo momento. Jones propone quindi di sfruttare la lente profetica degli occhiali, ma subito dopo Eve nota che Nina, la cameriera, è l’unica a non aver chiesto di quel particolare oggetto. L’ex Colonnello inizia ad unire i puntini, che si concludono con l’acqua che cola ancora dai suoi vestiti, nonostante siano trascorse diverse ore. Eve intuisce che si tratta in realtà dell’Oracolo, che a quel punto cala la maschera e le ricorda che il suo tempo è ormai scaduto. La Biblioteca era l’unico posto sicuro in cui non avrebbe potuto raggiungerla, mentre ora si trovano all’interno del suo cubo divinatorio. Rivela inoltre che l’unico modo per liberarsi della profezia sulla propria morte, era creare un secondo verdetto. Eve tuttavia non intende sottostare al possibile fato e riesce a relegare l’Oracolo nell’Inferno. Durante una cena, Jenkins rivela al Colonnello che l’oggetto che porta sempre con sé rappresenta la protezione della stessa Biblioteca.

Dopo aver riecevuto una richiesta d’aiuto da Eve, Jenkins e i Bibliotecari cercano di rintracciarla in Iowa, dove vengono magicamente trasformati in boia. Liberati dall’incantesimo e con i loro ricordi ripristinati, il gruppo inizia a ricordare il motivo per cui si trovano in quel posto: stanno cercando alcune persone scomparse. Fingendosi dei clown, il gruppo ritorna a sorvegliare il titolare del festival, Kirby Goulding, un mago che ha acquisito vera magia grazie ad un nuovo manufatto. Si scopre in seguito che ha utilizzato l’evento mondano per ritrovare il suo vecchio amore d’infanzia, Charlotte, in modo che possa eseguire con lui il trucco dell’Ascensione, inventtato da Houdini, ed inviare il festival in un’altra dimensione. I Bibliotecari cercano invece di rubare la sua bacchetta magica, che scambiano per il manufatto, ma alla fine vengono catturati e trasformati in statue di cera.

I Bibliotecari intervengono in aiuto di Flynn, che è diventato ossessionato dall’idea di trovare l’Occhio di Ra, l’unico artefatto che può sconfiggere Apep. Con l’aiuto del gruppo, scopre che l’oggetto magico si trova all’interno di una collezione di tesori egiziani a bordo della Tibbar, una nave di cui si è persa ogni traccia nel 1886. Non volendo rischiare la vita degli amici, Flynn sfrutta un inganno per allontanarsi ed in seguito si lascia risucchiare nel Triangolo delle Bermuda, dove scopre che i Bibliotecari scomparsi secoli prima, sono a loro volta bloccati all’interno del triangolo. Il luogo è infatti un mondo magico basato sulle storie scritte da Carroll per proteggere l’Occhio. Anche se l’autore gli consegna il manufatto, lo avvisa che per usare il suo potere dovrà sacrificare una vita. Flynn e Jenkins decidono quindi di nascondere al resto del gruppo questo piccolo particolare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori