IMMA BATTAGLIA/ Si riaccende lo scontro con Raz Degan? (Isola dei famosi 2017, finale 12 aprile)

- Francesca Pasquale

Imma Battaglia, all’Isola dei famosi sostiene Eva Grimaldi. La nota politica italiana presente nell’ultima puntata stagionale del reality di Canale 5 (Isola dei famosi 2017, finale).

Imma_Battaglia_Isola_dei_famosi_retiinrete_2017
Imma Battaglia all'Isola dei famosi 2017

Molti telespettatori non hanno dimenticato la presenza di Imma Battaglia in Honduras e le numerose polemiche scatenate al suo ritorno in una diretta dell’Isola dei Famosi 2017. La Leader del movimento LGBT, che in Honduras è stata costretta a dividere la capanna con Raz Degan, è tornata poco dopo in Italia con una serie di accuse nei confronti del naufrago che però non hanno fatto altro che accrescere la grande stima che il pubblico nutre nei suoi confronti. Oggi Imma Battaglia riabbraccerà la sua Eva Grimaldi di ritorno dall’Honduras, ma allo stesso tempo avrà la possibilità di raggiungere il parterre dello studio e confrontarsi ancora una volta con Raz Degan per quei comportamenti che non è riuscita a mandare giù. Nello studio di Alessia Marcuzzi si riaccenderà la polemica o la serata finale, tanto attesa dai naufraghi di questa edizione, metterà fine a tutti gli scontri che hanno caratterizzato le ultime puntate? (Aggiornamento di Fabiola Iuliano)

La compagna di Eva Grimaldi, Imma Battaglia, non poteva mancare nell’ultima puntata dell’Isola dei famosi 2017. La sua fidanzata è arrivata in finale e dopo essere andata a trovarla in Honduras, Imma è pronta a sostenere la sua Eva in studio ancora una volta, sperando di poter accoglierla come vincitrice. La Battaglia ha sempre difeso la Grimaldi ma ha cuore anche chi vive a migliaia di chilometri da lei. Nei giorni scorsi la tragedia di Iblid in Siria che ha visto decine di bambino morire a causa di un attacco col gas nervino ha colpito l’opinione pubblica spingendo molti personaggi noti ad alzare la propria voce per sensibilizzare le coscienze. Anche Imma ha voluto dire la sua con un duro post pubblicato sulla sua pagina Facebook: “NON RIMANIAMO #INERMI #INDIFFERENTI STRAGE DI #BAMBINI CON #GAS #TOSSICI in #SIRIA #ONU #UE #AMERICA #RUSSIA #PAPA #NOITUTTI INTERVENIRE!”. Clicca qui per vedere il post e tutti i commenti.

L’edizione 2017 del noto reality l’Isola dei famosi sta per chiudere i battenti con la tanto attesa finalissima che verrà trasmessa questa sera sulle frequenze di Canale 5 per la conduzione di Alessia Marcuzzi al cui fianco come consuetudine ci saranno Vladimir Luxuria nelle vesti di opinionista fissa in studio e di Stefano Bettarini quale inviato speciale. Una puntata che si preannuncia ricca di emozioni e di interessanti spunti che sarà ulteriormente arricchita grazie alla presenza di tantissimi ospiti come nel caso di Imma Battaglia. Per la Battaglia, attuale compagna di Eva Grimaldi, non è la prima partecipazione nel programma. Infatti, è stata addirittura naufraga per una intera settimana dando un importante contributo psicologico alla stessa Eva Grimaldi che in effetti grazie a lei ha trovato nuove energie per continuare a prendere parte alla trasmissione. Supporto che la Battaglia darà anche nell’ultimo appuntamento di questa avventura mediatica.

) – Nell’ultimo periodo Imma Battaglia ha voluto affrontare il tema dell’omofobia, piuttosto attuale anche e soprattutto in seguito all’attacco subito da Scialpi, insultato pesantemente tra le strade di Roma. Nello specifico la Battaglia nel corso di una intervista riportata dal portale web VelvetGossip.it, ha voluto esprimere piena solidarietà al cantante italiano esprimendo indignazione per il silenzio del mondo politico ed in particolare della sindaca di Roma, Virgina Raggi. L’attivista ha sottolineato: “Gravissimo l’attacco di omofobia subito da Scialpi, a cui va tutta la mia solidarietà. Roma è sempre più una città pericolosa, violenta, in pieno degrado sociale e culturale.. e il silenzio della Sindaca è ancora più grave ed inaccettabile! Mai come adesso urge una legge contro l’omofobia ma anche un serio piano di intervento contro la violenza, perché Roma torni ad essere una città dell’accoglienza e dei diritti. Per questo dico alla Sindaca, se ci sei batti un colpo contro l’omofobia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori