Castelgandolfo/ Abbandonato lo status di residenza papale (Finalista Il Borgo dei Borghi 2017)

- Alessandra Pavone

Castelgandolfo, è il borgo medievale nella provincia di Roma. E’ stato fondato da Ascanio, figlio di Enea, sulle rovine di Alba Longa (Il Borgo dei Borghi, 16 aprile 2017)

logo_rai_3_2017
Maria Teresa d'Austria in onda Rai 3

Castelgandolfo, prima che finalista de Il Borgo dei Borghi 2017 di Kilimangiaro su Rai Tre, è nell’immaginario collettivo la residenza per eccellenza delle vacanze estive del Papa. In molti, però, non sanno che da un po’ di tempo a questa parte il Palazzo Pontificio è passato dall’essere una residenza al diventare un museo. A prendere questa decisione è stato proprio l’attuale Santo Padre, Papa Francesco, che a differenza dei suoi due predecessori Benedetto XVI e Giovanni Paolo II non sembra essere rimasto particolarmente affascinato dalla location estiva, preferendo trascorrere i pochi giorni di pausa estiva all’interno del convento di Santa Marta. I tempi in cui Papa Ratzinger, che all’epoca amava così tanto “il castello” da dilettarsi suonando il pianoforte sulle note di Mozart, Bach e Beethoven, sembrano oggi un lontano ricordo…(aggiornamento di Dario D’Angelo)

Sulle rive di un altro lago, questa volta nel Lazio, si trova un altro finalista del concorso. Si tratta di Castelgandolfo, in provincia di Roma, che abbraccia la quasi totalità del Lago Albano, nel cuore della zona dei Castelli romani. Come la maggior parte del territorio attorno alla capitale, le origini richiamano la mitologia classica. Si dice infatti che questo borgo è stato fondato da Ascanio, figlio di Enea, sulle rovine di Alba Longa. Il nome però deriva da un’importante famiglia nobiliare, i Gandolfi appunto, che fecero costruire il castello nel XIII secolo.

Non è un caso che sia la meta preferita dei Papi, poichè era già amata dagli imperatori romani. Ne sono testimonianza due sontuose ville: Villa di Publio Clodio Pulcro e Villa albana di Domiziano. Il vero simbolo del borgo resta il Palazzo pontificio, che come suggerisce il nome è il luogo dove risiedono i Papi durante le loro vacanze. Si erge sulle rovine del castello fatto costruire dai Gandolfi. Sono inoltre presenti delle ville pontificie di proprietà del Vaticano: Villa Barberini, Villa Cybo e i Giardini Pontifici o del Moro. Tra gli eventi culturali più caratteristici ci sono la Sagra delle Pesche a fine luglio e la Marcia della Pace a gennaio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori